Il termine inglese coming out significa "uscire fuori" cioè dichiararsi o rendersi visibile. Si dice quindi che una persona gay o lesbica fa coming out quando decide di dichiarare il proprio orientamento sessuale.
In Italia per indicare il coming out viene spesso erroneamente utilizzato, anche dai mezzi di informazione, il termine outing che invece definisce il rendere pubblica l'omosessualità di qualcuno che vorrebbe mantenerla segreta. Questa azione, molto discussa anche all'interno dei movimenti di liberazione sessuale, viene utilizzata soprattutto con finalità politiche nei confronti di persone omofobe (vedi il Glossario).

Il coming out può avvenire in famiglia oppure con i propri amici o con i colleghi di lavoro e con processi individuali che portano a diversi gradi di dichiarazione: alcune persone fanno coming out soltanto con gli amici, altre solo in famiglia, alcuni lo dicono solamente a uno dei due genitori oppure a un fratello o a una sorella.
Non ci sono modalità, regole, prescrizioni, età minime o massime per il coming out e, soprattutto, il ventaglio delle diverse situazioni può essere molto ampio. Ogni persona e ogni situazione è diversa e ognuno deve valutare il contesto in cui si trova e decidere in base alle proprie considerazioni.

In senso più allargato il coming out può essere definito come un percorso di presa di coscienza di sé e della propria omosessualità. Questo percorso è graduale e non si conclude con una singola dichiarazione, perché questa scelta può riproporsi anche nel momento in cui si cambia scuola, si fanno nuove amicizie o ci si sposta in un nuovo ambiente di lavoro.

Di fronte al coming out possono esserci atti di derisione, di rifiuto o di allontanamento dalla famiglia o dal gruppo di amici e, in casi più gravi, di vera e propria violenza fisica. A maggior ragione, in questi casi occorre riflettere con attenzione sui pro e contro della scelta di dichiararsi. Il consiglio è di non affrontare in solitudine la decisione su cosa fare: a questo proposito le associazioni LGBT possono essere un importante punto di riferimento.

Molte ragazze e ragazzi hanno realizzato dei video in cui raccontano il loro coming out, reperibili sul canale Youtube Le cose cambiano, un progetto realizzato per aiutare a superare i dubbi e le difficoltà dei giovani e condividere la propria esperienza.

Data aggiornamento: 
10 Aprile 2017