Ente: Città di Torino - Servizi Sociali Circoscrizioni 8 e 2 (ex 9 e 10)

Settore e Area di Intervento: Assistenza - Disabili

Obiettivi del progetto

Il progetto vuole favorire lo sviluppo globale dei nuclei con figli disabili adolescenti/giovani, sostenendo e accompagnando ciascun componente (genitori, figli disabili e non) nel percorso di crescita più appropriato e contrastando quelle situazioni di isolamento ed emarginazione fonte di disparità sociali, conflittualità, rischi evolutivi, crescente delega e istituzionalizzazione. 

 

Obiettivi specifici e attività d'impiego dei volontari

Sostenere i fratelli e le sorelle normodotati di giovani diversamente abili.

  • Progettazione di un programma settimanale di attività, laboratori e opportunità di incontro per i siblings;
  • incontri con le famiglie per illustrare il calendario delle attività;
  • attivazione di iniziative (attività individuali e di gruppo) per fratelli/sorelle di diversamente abili; 
  • organizzazione di iniziative ludiche e di animazione a domicilio per le famiglie con figli con handicap e i loro fratelli;
  •  predisposizione e somministrazione alle famiglie del questionario di valutazione sulle attività proposte. 

Favorire l'integrazione sociale delle persone diversamente abili nel contesto sociale e territoriale,promuovendo l’utilizzo delle risorse
sportive, ludiche e ricreative presenti nelle due circoscrizioni e percorsi in cui i disabili possono diventare promotori di esperienze
qualificanti

  • Incontri di preparazione con le famiglie dei giovani disabili volontari coinvolti;
  • organizzazione e gestione delle attività mutuate dal progetto di servizio civile precedente “In controsenso” in cui i giovani disabili possano impegnarsi come risorsa utile per gli altri (gestione orto urbano collettivo, manutenzione della bicicletta animazione e cineforum);
  •  produzione di spot radiofonici con i giovani disabili, finalizzati alla sensibilizzazione di giovani e studenti sulle attività del Servizio Civile che sull’impegno del volontariato a sostegno delle fasce deboli;
  • ricerca e progettazione di tre nuove attività in cui i giovani disabili possano impegnarsi come risorsa utile per gli altri;
  • realizzazione nuove attività in cui i giovani disabili possono impegnarsi come volontari;
  • reperimento realtà del territorio disponibili all'inserimento di giovani disabili;
  • abbinamento giovani disabili alle realtà socializzanti del territorio;
  • accompagnamento giovani disabili nelle realtà del territorio;
  • inserimento di giovani disabili nelle attività estive o in campi di lavoro organizzati dal territorio. 

Favorire l'aggregazione di famiglie con particolare attenzione a quelle di origine straniera e la loro partecipazione a gruppi di auto sostegno con la finalità di socializzare le problematiche e di
affrontarle in modo più efficace.

  • Organizzazione e realizzazione incontri tematici di discussione/ supervisione rivolti alla genitorialità;
  • realizzazione attraverso colloqui di un’indagine conoscitiva tra le famiglie per individuare i momenti più adeguati nel corso dell’anno per le iniziative di aggregazione e gruppi permanenti di discussione; 
  • organizzazione e realizzazione in collaborazione con le associazioni del territorio di momenti aggregativi e ludici per le famiglie (spettacoli dedicati, apericena, messa a disposizione dei locali in occasioni di festività, ecc.); 
  • pubblicizzazione degli incontri ed eventi per famiglie attraverso il supporto dei servizi e le associazioni del territorio;
  • avvio di gruppi permanenti di discussione;
  • predisposizione e somministrazione questionario conclusivo di valutazione degli incontri realizzati 

Facilitare l'incontro tra il mondo della normalità e il mondo della diversità, tra gli studenti delle scuole superiori del territorio

  • Organizzazione e realizzazione in collaborazione con le scuole superiori del territorio di eventi di sensibilizzazione sui temi della solidarietà e impegno sociale rivolti agli studenti;
  • realizzazione di Azioni di confronto (incontri di approfondimenti e scambio di esperienza) volte a coinvolgere studenti nell’affiancamento di giovani disabili nel tempo extrascolastico. 

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il  Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede: 

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base  relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto; 
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la  corrispondenza tra  il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto. 

L’assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria. 

Condizioni di servizio e aspetti organizzativi

Numero ore di servizio dei volontari
Monte ore annuo di 1400 ore, con un minimo di 12 ore settimanali

Giorni di servizio a settimana dei volontari:  5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio: 
Disponibilità alla flessibilità di orario e a partecipare a incontri/eventi in orari serali e/o festivi.
Disponibilità a spostamenti per attività esterne al servizio e a partecipare a soggiorni estivi (campi di vacanza/ lavoro). I volontari inoltre dovranno garantire la massima riservatezza su tutti i dati e le informazioni con cui entreranno in possesso. 

Requisiti richiesti ai canditati per la partecipazione al progetto

Obbligatori: Diploma scuola media superiore

Preferenziali: 

  • Istruzione e formazione
    Esperienze formative/professionali nel campo della disabilità e/o esperienze di volontariato in ambito assistenziale/sociale 
  • Conoscenze tecniche  
    Tecniche di animazione e/o conduzione di gruppi di giovani e adulti – Abilità musicali e/o artistiche e/o sportive 

Sedi di svolgimento e posti disponibili

Sede di attuazione del progetto: Comune di Torino - C8 ex9 - Servizi Sociali
Comune: Comune di Torino
Indirizzo: via Pio VII, 61
Cod. identificativo sede: 8018
Numero volontari per sede: 2 posti senza vitto e alloggio

Sede di attuazione del progetto: Comune di Torino - C2 ex10 - Servizi Sociali
Comune: Comune di Torino
Indirizzo: via Candiolo, 79
Cod. identificativo sede: 89851
Numero volontari per sede: 2 posti senza vitto e alloggio

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae: 

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione ex art. 37 comma 2 del D.LGS 81/2008 e S.M.I. (Formazione generale di 4 h). 
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”. 

Formazione specifica dei volontari

La durata totale della formazione specifica sarà di 90 ore, così come dettagliato:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile.
  • Presentazione dell’ente e del territorio in cui si sviluppa il progetto. Sostenere i siblings.
  • Integrazione sociale e partecipazione dei giovani disabili. Lavorare con le famiglie. Lavorare con le famiglie di origine straniera. Percorsi di sensibilizzazione. 

Per informazioni e presentazione candidature

Servizi Sociali Circoscrizione 8 ex9
ALFREDO AJASSA
Via Pio VII, 61 Torino - 01101130115
alfredo.ajassa@comune.torino.it
pec: gioventu@cert.comune.torino.it
Servizi Sociali Circoscrizione 2 ex10
 SILVIA TRUFFO
Via Candiolo 79 Torino – 01101132493
silvia.truffo@comune.torino.it
pec: gioventu@cert.comune.torino.it 

 

Consulta il testo completo del progetto
Sibiling (.pdf)

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

Data aggiornamento: 
26 Maggio 2017