Ente: Cooperativa Sociale Valpiana

Settore e Area di Intervento: Assistenza – Minori

Obiettivi del progetto

  • Prevenire situazioni di marginalità e devianza sociale favorendo l’integrazione di ciascun minore all'interno di situazioni sociali “sane” e con adulti significativi come riferimenti.
  • Stimolare e favorire processi di acquisizione di autonomia personale in ciascun minore al fine di sostenere una miglior stima di sé, consapevolezza delle proprie capacità e potenzialità, aumento del senso di sicurezza, lavorando in particolare sul miglioramento del rendimento scolastico, sulle competenze relazionali coi pari e con gli adulti, sullo svolgimento di attività quotidiane e di attività predisposte ad hoc.
  • Favorire l'integrazione dei minori inseriti nelle strutture educative coi minori che vivono sul territorio e che frequentano o possono frequentare La Cartiera di Via Fossano, attraverso l'aggregazione giovanile ed il coinvolgimento in attività manuali, sportive, culturali.

Obiettivi specifici e attività d'impiego dei volontari

Comunità educativa residenziale.

Stimolare le acquisizioni di autonomia personale, protagonismo e capacità di gestione della quotidianità:

  • in affiancamento agli educatori viene gradualmente inserito nella struttura, per la conoscenza dell'equipe educativa, delle minori ospiti, delle caratteristichee della abitudini della vita comunitaria;
  • coadiuva gli educatori nella preparazione dei pasti e nella gestione della quotidianità in comunità;
  • svolge attività di osservazione e promuove occasioni di conoscenza diciascun minore;
  • in supporto agli educatori coinvolge le minori nella preparazione dei pasti, nel riordino della cucina al fine di insegnare loro la cura degli spazi, apparecchiare/sparecchiare, riordinare attraverso il “fare insieme”.

Offrire a ciascun minore maggior occasioni di relazione individualizzata con adulti, attraverso momenti strutturati di attenzione personale (per es.compere, uscite, lettura di fiabe, gioco, cura di sé):

  • in affiancamento agli educatori cerca di promuovere momenti ed occasioni informali e quotidiani di relazione e dialogo con le minori all’interno degli spazi comunitari;
  • coadiuva gli educatori nell'individuare bisogni e peculiarità delle singole minori;
  • affianca gli educatori nella progettazione educativa di momenti ed occasionidi relazione individualizzata per ciascuna;
  • attua quotidianamente momenti individuali da trascorrere con singole ragazze;
  • condivide e si confronta con gli educatori durante le riunioni su quanto vissuto coi minori.

Migliorare il rendimento scolastico delle minori attraverso il sostegno quotidiano nello svolgimento dei compiti e nello studio:

  • affianca gli educatori nell'analisi dell’andamento e della situazione scolastica di base di ciascuna minore;
  • con gli educatori programma e struttura attività di sostegno e recupero scolastico;
  • affianca le ragazze durante lo svolgimento dei compiti e dello studio;
  • insieme agli educatori individua le minori più bisognose di aiuto nello studioe nello svolgimento dei compiti;
  • insieme agli educatori e ai docenti di riferimento, pianifica programmi ad hoc di recupero scolastico, e affianca le minori per la realizzazione degli stessi, in particolare per coloro impegnate a preparare l'esame per la Licenza Media.

Centro educativo diurno.

Stimolare le acquisizioni di autonomia personale, protagonismo e capacità di gestione della quotidianità:

  • in affiancamento agli educatori,viene gradualmente inserito nella struttura, per la conoscenza dell'equipe educativa, dei minori ospiti, delle caratteristiche e della abitudini del Centro;
  • ​coadiuva gli educatori nella preparazione dei pasti e nella gestione della quotidianità.
  • svolge attività di osservazione e promuove occasioni di conoscenza di ciascun minore;
  • in supporto agli educatori coinvolge i minori nella preparazione dei pasti, nel riordino della cucina, delle varie stanze del Centro;
  • supporta gli educatori nell'aiutare i minori a prendersi cura di sé e degli spazi comuni, “facendo insieme” a loro.

Migliorare il rendimento scolastico delle minori attraverso il sostegno quotidiano nello svolgimento dei compiti e nello
studio:

  • affianca gli educatori nell'analisi dell’andamento e della situazione scolastica di base di ciascun minore;
  • con gli educatori programma e struttura attività di sostegno e recupero scolastico;
  • affianca e offre sostegno scolastico quotidiano a più minori;
  • con gli educatori individua i minori più bisognosi di aiuto;
  • insieme agli educatori e ai docenti di riferimento, pianifica programmi ad hoc di recupero scolastico, e affianca i minori per la realizzazione degli stessi, in particolare per coloro impegnati a preparare l'esame per la Licenza Media;
  • affianca gli educatori nella progettazione di un servizio di doposcuola, in collaborazione con la Parrocchia Immacolata Concezione di Via San Donato.

