Prendersi cura: la biblioteca in ospedale per pazienti e nuovi genitori

Ente: Città di Torino – Biblioteche civiche torinesi

Settore e Area di Intervento: Educazione e promozione culturale – Interventi di animazione sul territorio

Obiettivi del progetto

Il progetto intende: permettere e incoraggiare la fruizione e la conoscenza delle biblioteche civiche da parte dei degenti degli ospedali, che vivono una situazione di impossibilità (anche temporanea) di accesso a questi servizi, migliorando al contempo il clima emotivo e relazionale grazie all’offerta di libri e giornali o di momenti di lettura ad alta voce, come pure attraverso la presenza stessa dei volontari. Promuovere la lettura come una delle azioni di prevenzione primaria che i genitori possono compiere per salvaguardare la salute dei propri figli e potenziarne lo sviluppo cognitivo e relazionale, secondo le linee del progetto nazionale Nati per leggere.

Obiettivi specifici e attività d'impiego dei volontari

Promuovere la lettura fin dalla prima infanzia e diffondere la conoscenza del progetto Nati per leggere nelle famiglie come sostegno per una genitorialità consapevole (presso le BCT, il Dipartimento materno-infantile dell’Ospedale Mauriziano, l’ambulatorio vaccinale, consultori o ambulatori pediatrici).

Attività nelle Biblioteche civiche Centrale e Levi:

  • Svolge attività di animazione e promozione della lettura mirate alla fascia 0-6 anni e attività di sensibilizzazione dei genitori
  • Elabora bibliografie e primi consigli di lettura per i bambini
  • Partecipa a iniziative culturali e attività di animazione e promozione della lettura per diverse fasce d’età anche all’esterno della sede (per es. in occasione di manifestazioni come il Salone, Portici di carta, Torino che legge)
  • Collabora alla predisposizione di materiale informativo specifico
  • Svolge attività di front-office (reference, prestito ecc.) e back-office (riordino documenti ecc.) presso la sede di riferimento

Attività nelle strutture ospedaliere:

  • Partecipa agli incontri informativi rivolti alle gestanti
  • Gestisce e distribuisce il materiale informativo su Nati per leggere
  • Svolge il servizio di prestito presso il Dipartimento materno-infantile dell’Ospedale Mauriziano e svolge interventi di sensibilizzazione dei genitori sul progetto NPL

Attività presso l’ambulatorio vaccinale e altre strutture sanitarie:

  • Mette a disposizione degli utenti nella sala d’attesa libri e albi illustrati per bambini e propone letture individuali ad alta voce per i bambini in ambulatorio
  • Distribuisce materiale informativo e informa i genitori sul progetto e sulle opportunità offerte dai servizi bibliotecari alle famiglie, in particolare per quelle con difficoltà socio-culturali

Fornire ai ricoverati un’occasione di svago e di sollievo grazie alla lettura, attraverso il servizio di prestito nei reparti e con l’ausilio di un “punto biblioteca” presso il SGB come servizio supplementare.

Attività nelle Biblioteche civiche Centrale e Levi:

  • Predispone la modulistica per la gestione del prestito in ospedale, i materiali (libri, periodici ecc.) da mettere a disposizione e il materiale informativo
  • Sollecita telefonicamente gli utenti in caso di mancata restituzione dei documenti
  • Sceglie e prepara, con il supporto della bibliotecaria, i testi per le letture

Attività nelle sedi ospedaliere:

  • Sviluppa la conoscenza delle strutture e del personale ospedaliero
  • Sviluppa le relazioni con i pazienti e i loro familiari, attraverso la capacità di ascolto e l’incoraggiamento della comunicazione
  • Svolge l’attività di prestito e ritiro dei libri nei reparti e riordina il carrello dei libri
  • Distribuisce il materiale informativo sulle attività organizzate dalle BCT
  • Partecipa agli incontri con il personale sanitario di riferimento
  • Svolge letture ad alta voce nelle camere oppure negli spazi comuni
  • Partecipa alla sperimentazione di un “punto biblioteca” presso l’area di accoglienza del SGB ed effettua letture ad alta voce e laboratori presso gli istituti Carlo Alberto e Maria Bricca

Offrire momenti di distrazione ai pazienti del reparto Terapia Intensiva e ai familiari.

  • Sceglie e prepara, con il supporto della bibliotecaria, i testi per le letture Attività presso l’ospedale San Giovanni Bosco
  • Sviluppa le relazioni con il personale del reparto Terapia Intensiva, con i ricoverati e con i loro familiari
  • Svolge letture ad alta voce di brevi racconti o articoli di riviste
  • Registra le attività e gli interventi svolti nel reparto.

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il  Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede: 

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base  relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto; 
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la  corrispondenza tra  il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto. 

L’assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria. 

Condizioni di servizio e aspetti organizzativi

Numero ore di servizio dei volontari
ore di servizio settimanali: 30 

Giorni di servizio a settimana dei volontari:  5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio: 
Rispetto delle disposizioni derivanti dal D.lgs 196/2003 in merito alla raccolta e gestione dei dati sensibili. Disponibilità alla flessibilità oraria in occasione di attività ed iniziative che prevedono la partecipazione serale o festiva. Disponibilità a svolgere il servizio al sabato.

Requisiti richiesti ai canditati per la partecipazione al progetto

Obbligatori: Diploma scuola media superiore

Preferenziali: 

  • Esperienze
    Buona attitudine ai rapporti umani, capacità di comunicazione e di ascolto. Disponibilità al contatto con persone ospedalizzate. Predisposizione a leggere ad alta voc
  • Competenze informatiche
    Conoscenza di base Office e internet

Sedi di svolgimento e posti disponibili

4 posti senza vitto e alloggio in una delle due sedi bibliotecarie torinesi del progetto.

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae: 

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione ex art. 37 comma 2 del D.LGS 81/2008 e S.M.I. (Formazione generale di 4 h). 
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”. 

Formazione specifica dei volontari

La durata totale della formazione specifica sarà di 75 ore, così come dettagliato: 

Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile. Presentazione delle Biblioteche civiche torinesi e loro servizi; la biblioteca pubblica contemporanea. Il sistema informativo delle BCT. Elementi di gestione della circolazione documentaria. Tecniche di catalogazione e classificazione. Comunicazione e promozione delle attività e dei servizi delle Biblioteche civiche. Il palinsesto culturale delle biblioteca. Iniziative di promozione della lettura e di formazione permanente, progetti interculturali. Rapporti con il territorio e la comunità locale. Il ruolo della biblioteca. La lettura agevolata. Servizi per lettori in difficoltà. Attività di promozione della lettura per bambini e ragazzi. Lettura ad alta voce. Le collezioni storiche delle BCT e la storia dell’istituto. Umanizzazione dei servizi ospedalieri.

Per informazioni e presentazione candidature

Biblioteca Civica centrale (unica sede di raccolta)
via della Cittadella, 5 - Torino
Ufficio informazioni 01101129805 – 01101129812
Ufficio utenze speciali: 
Susanna Bassi
tel. 01101129853
email: susanna.bassi@comune.torino.it
pec: gioventu@cert.comune.torino.it
verificare gli orari di ricevimento delle domande alla pagina http://www.comune.torino.it/cultura/biblioteche/index/index.shtml

 

Consulta il testo completo del progetto
Prendersi cura: la biblioteca in ospedale per pazienti e nuovi genitori (.pdf) 

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

Data aggiornamento: 
26 Maggio 2017