Professionista nella preparazione dei cibi

Si occupa di cucinare e preparare piatti per catering, gastronomie e ristoranti

Il settore della cucina e della ristorazione è in crescita ed offre diverse opportunità lavorative.
Determinazione, dinamicità e continuo aggiornamento sono fondamentali per affermarsi in questo ambito.
In questa pagina trovi informazioni su come diventare professionista nella preparazione dei cibi: in cosa consiste il lavoro, cosa serve per poterlo fare e quali corsi sono disponibili a Torino.

La testimonianza filmata di chi ha scelto di fare questo mestiere, richiesto dal mercato ma poco considerato dai giovani.

Profilo professionale

Si occupa della preparazione e della distribuzione di alimenti e bevande, intervenendo in tutte le fasi del servizio ristorativo:

  • selezione e pulitura degli alimenti
  • conservazione dei prodotti e dei semilavorati
  • preparazione dei piatti (dagli antipasti ai dolci), seguendo le indicazioni e i dosaggi previsti dalle ricette
  • presentazione delle portate, prestando attenzione anche all'aspetto estetico del prodotto da servire
  • allestimento e riassetto del locale
  • gestione della clientela, dalla raccolta alla distribuzione dell’ordinazione
  • pulizia della cucina e delle attrezzature di lavoro.

Deve quindi garantire la qualità e la genuinità dei cibi lavorati attraverso l'applicazione di corretti processi di manipolazione, cottura e conservazione.

Può specializzarsi nella preparazione di piatti regionali caratteristici della nostra tradizione o  perfezionarsi in qualche ambito (cucina internazionale, preparazione di dolci, menù dietetici, ecc.).
In qualunque campo si decida di lavorare è necessario prestare sempre attenzione:

  • alla gestione e preparazione degli alimenti (caratteristiche merceologiche e nutrizionali, sistemi di conservazione e tecniche di preparazione)
  • al rispetto delle norme igienico - sanitarie del settore (protocollo HACCP che previene i pericoli di contaminazione alimentare)
  • alla cura nella presentazione dei pasti, a partire dall’allestimento dei locali  fino alla decorazione e guarnizione dei piatti.

La carriera inizia generalmente affiancando un  professionista esperto
Col tempo e l’esperienza sul campo si acquisisce maggiore autonomia e specializzazione, con la possibilità di assumere ruoli di responsabilità.

Competenze richieste

Per svolgere questo lavoro sono necessari:

  • manualità e precisione
  • capacità organizzative: per pianificare al meglio le fasi e i tempi di lavoro
  • dinamicità e creatività: si può elaborare e inventare sempre qualcosa di nuovo o presentarlo in modo diverso
  • continua crescita e aggiornamento: è importante conoscere e valorizzare i sapori della cucina locale, ma anche le tendenze e i nuovi orientamenti
  • attenzione alla clientela: ascoltare osservazioni e suggerimenti per migliorare continuamente il proprio lavoro.

Formazione

Per acquisire le competenze necessarie a svolgere la professione, dopo la licenza media si può scegliere tra due percorsi formativi.

Il primo percorso è quello offerto dagli Istituti professionali per l'industria e l'artigianato - Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera.
Il corso ha durata quinquennale e al termine si consegue il Diploma di Tecnico per i servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera
Sul sito Torinogiovani è disponibile l'elenco degli istituti professionali che attivano l'indirizzo Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera.

In alternativa, sempre dopo la scuola media, è possibile  frequentare un corso di formazione professionale organizzato dalle Agenzie di formazione.
Il corso è rivolto a giovani di età compresa tra i 14 e i 24 anni, è gratuito e di durata triennale.
Al termine, a seconda del percorso formativo scelto, si consegue una delle seguenti qualifiche professionali:

  • Operatore della ristorazione - preparazione pasti
  • Operatore della ristorazione - sala bar
  • Operatore delle produzioni alimentari: pasticceria, pasta e prodotti da forno

Chi ha appena terminato la terza media deve iscriversi online - indicativamente nel mese di gennaio - sulla piattaforma Iscrizioni Online Istruzione.
In tutti gli altri casi – per esempio chi ha il diploma di scuola media conseguito in anni precedenti, senza avere un diploma di scuola superiore, oppure per chi è assunto in apprendistato - le iscrizioni si fanno presso le agenzie formative e, i seguito a eventuali rinunce, è possibile trovare posti disponibili fino a settembre, prima dell’avvio dei corsi.
I contatti delle agenzie formative per questi corsi si trovano sulla pagina di Torinogiovani Formazione Professionale per Obbligo d’istruzione.

Dopo aver conseguito la qualifica professionale  si può frequentare un ulteriore corso di formazione annuale ed ottenere così la qualifica di:

I giovani in possesso del diploma di scuola superiore (quinquennale) possono invece frequentare i corsi ITS, biennali, gratuiti,  per ottenere uno dei seguenti Diplomi di Tecnico Superiore nel settore Agroalimentare:

  • Tecnico superiore della valorizzazione delle produzioni agroalimentari - Gastronomo a Torino
  • Tecnico superiore della produzione nella filiera brassicola - Mastro birraio a Torino 
  • Tecnico superiore delle produzioni e delle trasformazioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali - Trasformazione ortofrutticola a Cuneo
  • Tecnico superiore delle produzioni e delle trasformazioni delle filiere cerealicola e risicola - Riso e cereali a Vercelli. 

Dove lavora

Può lavorare in molti ambiti:

  • ristoranti
  • trattorie
  • agriturismi
  • mense
  • servizi di catering
  • grandi complessi fieristici o turistici
  • servizi di preparazione gastronomiche
  • panetterie
  • pasticcerie
  • aziende di trasformazione e conservazione dei prodotti alimentari.

Può svolgere la propria attività sia come dipendente sia in proprio.
In quest'ultimo caso occorre fare riferimento alla normativa del settore che regolamenta le modalità e i requisiti necessari.
Presso il Centro InformaGiovani di Torino è attivo lo Sportello Impresa Giovani, un servizio gratuito  che offre informazioni e orientamento per l'avvio di attività autonoma.

Data aggiornamento: 
7 Novembre 2019
Si occupa di servizi e trattamenti che servono a migliorare l'aspetto dei capelli
Professionista che gestisce strutture ricettive a conduzione familiare
Professionista che accompagna e assiste persone e gruppi durante i viaggi organizzati
Professionista che lavora o conserva carne fresca da destinare al consumo
Professionista che accompagna persone singole e gruppi nella visita a luoghi di interesse storico-artistico
Professionista che si occupa di mediazione tra domanda e offerta nel mercato immobiliare