La Francia vanta un ottimo sistema educativo: nell’ambito scientifico come in quello umanistico, l’offerta proposta dal Paese resta tra le più competitive al mondo grazie all’attenzione che lo Stato riserva all’istruzione e alle attività formative; i programmi di mobilità internazionale sono all’avanguardia, specie per i corsi di farmacia, sociologia, geografia e linguistica.

Organizzazione degli studi

In Francia, per accedere all’istruzione superiore e universitaria, è necessario aver conseguito il baccalauréat, che corrisponde al diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Il sistema degli studi superiori francesi è una struttura complessa che include enti con organizzazione, struttura e modalità di ammissione diverse, a seconda della natura e della finalità dell’insegnamento impartito.

In linea con il processo d’integrazione europea del settore dell’istruzione e dell’università, è entrato in vigore il modello LMD (Licence, Master, Doctorat), così articolato:

  • licence: ha una durata di tre anni e prevede il conseguimento di 180 crediti. Equivale alla laurea di primo livello italiana
  • master: dura due anni e i crediti da totalizzare sono 120. Può essere professionale o di ricerca ed equivale alla laurea magistrale
  • doctorat: ha una durata di tre anni, equivalente al dottorato di ricerca.

Il sistema ECTS (European Credit Transfer System) permette di acquisire crediti formativi anche con esperienze come stage o soggiorni all’estero, che quindi possono costituire uno strumento spendibile presso altre università francesi o europee.

Istruzione professionale superiore

La formazione tecnologica e professionale breve prevede dei percorsi che hanno l’obiettivo di formare personale tecnico che possa inserirsi rapidamente nel mondo del lavoro, nel settore industriale, agricolo e nel terziario. Al conseguimento del titolo è sempre possibile proseguire gli studi al livello universitario.

Le caratteristiche specifiche di ciascun percorso sono:

  • DUT (Diplôme universitaire de technologie): si consegue in due anni presso gli Istituti Universitari di Tecnologia. I criteri di accesso sono molto severi e si basano sulla valutazione del curriculum di studi. Il DUT dà diritto a 120 crediti ECTS
  • BTS (Brevet de technicien supérieur): ha una durata di due anni e comprende più di ottanta specializzazioni nel campo della produzione e dei servizi. Può essere conseguito presso i licei professionali (pubblici e privati), presso i centri di formazione professionale continua, nei centri di formazione per l’apprendistato o tramite gli istituti di istruzione a distanza. L’elenco completo delle specializzazioni è consultabile sul sito del Ministero dell'Educazione nazionale
  • BTSA (Brevet de Technicien Supérieur Agricole): formazione nell’ambito agricolo, agroalimentare e ambientale. All’interno del sistema LMD, questo diploma dà diritto a 120 crediti ECTS; dopo aver conseguito il titolo, è possibile proseguire gli studi e tentare l’accesso alle scuole di ingegneria o veterinaria attraverso un concorso oppure con la valutazione del curriculum. In alternativa, si può conseguire una licence professionnelle o specializzarsi ulteriormente con un secondo BTS/BTSA
  • DEUST (Diplôme d'etudes universitaires scientifiques et techniques): corso di formazione organizzato dalle Università in collaborazione con le imprese; è progettato per permettere l'accesso diretto al mondo del lavoro e, di conseguenza, risponde spesso a bisogni specifici locali
  • Licence Professionnelle: si tratta di un corso annuale finalizzato alla ricerca di un lavoro. È strutturato in una parte teorica, uno stage pratico e un progetto finale seguito da tutor. Chi ha già conseguito il DUT può ottenere una specializzazione ulteriore, in linea con i suoi studi precedenti. Le licences professionnelles sono più di 1.600 e coprono la maggior parte degli ambiti lavorativi
  • DMA (Diplôme des métiers d’art): questo diploma, di durata biennale, consente l’inserimento nell’ambito professionale dell’arte e dell’artigianato artistico. Per accedervi è richiesto un curriculum di studi in campo artistico; in caso contrario, bisogna frequentare un anno integrativo per raggiungere il livello di competenza richiesto. In entrambi i casi, la selezione per accedere ai corsi è piuttosto severa. Le specializzazioni disponibili sono 13. Gran parte della formazione si svolge in laboratorio. Lo stage dura da quattro a otto settimane e si svolge presso un’azienda. Dopo il conseguimento del titolo è possibile proseguire gli studi a livello universitario per conseguire il Diploma Superiore di Arti Applicate (Diplôme supérieur d’arts appliqués)
  • DCG (Diplôme de Comptabilité et de Gestion): corso triennale particolarmente orientato al diritto tributario e societario, alla finanza, al management e alla contabilità; prevede uno stage di otto settimane e consente di inserirsi nel mondo del lavoro o proseguire ulteriormente gli studi per conseguire il Diplôme Supérieur de Comptabilité et de Gestion.

