Città di Torino >
Trasporti e Viabilità > ZTL Centrale > Permessi di circolazione in ZTL per veicoli Elettrici puri

Permessi di circolazione in ZTL per veicoli Elettrici puri

Pubblicato il 29-06-2017 (Aggiornato il 31-08-2017)

La Città di Torino, con la deliberazione della Giunta Comunale del 27 giugno 2017 (mecc. 2017 02482/119) e in deroga all'ordinanza num. 81355 del 15 aprile 2015 (relativamente alle categorie di soggetti interessati), ha deciso, per un anno, di rilasciare un permesso di transito (categoria Blu A), a titolo gratuito nella zona a traffico limitato ai veicoli "elettrici puri” senza il vincolo della data di immatricolazione e senza il vincolo della residenza.

Ad ogni persona fisica può essere concesso un solo permesso di circolazione che è legato all'intestatario e al numero di targa del veicolo. Detto permesso non esonera dal pagamento della sosta nelle strisce blu durante gli orari stabiliti

Destinatari: veicoli "elettrici puri" senza il vincolo della data di immatricolazione e della residenza
Consente: Transito e sosta sul sedime stradale nella ZTL Centrale (occorre comunque pagare la sosta ove previsto)
Con esclusione di : Aree pedonali, vie e corsie riservate al mezzo pubblico, aree verdi chiuse al traffico veicolare
Validità: 2 anni
Costo: Alla presentazione della richiesta 16 Euro di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici). Se la richiesta è accettata, al ritiro del permesso:
- 16 Euro di marca da bollo, una per ogni permesso concesso (escluse ONLUS e soggetti individuati all’art.1, comma 2, D.P.R. 642 del 26/10/1972)
- 2 Euro di marca da bollo (escluse ONLUS ed enti pubblici)
- 1,81 Euro diritti di segreteria e diritti di permesso da pagare in contanti alla Cassa, per ogni permesso concesso (escluse ONLUS ed enti pubblici)
Come richiederlo: Rivolgersi all’Ufficio Permessi della Città
modulo Blu-A per veicoli elettrici puri

I veicoli ad alimentazione "elettrica pura", i cui possessori non siano residenti nella Città di Torino ma abbiano la necessità di transitare occasionalmente all'interno della ZTL, è prevista la possibilità di richiedere l'apposita esenzione a posteriori per transiti occasionali, compilando l'apposito modulo e, seguendo le istruzioni, inviarlo direttamente al GTT spa

Prima di transitare nella ZTL è opportuno verificare il corretto inserimento delle targhe (solo per i permessi rilasciati dalla Città e non per quelli rilasciati dal GTT spa) utilizzando l'apposita procedura di verifica online

Nell'ambito del progetto sperimentale e per la durata dello stesso i "cambi targa", potranno essere effettuati solamente tra veicoli della stessa tipologia e con lo stesso tipo di alimentazione

Torna su

Stampa questa pagina

ZTL: istruzioni per l'uso

Condividi

Torna indietro