Negli ultimi anni l’economia della Spagna ha ripreso a crescere in misura consistente mentre è in calo il tasso di disoccupazione. Per lavorare in Spagna sono richieste competenze soprattutto tecniche e profili altamente qualificati. Altri settori dove sono presenti più opportunità di impiego sono quelli legati ai servizi, al turismo e al commercio.

Requisiti generali

Se si intende soggiornare in Spagna per un periodo superiore a tre mesi è necessario svolgere alcune pratiche:

  • richiedere l’empadronamiento, ovvero il documento che certifica il tempo di permanenza sul territorio spagnolo, iscrivendosi obbligatoriamente presso il Comune (Ayuntamiento) della località di residenza
  • registrarsi presso l’Ufficio Provinciale per richiedere il NIE (Número de Identificación de Extranjero), un documento che permette di stipulare un contratto di lavoro, aprire un conto in banca, pagare le multe, fare la dichiarazione dei redditi, comprare l’abbonamento della metro; maggiori informazioni sul Portal de Inmigracion
  • richiedere il numero di affiliazione alla Seguridad Social, un documento indispensabile per lavorare, per i contributi pensionistici, per il medico di famiglia, ecc. In caso si abbia già un lavoro, la pratica sarà seguita dal datore di lavoro; in caso contrario, ci si dovrà rivolgere alla Tesorería General de la Seguridad Social della zona di residenza.

La patente di guida rilasciata in Italia può essere utilizzata in Spagna, ma il rinnovo viene effettuato solo dalla Motorizzazione civile italiana. In alternativa, si può optare per la patente spagnola chiedendo la conversione (canje) di quella italiana senza dover sostenere ulteriori esami, rivolgendosi alla Jefatura Provincial de Tráfico della provincia di residenza.

Il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale ha realizzato la Guia Laboral, una guida in spagnolo o inglese che fornisce informazioni sulla ricerca del lavoro, i tipi di contratto, i salari, l'immigrazione, la disoccupazione e la sicurezza sociale.

Altre informazioni sul lavoro all’estero sono disponibili sulle pagine di Torinogiovani

Come candidarsi

Generalmente si invia il proprio Curriculum Vitae con lettera di presentazione (carta de presentación) compilati in spagnolo, sia che si risponda a un’offerta di lavoro specifica sia in caso di candidatura spontanea. Sul sito spagnolo dell’Adecco sono presenti alcuni suggerimenti utili per la redazione di un CV e di una lettera di presentazione.

Dove abitare

La sistemazione abitativa più economica è la condivisione di un appartamento che viene proposta attraverso annunci e siti specializzati come Pisocompartido, Idealista e Fotocasa.

Canali per la ricerca di un lavoro in Spagna

Esistono varie possibilità:

  • rivolgersi al servizio EURES (European Employment Services) in Italia o sul posto; è presente una sede a Torino
  • contattare i Centri per l’Impiego spagnoli, ovvero i SEPE (Servicio Público de Empleo Estatal) che, attraverso las Oficinas de Empleo presenti su tutto il territorio, offrono diversi servizi gratuiti quali incontro tra domanda e offerta di lavoro, orientamento professionale, corsi di formazione per l’inserimento lavorativo, sostegno per chi è senza lavoro e appoggio per iniziative imprenditoriali
  • contattare l'Informagiovani spagnolo: sul sito dell'Instituto de la Juventud è presente la descrizione dei servizi offerti e la rete dei centri
  • fare riferimento alle agenzie di lavoro interinale, i cui contatti sono reperibili sulle pagine gialle spagnole (Páginas Amarillas) alla voce "Empresas de trabajo temporal"
  • consultare il sito del Ministerio De Empleo Y Seguridad Social con informazioni e offerte sul lavoro dipendente e autonomo, dal quale è anche possibile accedere a Garantía Juvenil, progetto governativo per facilitare l'inserimento di giovani nel mondo del lavoro
  • consultare il sito della Cámara Oficial de Comercio e Industria, che fornisce online elenchi di aziende che intrattengono rapporti commerciali con l’Italia
  • cercare gli annunci di lavoro attraverso siti specializzati come Infoempleo, Jobbydoo, Trabajos e CompuTrabajo. Si consiglia di evitare i siti che richiedono una tassa di iscrizione. Di solito gli annunci non sono in lingua italiana
  • consultare gli annunci e le offerte di lavoro pubblicati sui quotidiani e sulle riviste specializzate spagnole. Molti giornali sono disponibili online e dedicano una sezione apposita alle offerte di lavoro.

