BeCOME viral 2.0: media di comunità contro l'Hate Speech

Associazione Centro Studi Sereno Regis

Settore e area di intervento: Educazione e promozione culturale - Educazione alla pace

Obiettivi del progetto

Il progetto intende contrastare la narrazione dell'odio verso i gruppi di minoranza presente nel web e prevenire eventuali episodi di violenza offline; contribuire a creare un contesto politico e sociale in cui l'incitamento all'odio venga sanzionato senza, a sua volta, provocare altre catene di violenza; contribuire a creare spazi di resilienza per le vittime di hate speech online e offline.

Obiettivi specifici e attività d'impiego dei volontari

Approfondire l'analisi quantitativa e qualitativa del fenomeno dell'incitamento all'odio nel contesto cittadino e monitorarne il collegamento con eventi violenti effettivamente verificatisi sul territorio.
Analisi degli strumenti sviluppati a livello nazionale e internazionale per contrastare l'incitamento all'odio nei principali social network.

  • Partecipa alla costituzione del gruppo di lavoro composto dai 3 giovani in Servizio Civile ed almeno 25 altri giovani già attivi all'interno del CSSR, a partire dal progetto di SC dell'anno precedente. 
  • Partecipa a Incontri di approfondimento, autoformazione e formazione con esperti sul tema dell' hate speech e del dangerous speech. 
  • Analizza strumenti e documenti sviluppati a livello nazionale e internazione per contrastare l'hate speech e il dangerous speech online e contribuisce alla loro divulgazione. 
  • Contribuisce al monitoraggio di eventuali situazioni di violenza diretta derivanti dall'incitamento all'odio ondine. 
  • Contribuisce al monitoraggio e alla denuncia di gruppi online che incitano all'odio, contribuisce all' analisi dell'incidenza del discorso d'odio nelle principali testate giornalistiche online del territorio piemontese e organizza con gli altri volontari momenti di presentazione pubblica dei dati emersi. 
  • Realizza test e perfeziona l'algoritmo progettato per riconoscere l'hate speech online.

Promuovere lo sviluppo di media di comunità (web radio, web tv e testate giornalistiche web) in cui abbiano spazio le minoranze e che si prefiggano lo sviluppo di vere e proprie contro-narrative di contrasto all'incitamento all'odio, e attorno alle quali si possa sviluppare un processo di costruzione di comunità e conoscenza reciproca.

  • Contribuisce a realizzare una mappatura territoriale della diffusione dell'incitamento all'odio, ad individuare aree di maggiore conflitto sociale latente che si esprimono anche in comunicazione violenta 
  • Contatta partner in grado di riconoscere eventuali conflitti in atto. 
  • Supporta gli operatori del CSSR ad intercettare gruppi di persone o associazioni in territori o contesti specifici interessati a sviluppare nuovi contenuti di informazione dal basso e di comunità. 
  • Contribuisce all'animazione e formazione tecnica di gruppi di persone provenienti da contesti territoriali sopra individuati per lo sviluppo e la gestione di media caratterizzati dall'assenza di violenza. 
  • Supporta i beneficiari coinvolti nella produzione di contenuti multimediali caratterizzati da elementi di contronarrazione e di contrasto all'hate speech. 
  • Contribuisce a diffondere contenuti multimediali su diversi canali social. 
  • Contribuisce a valorizzare i momenti redazionali come contesti di resilienza per le persone (attività dedicate al teambuilding, alla conoscenza reciproca, all'approfondimento insieme dei temi da trattare durante le trasmissioni o negli articoli). 
  • Supporta gli operatori del CSSR nell'organizzazione di momenti di presentazione dei contenuti multimediali rivolti alla cittadinanza, nel coinvolgimento e inserimento continuo di nuove persone. 
  • Supporta gli operatori del CSSR nello sviluppo di campagne di controinformazione congiunte. 
  • Mappa e costruisce reti con altri soggetti che promuovono un'informazione libera e dal basso 
  • Mel caso di collaborazioni e progetti internazionali a cui il CSSR partecipa inerentemente ai temi del progetto, prende parte alle attività di mobilità con gli operatori del CSSR, elabora report e articoli sull'esperienza per la newletter del CSSR, supporta la progettazione, l'organizzazione e la realizzazione di eventi e attività di disseminazione dei risultati. 
  • Partecipazione a seminari, momenti formativi, soggiorni in Italia e all’estero coerentemente con quanto previsto dalla normativa vigente per il trasferimento delle sedi di servizio.

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il  Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede: 

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base  relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto; 
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la  corrispondenza tra  il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto. 

L’assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria. 

Condizioni di servizio e aspetti organizzativi

Numero ore di servizio dei volontari:
1400 ore annue, con un minimo di 12 ore settimanali

Giorni di servizio a settimana dei volontari:  5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio: 
si richiede al volontario flessibilità oraria e disponibilità a missioni o trasferimenti temporanei per un periodo complessivo di 30 giorni durante l'anno di servizio.

 
Requisiti richiesti ai canditati per la partecipazione al progetto

Obbligatori:  Nessuno

Preferenziali: 

  • Competenze linguistiche
    Conoscenza a livello B1 della lingua inglese
  • Competenze informatiche
    I principali programmi di scrittura e di calcolo, capacità di intervento e gestione di siti Esperienze di costruzione di siti, blog
  • Conoscenze tecniche
    Esperienze di organizzazione di eventi, convegni, incontri tra giovani, riprese ed editing video ecc.

Sedi di svolgimento e posti disponibili

Sede di attuazione del progetto: Centro Studi Sereno Regis
Comune: Torino 
Indirizzo: Via Garibaldi 13
Cod. identificativo sede: 8580
Numero volontari per sede: 3 posti senza vitto e alloggio

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae: 

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione ex art. 37 comma 2 del D.LGS 81/2008 e S.M.I. (Formazione generale di 4 h). 
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”. 

Formazione specifica dei volontari

La durata totale della formazione specifica sarà di 74 ore, così come dettagliato: 

  • Presentazione dell’ente.
  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile.
  • Giornalismo di pace video partecipativo: costruire una trasmissione di comunità.
  • Fotografia come azione nonviolenta. Il linguaggio dei media per contrastare l'incitamento all'odio.
  • Comunicazione nonviolenta e facilitazione dei gruppi. Mappatura e animazione di comunità.
  • Informazione dal basso contro il razzismo. Il mestiere dello scrivere. Giornalismo per contrastare la violenza. Che cos'è e come si contrasta l'hate speech.

Per informazioni e presentazione candidature

Associazione Centro Studi Sereno Regis

Enzo Gargano
Via Garibaldi, 13 Torino
Tel. 011532824
Email: enzo@serenoregis.org

 

Consulta il testo completo del progetto
BeCOME viral 2.0: media di comunità contro l'Hate Speech (.pdf)

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

Data aggiornamento: 
26 Maggio 2017