Istruzione universitaria:

L’istruzione superiore universitaria rilascia lauree generali come lettere, scienze e tecnologia, diritto, economia, arte e scienze umane e professionali tra cui servizi, comunicazione, commercio, scienze e tecniche industriali.

Comprende gli studi presso istituti di diversa tipologia: università, Grandes Écoles ed Écoles spécialisées.

Le Grandes Écoles sono un’istituzione tipicamente francese nata per fornire una formazione di eccellenza. Che siano private o pubbliche, sono tutte sotto la tutela del Ministero dell’Istruzione. Costituiscono da sempre la porta d’accesso alle carriere dirigenziali e all’insegnamento di alto livello. Per questo motivo la selezione all’ingresso è molto dura.

Il termine Grandes Écoles raggruppa diversi centri universitari:

  • ENS (Écoles Normales Supérieures): sono tre (a Parigi, Lione e Cachan) e attivano corsi della durata di almeno cinque anni che formano insegnanti, ricercatrici e ricercatori di alto livello in tutti gli ambiti. Per portare a termine l’intero percorso è necessario ottenere la laurea (licence) e successivamente il master nella propria specializzazione. L’ammissione avviene per concorso, dopo due anni di scuola preparatoria o dopo il conseguimento della laurea. Negli ultimi anni queste scuole stanno sviluppando una progressiva apertura a livello internazionale per consentire l’accesso anche agli studenti e alle studentesse non francesi. Informazioni dettagliate su questo percorso formativo sono reperibili, in lingua francese e inglese, sul sito ufficiale delle Écoles Normales Supérieures
  • Écoles d'Ingénieurs: sono 215, in gran parte integrate nelle università, e offrono varie specializzazioni tra cui agronomia, fisica, chimica, biologia, meccanica, informatica ed elettronica. Si accede tramite concorso direttamente dopo la maturità, oppure dopo due anni di scuola preparatoria, o di seguito al conseguimento di DUT, BTS, laurea o master. La durata del corso è di cinque anni che, nel quadro della riforma europea, equivale a laurea e master
  • Écoles de Commerce: sono più di 100, in gran parte private, e propongono corsi di tre, quattro o cinque anni, con varie specializzazioni come marketing, finanza, contabilità, comunicazione e risorse umane. L’ammissione avviene per concorso dopo la maturità o dopo gli altri gradi di istruzione superiore. Rilasciano un titolo specifico che, nel sistema europeo, corrisponde al master
  • Études de Santé: le scuole sanitarie prevedono un percorso di formazione molto lungo: cinque anni per il corso di ostetricia, sei anni per farmacia e odontoiatria, nove anni per medicina. Il primo anno di insegnamento è comune a tutti i percorsi. L’accesso avviene attraverso un concorso particolarmente selettivo
  • Écoles Vétérinaires: sono quattro (Lione, Maisons-Alfort, Nantes e Toulouse). Gli studi durano quattro anni, ma possono proseguire fino a sette con varie specializzazioni. L’accesso è regolato da prove di ammissione che variano a seconda del livello del titolo di studio
  • IEP (Instituts d'Études Politiques): sono nove e propongono corsi di cinque anni, al termine dei quali si ottiene il titolo di master. La dimensione internazionale è importante, tanto che molti prevedono un anno di studio all’estero. Analogamente alle altre scuole, si accede dopo aver superato un concorso che può essere sostenuto al termine della scuola superiore o di un corso universitario successivo.

Le Écoles spécialisées sono scuole preparatorie per settori specifici come quello paramedico, sociale, artistico, di musica e danza o di architettura.