Per esperienze di pratica lavorativa di durata limitata, per acquisire competenze professionali e arricchire il CV, è possibile consultare le pagine di Torinogiovani dedicate a tirocini, work&study e lavoro alla pari.​

Lavoro nel settore turistico, alberghiero e della ristorazione

La Spagna è una delle mete turistiche più frequentate e offre numerose opportunità per lavorare nel settore alberghiero e della ristorazione. Le figure professionali per ostelli, alberghi, ristoranti e bar sono richieste tutto l’anno nelle principali località turistiche come Madrid, Barcellona, le regioni costiere e le isole.

L’orario lavorativo settimanale è orientativamente di 40 ore, ma in alta stagione, il personale lavora sette giorni su sette per almeno dieci ore al giorno e i salari normalmente sono bassi rispetto all’impegno richiesto.

Le mansioni ricercate con maggiore frequenza riguardano il personale di cucina, per i servizi e le pulizie dei piani e delle camere, receptionist e guida turistica.

Le strutture iniziano a cercare il personale per il periodo estivo già in inverno e, generalmente, viene data precedenza alle candidate e ai candidati disposti a lavorare per l'intera stagione.

Sul sito dell’Ufficio del Turismo Spagnolo (in lingua italiana) è possibile trovare i riferimenti di alcune strutture ricettive: si consiglia di contattarle direttamente.

Un’altra opportunità di lavoro è presso gli ostelli della gioventù, sebbene il compenso può essere limitato a vitto e alloggio. Si possono contattare le strutture direttamente agli indirizzi segnalati su Hostelling International, il network globale degli ostelli della gioventù dove è possibile recuperare un elenco di tutte le strutture presenti sul territorio nazionale, e su Reaj, rete spagnola di ostelli per la gioventù.

Si consiglia di visitare questi siti se si intende valutare un’esperienza lavorativa nel settore turistico:

Sul territorio spagnolo, inoltre, sono presenti numerosi parchi di divertimento che ricercano personale da impiegare nelle loro strutture. Per informazioni sulle mansioni e le modalità di candidatura in questo settore si consiglia di consultare la pagina di Torinogiovani Lavorare nei parchi divertimento. Indicazioni più dettagliate sulle strutture presenti in Spagna sono invece reperibili sulla pagina del sito Torinogiovani parchi di divertimento. L’elenco dei parchi è reperibile anche sul sito Achus in lingua spagnola.

Per ulteriori approfondimenti, la sezione di Torinogiovani sul lavoro stagionale nel turismo contiene pagine dedicate all'animazione, ai centri vacanza e villaggi e al lavoro sulle navi.

Lavoro nel settore agricolo

Per chi conosce poco la lingua e non ha specifiche qualifiche professionali è possibile candidarsi per un lavoro temporaneo nel settore agricolo. Informazioni utili sulle mansioni, le modalità di candidatura e la ricerca di lavoro in questo settore sono reperibili sulla pagina Lavoro stagionale in agricoltura.

È possibile proporre la propria candidatura anche attraverso i portali specifici per la ricerca di lavoro in questo settore, come ad esempio Agroterra, che contiene offerte di lavoro nel settore agricolo, o Picking Jobs, motore di ricerca (in lingua inglese) dei lavori di raccolta di frutta, verdura e fiori nel mondo.

Nel caso ci si voglia rivolgere direttamente alle aziende o alle cooperative si consiglia di consultare i siti Anecop Spain e Frutas & Hortalizas.

Riferimenti utili

Data aggiornamento: 
16 Luglio 2019
Informazioni per chi sta pensando a una esperienza di lavoro in Svezia: i canali per la ricerca, come candidarsi e dove dormire, con riferimenti specifici per il settore turistico e quello agricolo.