Partecipazione ad eventi formativi culturali:

  • mappatura di eventi formativi e culturali presenti sul territorio locale e cittadino
  • selezione degli eventi sulla base delle caratteristiche dei minori del Centro,ssull'utilità e sull'interesse che la proposta può avere
  • coinvolgimento dei minori rispetto alle proposte, in affiancamento agli educatori organizzazione ed accompagnamento dei minori a piccoli gruppi o in gruppo all'evento scelto.

Promuovere l’integrazione e la socializzazione dei minori in contesti “sani”,  mediante la partecipazione ad attività ricreative e sportive presenti sul territorio; promuovere socializzazione tra iminori all'interno del gruppo del Centro Diurno attraverso la programmazione di laboratori e momenti di svago in struttura:

  • affianca gli educatori nell’osservazione, rilevazione ed analisi delle qualità, delle inclinazioni, delle potenzialità, degli interessi di ciascun minore;
  • effettua una ricerca e fa una mappatura di attività e servizi presenti sul territorio che propongono corsi/attività ludico, sportivo, creative e soprattutto conosce le attività svolte dai partner all'interno della Cartiera di Via Fossano
  • coadiuva gli educatori nel proporre ai minori le attività e decidere assieme quella che maggiormente interessano
  • accompagna i minori per l'iscrizione al corso
  • sostiene i minori nel mantenere la frequenza al corso scelto ed iniziato.
  • accompagna sul territorio i minori affinché possano frequentare corsi, attività sportive e/o ricreative.
  • affiancando gli educatori progetta attività creative specifiche (laboratori) o ludiche quali cineforum, giochi di società, corsi.
  • recupera eventuali materiali necessari per i laboratori; pianifica assieme agli educatori i momenti in cui attuare e coinvolge re i minori nelle attività stabilite e progettate
  • insieme agli educatori progetta, organizza ed effettua gite ed uscite durante il tempo libero
  • in supporto agli educatori prepara e partecipa al soggiorno estivo.

Cartiera Via Fossano

Migliorare il rendimento scolastico di bambini seguiti dai Servizi Sociali e frequentanti la Scuola Elementare “De Filippo” attraverso l'attività di doposcuola:

  • affianca l'educatrice nell'analisi dell’andamento e della situazione scolastica di base di ciascun minore che frequenta il doposcuola, per individuare le necessità e le modalità di sostegno scolastico indicate per ciascuno, a partire dalle sue caratteristiche personali, comportamentali e dalle funzioni cognitive
  • con gli educatori programma e struttura attività di sostegno e recupero scolastico, attraverso l’individuazione anche di modalità interattive
  • affianca e offre sostegno scolastico quotidiano a più minori
  • il volontario starà accanto ai minori durante lo svolgimento di compiti e studio e li aiuterà a mantenere concentrazione e impegno
  • con gli educatori il volontario individua i minori più bisognosi di aiuto, e dedicherà in modo particolare a loro tempo e attenzione
  • con gli educatori, pianifica con i docenti di riferimento dei minori programmi ad hoc di recupero scolastico.

Fornire occasioni e strumenti per incentivare la lettura nei giovani e nelle famiglie:

  • affianca l'educatrice nella gestione del “Punto prestito e lettura”;
  • aiuta nella catalogazione dei libri, nella predisposizione del materiale necessario, nella cura del locale.
  • si occupa personalmente dell'apertura del servizio in alcuni giorni
  • progetta e crea materiale informativo sul servizio, per promuoverlo sul territorio, rivolgendosi in modo particolare a giovani e famiglie appartenenti alle fasce deboli.
  • affianca l'educatrice nella progettazione ed organizzazione dei laboratori di lettura;
  • progetta e crea materiale informativo sui laboratori, e realizza una mappatura dei servizi in cui promuoverli
  • cura lo spazio in cui si effettueranno i laboratori.

Sostegno, alfabetizzazione ed apprendimento della lingua italiana ai richiedenti asilo politico:

  • struttura dei momenti di studio, individuali o di gruppo, decidendo quali strumenti didattici utilizzare (libri di testo, film, uscite...