I corsi, a numero chiuso, durano da due a sei anni e, al termine, rilasciano un titolo specifico della scuola o un’abilitazione di Stato. A questo proposito, prima di intraprendere questi studi è consigliabile che le studentesse e gli studenti stranieri si informino sulla equipollenza di tali titoli nel proprio Paese.

Requisiti e ammissione

Le università, eccetto le facoltà sanitarie, non utilizzano l’accesso a numero chiuso, ma vi sono degli esami di ammissione. Per quanto riguarda i corsi di formazione tecnologica e professionale, invece, è previsto il numero chiuso con accesso in base ai risultati ottenuti durante la scuola secondaria.

Le Grandes Écoles prevedono un concorso molto selettivo: per la preparazione occorre quasi sempre frequentare per due anni gli appositi corsi CPGE (Classe Préparatoire aux Grandes Écoles).

Le Écoles spécialisées sono a numero chiuso e la selezione avviene tramite varie prove, per superare le quali è spesso necessario un anno di corso preparatorio.

Per l'ammissione ogni scuola può fissare criteri e metodi di selezione propri. Ai cittadini e alle cittadine dell'Unione Europea vanno applicate le stesse regole previste per gli studenti e le studentesse francesi.

Requisito minimo per l’accesso è il possesso del baccalauréat o titolo giuridico equivalente (diploma di scuola secondaria di secondo grado).

Per quanto riguarda la conoscenza della lingua, non c’è una regola precisa: molte università richiedono un livello DELF B2 o C1. Per informazioni precise sulle competenze linguistiche richieste è necessario rivolgersi ai singoli istituti.

Si ricorda che per iscriversi a un qualsiasi corso di studi, sia professionale che universitario, è necessario effettuare la preiscrizione sul sito del Ministero dell'Istruzione francese.

Per chi non proviene da uno dei paesi della Comunità Europea è obbligatorio effettuare una domanda di ammissione preliminare: la DAP (Demande d’Admission Préalable). Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri.

Costi e borse di studio

La spesa per studiare in Francia è molto contenuta: può variare a seconda del tipo di studi e sono previste diverse agevolazioni, come mense universitarie e alloggi studenteschi. Nel caso non sia possibile usufruire di alloggi studenteschi, ci si può rivolgere all'Ufficio Studenti della propria università; presso lo stesso ufficio si trova assistenza per le richieste di borse di studio.

Le tasse d’iscrizione possono essere pagate in due o tre rate, a seconda dell’istituto; il loro importo indicativamente varia da € 200 a € 600.

Per ricevere un sostegno finanziario, le studentesse e gli studenti   europei possono usufruire di borse di studio pubbliche: vengono stanziate generalmente dal Ministero degli Affari Esteri e dal Ministero dell'Istruzione francese, ma si possono ottenere contributi anche dal proprio Paese.

Si segnala inoltre la ENS Ulm di Parigi, che eroga 20 borse di studio all’anno per studentesse e studenti europei che vogliono frequentare i corsi di Lettere e Scienze.

Un annuario completo delle borse di studio riservate agli studenti esteri si trova su CampusBourses.

Per informazioni su come richiedere aiuti economici per lo studio si consiglia di visitare il sito internet del CNOUS che contiene pagine specifiche sulle borse di studio.

Si consiglia di consultare anche la pagina Borse di studio per l'Italia e per l’estero.

Riferimenti utili

CampusFrance
Agenzia ministeriale creata per facilitare l’accoglienza e il soggiorno in Francia.

​CDIJ (Centre Information Documentation Jeunesse)
Centri di informazione e documentazione per la gioventù; forniscono consulenze gratuite per orientarsi nel sistema scolastico e trovare uno stage.

CNOUS Etudiant
Il Centre National des Œuvres Universitaires et Scolaires si occupa principalmente dell’accoglienza e dell’organizzazione del soggiorno degli studenti e delle studentesse internazionali, in particolare coloro che partecipano al programma Erasmus Plus. Il sito contiene tutte le informazioni utili per richiedere borse di studio e indicazioni pratiche su alloggio, lavoro, visto, sicurezza sociale, tempo libero.

Data aggiornamento: 
10 Maggio 2017