Come candidarsi e selezione

Cosa fare per partecipare ai progetti di Servizio Civile e alla selezione

E' stata prorogata la scadenza al 10 febbraio 2022 del nuovo bando Servizio Civile Universale 2021 per la selezione di volontari e volontarie fra i 18 e i 28 anni.

La domanda si presenta esclusivamente tramite la piattaforma Domanda on Line (DOL), raggiungibile da PC fisso, tablet o smartphone, alla quale si può accedere dopo essersi registrati tramite SPID (il Sistema Pubblico d’Identità Digitale).

Se non sei un cittadino italiano e non possiedi lo SPID, puoi richiedere le credenziali per accedere alla piattaforma DOL per poi effettuare un accesso con le credenziali.

Grazie allo SPID, molti dati inseriti in fase di registrazione sono disponibili al momento della candidatura. È inoltre possibile caricare documenti allegati direttamente sulla piattaforma in formato PDF.

Riassumendo, per potersi candidare al bando Servizio Civile occorre: 

  • verificare di possedere
  • possedere un'identità digitale o crearne una tramite SPID
  • accedere alla piattaforma Domanda On Line (DOL) attraverso le credenziali dell'identità digitale
  • individuare il progetto scelto tramite il nome o il codice progetto e compilare la domanda, che come gli altri anni potrà essere solo una per tutto il bando (in caso di progetto che prevede più sedi, occorre sceglierne una con il relativo codice sede
  • per conoscere in tempo reale il numero di candidature già arrivate per ogni progetto, in modo da fare una scelta ponderata, vai a questa pagina e inserisci, nello spazio indicato, il codice progetto che trovi all'inizio di ciascuna pagina di descrizione di un nostro progetto.
  • verificare la correttezza della compilazione della domanda:
    la completezza della candidatura verrà valutata ai fini dell'assegnazione di un primo punteggio. Si consiglia quindi
    • di compilare dettagliatamente tutti i campi e allegare un curriculum completo
    • per quanto riguarda le esperienze precedenti, si raccomanda di descrivere con precisione nella domanda e nel curriculum tutte le esperienze e la loro durata (mesi e monte ore), con le specifiche richieste nella domanda
    • descrivere anche altre esperienze di lavoro e volontariato svolte in settori diversi da quelli del progetto, gli hobby, gli interessi personali ed eventuali percorsi di studio non completati
    • in alcuni progetti viene valutato positivamente (con l’assegnazione di un punteggio aggiuntivo) il possesso di particolari titoli di studio e professionali, certificazioni linguistiche e informatiche, conoscenza lingue straniere o altre conoscenze particolari, la Patente B
  • attendere la ricevuta via mail di conferma dell'avvenuta presentazione della domanda

È possibile presentare una sola domanda per un solo progetto.

Candidarsi per i progetti della Città di Torino ed enti partner

Per partecipare ai progetti promossi dalla Città di Torino ed enti partner occorre:

  • consultare i diversi progetti di Servizio Civile 
  • contattare gli enti che realizzano i progetti per richiedere chiarimenti o ulteriori informazioni
  • scegliere un unico progetto/sede per il quale presentare la propria candidatura
  • seguire le istruzioni per la candidatura descritte nel paragrafo precedente

Criteri di selezione per i candidati ai progetti della Città di Torino ed enti partner

​Dopo la chiusura del bando, le persone che hanno inviato la candidatura possono consultare il calendario di convocazione ai colloqui di selezione (che sarà pubblicato nella pagina Bando Servizio Civile 2021 almeno 10 giorni prima del loro inizio). 
Attenzione: questa pubblicazione ha valore di notifica della convocazione. L'assenza, senza giustificato motivo, anche a uno solo dei colloqui è considerata rinuncia e quindi si procede all'esclusione dalla selezione per non aver completato la procedura.

La selezione è finalizzata alla definizione di una graduatoria dei giovani giudicati idonei e avviene secondo il Sistema di reclutamento e selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, che prevede:

  • una valutazione curriculare dei candidati
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile e alle peculiarità del progetto
  • un test scritto di preselezione costituito da domande a risposta multipla focalizzate sulla conoscenza del Servizio Civile Universale e delle specificità del progetto. Il test verrà somministrato solo nel caso in cui il numero di candidature ammissibili ricevute per il progetto ecceda le trenta unità e risulti contemporaneamente superiore a 10 volte il numero dei posti disponibili. I candidati che avranno risposto correttamente ad almeno il 60% delle domande avranno diritto a proseguire la selezione
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto

Il punteggio massimo che un candidato può ottenere è pari a 110 punti così ripartiti:

  • precedenti esperienze: massimo 22 punti
  • titolo di studio, titoli professionali, esperienze aggiuntive non valutate in precedenza e altre conoscenze: massimo 28 punti
  • colloquio individuale: massimo 60 punti

Al termine della procedura di selezione, gli enti consegnano all'Ufficio Nazionale Servizio Civile tutta la documentazione raccolta e pubblicano le graduatorie.

Una volta verificata la correttezza del materiale ricevuto, l'Ufficio Nazionale Servizio Civile comunica ai giovani selezionati l'avvio al Servizio. 

 

 

Data aggiornamento: 
26 Gennaio 2022
E' stata prorogata al 10/2 la scadenza per fare domanda di Servizio Civile. Città di Torino ed enti partner propongono altri 7 nuovi progetti per 33 posti, oltre ai 397 già disponibili.
Scopri i requisiti per partecipare e le caratteristiche del servizio.
Un'esperienza di cittadinanza attiva per giovani dai 18 ai 28 anni
Graduatorie Servizio Civile per progetti della Città di Torino e partner - Bando 2021