Lavorare nella Polizia Penitenziaria

La Polizia Penitenziaria dipende dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria del Ministero della Giustizia.

Tra i suoi compiti principali:

  • assicurare l'esecuzione dei provvedimenti restrittivi della libertà personale
  • garantire ordine e sicurezza all’interno delle carceri
  • partecipare alle attività di osservazione, piantonamento e trattamento rieducativo dei detenuti
  • svolgere attività di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza, anche al di fuori dell'ambiente penitenziario.

Il personale è diviso in quattro ruoli:

  • Agenti e Assistenti
  • Sovrintendenti
  • Ispettori
  • Direttivo (ordinario e speciale).

Reclutamento

L'accesso alle qualifiche iniziali degli Agenti e Assistenti, Ispettori e Commissari (ruolo direttivo ordinario) avviene mediante concorso pubblico.
Per accedere ai ruoli di Sovrintendenti sono previsti concorsi interni per titolo ed esami.

I requisiti per l'accesso sono:

Età
​Agenti e Assistenti: 18-28 anni 
Ispettori e Commissari: 18-32 anni.

Titolo di studio
Allievi agenti: diploma di istruzione secondaria di primo grado
Ispettori: diploma scuola secondaria di secondo grado
Commissari ruolo direttivo ordinario: laurea in Giurisprudenza e/o Scienze politiche.

Gruppi sportivi Fiamme Azzurre

Per ragazze e ragazzi che svolgono attività sportive segnaliamo la possibilità di entrare a far parte di uno dei gruppi sportivi, tra i quali:

Data aggiornamento: 
8 Maggio 2018
Per diventare Vigili del Fuoco occorre superare un concorso pubblico oppure entrare a far parte del personale volontario.
Per arruolarsi nella nei Carabinieri occorre partecipare a un concorso pubblico.
Per arruolarsi nella Polizia di Stato occorre superare un concorso pubblico
Per arruolarsi nella Guardia di Finanza occorre partecipare a un concorso pubblico e fare un percorso di formazione
Per arruolarsi nella Marina Militare Italiana occorre partecipare a un concorso pubblico del Ministero della Difesa.
Per arruolarsi nell'Aeronautica Militare Italiana occorre partecipare a un concorso pubblico del Ministero della Difesa