Fare rete per la sostenibilità socio-ambientale

Ente: Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro

Settore e Area di Intervento: Ambiente – Prevenzione e monitoraggio inquinamento delle acque

Obiettivi del progetto

Obiettivo centrale del progetto è consolidare in corso Moncalieri 18 la “Casa dell’ambiente”, uno spazio che a seguito dell’esito di un bando pubblico, è stato dato in concessione a un raggruppamento di associazioni senza fini di lucro di cui la Onlus Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro è mandataria. L’obiettivo generale del progetto sarà quello di trasmettere i valori della cittadinanza attiva e dell’appartenenza legati al tema dello sviluppo sostenibile e inclusivo, della coesione sociale in una “smart community”, attraverso il coinvolgimento della città e dei cittadini (in particolare i più giovani) nel monitoraggio e nella tutela dell’ambiente fluviale e altri ambienti naturali, in pratiche sportive e nella fruizione di spazi naturali che il contesto metropolitano offre, in particolare nell’area di riferimento. Si tratta di far nascere e accompagnare “laboratori e attività per costruire cultura del buon paesaggio” urbano, della collaborazione, diffondere la cultura dello sport come strumento essenziale di integrazione sociale e di uno stile di vita sano per un futuro più sostenibile socialmente e ecologicamente, con una cittadinanza più informata.

Obiettivi specifici e attività d'impiego dei volontari

Favorire la “messa in rete” delle esperienze e la cooperazione

  • Collabora alla raccolta dei materiali.
  • Partecipa alla stesura di un database di eventi ed iniziative di educazione ambientale sul territorio.
  • Contatta i referenti delle associazioni.
  • Contribuisce alla definizione di un archivio tematico e settoriale.
  • Sostiene la gestione della comunicazione online e offline e propone azioni di comunicazione e diffusione del progetto.
  • Partecipa alle riunioni dei tavoli e ne aiuta la verbalizzazione.
  • Collabora al follow up.

Trasmettere i valori della cittadinanza attiva e dell’appartenenza al territorio

  • Collabora alla raccolta dei materiali e partecipa alla stesura di un database di eventi ed iniziative di educazione ambientale sul territorio.
  • Sostiene la gestione della comunicazione online e offline, propone azioni di diffusione del progetto con differenti materiali e canali promozionali
  • Partecipa agli incontri e gestione dello sportello dei cittadini.
  • Prende l’iniziativa per proposte progettuali.
  • Ricerca possibilità di finanziamento e presenta uno scouting dettagliato dell’analisi sul fundraising.
  • Fornisce supporto logistico nell’organizzazione di un evento, produce materiale di comunicazione, assume un ruolo di contatto nelle parti coinvolte.
  • Sviluppa questionari per accogliere suggerimenti da scuole e cittadini.

Valorizzare la fruizione del patrimonio naturale del territorio e del paesaggio fluviale e collinare

  • Cura la comunicazione con i partner attraverso costanti aggiornamenti tramite mail, incontri, newsletter. Ricerca altri attori e avvia relazioni con le professionalità del territorio attive nel settore di interesse del progetto.
  • Elabora una lista di collaboratori/organizzazioni.
  • Contribuisce alla definizione di un programma di lavoro dettagliato insieme alle organizzazioni rappresentative dei beneficiari e enti pubblici
  • Presenta alle scuole il calendario dei progetti, partenza per escursioni terrestri e fluviali (percorsi pedonali, in bici, a dorso d’asino e in canoa, giri in battello).
  • Sviluppa materiali di comunicazione e informazione (documentazione, schede operative, articoli, buone pratiche, comunicati stampa, lettere di adesione ecc).
  • Attiva strumenti web.
  • Partecipa a incontri, convegni ed eventi su tematiche di interesse per lo sviluppo del progetto e della sua formazione personale.
  • Partecipa attivamente alle attività in calendario.
  • Affianca le organizzazioni e lo staff dell’Istituto nella fase di valutazione delle attività realizzate. Raccoglie impressioni e valutazioni da parte dei fruitori.

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il  Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede: 

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base  relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto; 
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la  corrispondenza tra  il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto. 

L’assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria. 

Condizioni di servizio e aspetti organizzativi

Numero ore di servizio dei volontari
Monte ore annuo di 1400 ore, con un minimo di 12 ore settimanali

Giorni di servizio a settimana dei volontari:  5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio: 

Disponibilità a partecipare a missioni, convegni, incontri e altre attività sia nel territorio della provincia di Torino sia fuori provincia sia all’estero, in caso di eventi a carattere nazionale o internazionale. Disponibilità a flessibilità oraria in casi particolari (quali particolari picchi di attività), ivi compresi impegni il sabato e la domenica.

  
Requisiti richiesti ai canditati per la partecipazione al progetto

Obbligatori:

  • Diploma scuola media superiore
  • Conoscenza lingue sufficiente dell’inglese e/o del francese e/o dello spagnolo
  • Conoscenza di base Office, FB
  • Conoscenze base in alcuni tra i temi ambientali e della progettazione, della organizzazione di eventi, del fund raising, della gestione budget.

Preferenziali: 

  • Istruzione e formazione
    Laurea triennale o superiore
  • Esperienze
    Esperienze lavorative e/o di volontariato in campo ambientale
  • Competenze linguistiche
    Livello buono o eccellente in due lingue straniere
  • Competenze informatiche
    Padronanza nella gestione di siti web, piattaforme invio newsletter, grafica digitale
  • Conoscenze tecniche
    Conoscenze specialistiche in materia ambientale, economica, comunicazione

Sedi di svolgimento e posti disponibili

Sede di attuazione del progetto: Sede dell’Istituto Scholè
Comune: Torino
Indirizzo: Corso Moncalieri, 18
Cod. identificativo sede: 8568
Numero volontari per sede: 4 posti senza vitto e alloggio

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae: 

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione ex art. 37 comma 2 del D.LGS 81/2008 e S.M.I. (Formazione generale di 4 h). 
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”. 

Formazione specifica dei volontari

La durata totale della formazione specifica sarà di 108 ore, così come dettagliato:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile
  • Presentazione dell’ente.
  • Elementi di educazione all’ambiente e alla sostenibilità e di formazione.
  • Giornalismo e comunicazione ambientale come strumenti di sensibilizzazione dei cittadini e costruzione di rete.
  • Elementi di educazione marina e fluviale.
  • Ecosistemi urbani – biodiversità in città.

Per informazioni e presentazione candidature

Associazione Scholé
Corso Moncalieri 18 - Torino
Tel. 011 4366522
Email: segreteria@schole.it

 

Consulta il testo completo del progetto
Fare rete per la sostenibilità socio-ambientale (.pdf)

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

Data aggiornamento: 
26 Maggio 2017