Spesa solidale o collettiva direttamente dal produttore

Il gruppo d'acquisto è formato da un insieme di consumatori che compra un determinato tipo di merce, non solo alimentare, direttamente dal produttore, limitando gli itermediari, come negozi o grossisti.
La scelta dei fornitori viene effettuata in base a criteri etici, sociali e ambientali, per promuovere l’acquisto di prodotti locali, ridurre l'impatto del trasporto della merce e dell’imballaggio, incentivare l’attività dei piccoli produttori e il consumo di prodotti biologici, ecologici ed ecocompatibili.

GAS - Gruppi di Acquisto Solidale

Sono costituiti da persone che acquistano all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune e li ridistribuiscono fra di loro. Con cadenza periodica e a turno, uno dei componenti del gruppo raccoglie le liste della spesa ed effettua un ordine collettivo. Quando arriva la merce, i prodotti vengono consegnati nei "punti di snodo", dove ogni acquirente può effettuare il ritiro e pagare la sua parte dell’ordine.

Su questi siti si trovano elenchi di GAS con sede a Torino e dintorni:
Prodotti regionali
Economia solidale  
Eventhia

GAC - Gruppi di Acquisto Collettivo

Rispetto ai gruppi solidali, nel gruppo collettivo si fa riferimento a un soggetto mediatore che propone una propria lista di produttori, scelti secondo alcuni principi che devono essere condivisi dal gruppo.

I gruppi di acquisto collettivo nascono a Torino nel 2005 dalla collaborazione tra la Provincia e il Movimento Consumatori, che si occupa di acquistare i prodotti e di distribuirli in luoghi, giorni e orari fissi. Principi ispiratori sono la territorialità e stagionalità dei prodotti. Dallla collaborazione con Sostenibile.com è nata la Piattaforma Gac,  attraverso la quale è possibile effettuare gli acquisti online.

In Francia dal 2011 si è sviluppato il progetto L’alveare che dice si , che vede oggi la partecipazione di 11 paesi europei con più di 700 alveari, per comprare prodotti alimentari e artiginali a filiera corta. In Italia i primi Alveari hanno aperto a Torino nel 2014. Ogni Alveare è una micro-impresa che porta avanti un progetto autonomo, all’interno di una logica collettiva di imprenditoria solidale. Per aprire un Alveare, serve tempo e motivazione per creare e animare la comunità, e un luogo fisico per gestire la distribuzione e gli incontri tra soci.

 

Soluzioni alternative per migliorare la vita quotidiana: social street, case del quartiere, banche del tempo e altre iniziative a Torino.
E’ un modo nuovo di concepire il lavoro, in cui la condivisione dello spazio permette l’incontro di professionalità diverse e diventa una risorsa per scambi di competenze ed idee.
La necessità di risparmiare ha creato un un sistema di scambio utile e semplice da mettere in atto, sostenuto dalla tecnologia delle piattaforme online.
Forma di micro finanziamento dal basso per progetti e idee innovative
Attività finanziarie con finalità sociali e per promuovere l’accesso al credito
Forma di economia alternativa per lo sviluppo sostenibile