Prima di partire per un viaggio occorre ragionare con anticipo rispetto alla valuta in corso nel Paese di destinazione e ai metodi di pagamento accettati, scegliendo tra carte di credito e debito oppure contanti. 

Per chi viaggia in zona Euro, sul sito della Banca Centrale Europea è disponibile una mappa con tutti i paesi che adottano la moneta unica; alcuni paesi, pur facendo parte dell'UE, non hanno adottato l'uso dell'euro, come ad esempio la Gran Bretagna, la Danimarca, l'Ungheria, la Svezia e la Croazia.  

Per chi viaggia fuori Europa, il sito Viaggiare Sicuri a cura della Farnesina permette di cliccare la voce "moneta" all'interno della scheda di ogni paese, per scoprire la valuta in corso e i metodi di pagamenti più utilizzati. 
 

Pagare con la carta: pro e contro

L'utilizzo di carte di credito, anche prepagate, e di bancomat può evitare la preoccupazione di viaggiare con parecchi contanti. In numerosi paesi anche fuori dall'area Euro, per esempio quelli scandinavi o in Gran Bretagna, è assolutamente normale pagare con carte elettroniche anche solo un caffè. In altri paesi, come la Germania, si continua generalmente a preferire il pagamento in contanti per le piccole spese.

Prima di partire bisogna controllare con la propria banca:

  • la soglia di spesa della carta; è possibile richiedere un aumento del plafond sia giornaliero che mensile
  • l'importo del massimale, che deve essere abbastanza elevato in caso di noleggio auto o versamento di una caparra
  • la validità nella zona di destinazione, che solitamente è limitata ai paesi europei; è possibile richiedere l'estensione di validità
  • i numeri di blocco carta in caso di furto o smarrimento
  • eventuali servizi di alert da attivare, come app o sms, per controllare in tempo reale movimenti e spese effettive, comprese commissioni nascoste.

Il prelievo di contanti all'estero con carte bancomat è di solito più conveniente rispetto ai prelievi con carte di credito che sono sconsigliati per via delle commissioni più elevate. Conviene invece pagare con la carta di credito all'interno di locali e negozi. 

L'uso di carte prepagate può avere alcuni svantaggi perchè sono meno accettate, dato che non sono collegate a un conto corrente. Prima di partire, bisogna controllare che siano associate a un circuito internazionale. Possono però rivelarsi uno strumento utile per minorenni: sono infatti l'unico strumento elettronico che possono utilizzare per i pagamenti, a parte i contanti. La carta prepagata può essere intestata anche a chi non ha un conto in banca, permette di prelevare senza addebito, è ricaricabile a distanza e limita il tetto di spesa. 
Con la carta prepagata non è possibile noleggiare un auto o versare una caparra. 

Tassi di cambio

Chi vuole cambiare contanti, i tassi di conversione applicati sono solitamente più alti all'aeroporto; si può cambiare una piccola somma e cercare in città uno sportello con tassi di cambio più convenienti.

E' anche possibile ottenere valuta straniera presso la propria banca, ma è necessario prenotare la somma che serve almeno una settimana prima della partenza, soprattutto per le valute meno comuni.

Per conoscere i tassi di cambio delle valute in vigore, ci sono una serie di siti che offrono questo servizio online: 

  • Cambi giornalieri 
    Il sito della Banca d'Italia offre un convertitore che permette di verificare il rapporto di cambio fra l'euro e numerose altre valute anche per date del passato.
    Il cambio contro lire è disponibile dal 1918, il cambio contro dollaro dal 1955, il cambio contro euro dal 1999.
  • Google 
    Google offre un convertitore integrato al suo motore di ricerca. Basta cerca una frase come "50 euro in dollari" sostituendo a 50 o al tipo di moneta, i dati che si vuole convertire. 
  • Oanda 
    Sito multilingue con convertitore di moneta. Utile per calcolare l’esatto cambio scegliendo tra le valute di tutto il mondo.
  • Xe 
    Il convertitore universale consente di eseguire conversioni tra valute straniere, utilizzando tassi di cambio aggiornati al minuto. Contiene tutte le valute del mondo.
Data aggiornamento: 
10 Agosto 2017
Disponibili anche offline, risolvono esigenze specifiche come prenotare attività, tradurre da lingue straniere, consultare mappe e info turistiche, conoscere i tassi di cambio, muoversi in loco