Promuovere processi di socializzazione ed aggregazione tra pari, attraverso la partecipazione ad attività ricreative, culturali e sportive, in particolare squadra di calcio:

  • affianca l'animatore presente durante l'apertura, così da conoscere il funzionamento del luogo, le attività avviate e i giovani
  • affianca l'animatore e l'allenatore della squadra di calcio, e con loro progetta ed organizza ulteriori momenti di allenamento, coinvolgendo i giovani nell'organizzazione e partecipazione a tornei
  • coadiuvato dall'animatore, rileva bisogni ed interessi dei giovani e delle persone che frequentano la Cartiera
  • progetta ed organizza attività, predispone materiale informativo e organizza attività di diffusione e promozione delle iniziative
  • affianca l'educatrice nella progettazione ed organizzazione di laboratori, a partire dalle sue capacità e competenze, e delle persone cui sono destinati
  • assieme alle educatrici del Centro Diurno e della Cartiera programma le date del cineforum, individua tematiche possibili di stimolo e confronto, sceglie la scaletta dei film, produce un volantino informativo, organizza una attività di promozione e di coinvolgimento dei giovani, collabora con il volontariato e gli educatori del Centro Educativo per la partecipazione dei minori inseriti al Centro
  • affianca l'educatore nei momenti di confronto tra i giovani.

Accompagnare i giovani adulti richiedenti asilo all’inserimento sul territorio:

  • Insieme alle figure educative, partecipa a momenti di scambio interculturale.

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il  Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede: 

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base  relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto; 
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la  corrispondenza tra  il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto. 

L’assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria. 

Condizioni di servizio e aspetti organizzativi

Numero ore di servizio dei volontari
1400 ore annue, con un minimo di 12 ore settimanali

Giorni di servizio a settimana dei volontari:  5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio: 
sono previsti momenti fuori sede (soggiorni estivi in Italia e/o all’estero di circa 10-15 gg, gite durantel’anno, accompagnamenti sul territorio), momenti di ritrovo di gruppo e feste serali occasionali (festa con i genitori, festa di Natale, compleanni), attività serali rivolte alla popolazione (cineforum, attività ricreative e culturali in Cartiera) in cui è fondamentale la partecipazione dei volontari. Le attività dei volontari si svolgeranno anche durante il weekend, si richiede, pertanto, flessibilità oraria. E’ richiesta inoltre la disponibilità ad accompagnare i minori sul territorio. Il volontario è tenuto a garantire la privacy sulle informazioni di cui viene a conoscenza relative ai minori e alla Cooperativa.
  
Requisiti richiesti ai canditati per la partecipazione al progetto

Obbligatori: Diploma scuola media superiore

Preferenziali: 

  • Istruzione e formazione
    Formazione socio-pedagogica e psicologica; iscrizione a Scienze della Formazione
  • Esperienze
    Attività, anche di volontariato, con minori (centri estivi, doposcuola, animazione, laboratori di attività ludico-ricreative artistiche)
  • Competenze linguistiche
    Eventuale conoscenza di inglese e/o francese
  • Competenze informatiche
    Uso programma word ed internet
  • Conoscenze tecniche  
    Attitudine ad instaurare relazioni interpersonali in particolare con bambini ed adolescenti, anche stranieri
  • Patenti
    In possesso della patente di guida B

Sedi di svolgimento e posti disponibili

Sede di attuazione del progetto: Cartiera Via Fossano
Comune: Torino 
Indirizzo: via Fossano 8
Cod. identificativo sede: 125051
Numero volontari per sede: 2 posti senza vitto e alloggio

Sede di attuazione del progetto: Comunità Educativa Residenziale
Comune: Torino 
Indirizzo: via Le Chiuse 14
Cod. identificativo sede: 54071
Numero volontari per sede: 1 posto solo vitto

Sede di attuazione del progetto: Centro Educativo Diurno
Comune: Torino 
Indirizzo: via Le Chiuse 14
Cod. identificativo sede: 54070
Numero volontari per sede: 1 posto solo vitto

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae: 

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione ex art. 37 comma 2 del D.LGS 81/2008 e S.M.I. (Formazione generale di 4 h). 
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”. 

Formazione specifica dei volontari

La durata totale della formazione specifica sarà di 72 ore, così come dettagliato: 

  • formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile
  • presentazione dell’ente ed accoglienza volontari
  • l'aggregazione e la socializzazione quali strumenti per la promozione di benessere nei giovani.
  • servizi educativi e servizi aggregativi per minori e giovani: luoghi relazionali per crescere.
  • iI minore in situazione di disagio psicorelazionale e familiare.

 

Per informazioni e presentazione candidature

Cooperativa Sociale Valpiana
Viviana Perozzi
Via Le Chiuse 14 Torino (suonare segreteria)
al lunedì al venerdì dalle ore 10 alle 13
tel. 3284675339/3467394725 - segreteria 0114730237
email: vivix76@gmail.com  

 

Consulta il testo completo del progetto
Verso l'alt(r)o (.pdf)

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

Data aggiornamento: 
26 Maggio 2017