Bando 2021 - Oltre i muri: abitare spazi accoglienti

Progetto di Servizio Civile presso Ufficio del Garante della Città di Torino, Cooperativa Patchanka, Associazione Opportunanda, Università degli Studi di Torino

Titolo progetto: Oltre i Muri: abitare spazi accoglienti

Codice progetto: PTCSU0005221010974NMTX

Settore di intervento
Assistenza a soggetti in condizione di disagio o di esclusione sociale: detenuti, detenuti in misure alternative alla pena, ex detenuti

 

Leggi la scheda sintetica del Progetto Oltre i Muri (.pdf)

 

Enti presso cui si svolgerà il Servizio Civile: Ufficio del Garante della Città di Torino, Cooperativa Patchanka, Associazione Opportunanda, Università degli Studi di Torino

CITTÀ DI TORINO - UFFICIO GARANTE
Il Garante dei diritti delle persone private della libertà è una figura istituita dalla Città di Torino come organismo di garanzia assumendo negli anni un ruolo significativo presso i luoghi della privazione delle libertà personale presenti nel territorio cittadino. L’attività di tutela dei diritti fondamentali svolta dall’ufficio Garante si delinea sia attraverso azioni dirette (colloqui e incontri specifici) sia attraverso il dialogo e il confronto fra l’Amministrazione della Città e l’Amministrazione Penitenziaria, mirando al miglioramento dell’esecuzione penale, all’inclusione e al reinserimento delle persone detenute.

COOPERATIVA PATCHANKA
E’ una cooperativa sociale di tipo B, che ha l’obiettivo di offrire al proprio interno occasioni di inserimento a “soggetti svantaggiati”, ovvero persone che si trovano in situazione di particolare difficoltà (disabili fisici o psichici, adulti in difficoltà seguiti dai Servizi Socio-Assistenziali). Opera con differenti progettualità e servizi nei seguenti ambiti: inserimento lavorativo per persone fragili, politiche attive del lavoro, ristorazione sociale, educativa.

ASSOCIAZIONE OPPORTUNANDA
Associazione che si occupa dal 1995, di "adulti in difficoltà", e in particolare di “senza dimora” che vive in una condizione di povertà estrema. Per contribuire a migliorarne la qualità della vita e costruire un tessuto sociale accogliente e inclusivo, gestisce: un Centro Diurno luogo di riparo, di tregua, di sosta, alternativo alla strada; un Centro di Ascolto a cui arrivano anche soggetti in situazioni di vulnerabilità; 4 alloggi come convivenze guidate; laboratori (cucina, cucito, canto, creazioni artistiche, teatro) per ritrovare e/o creare abilità e competenze personali; attività socializzanti e culturali per favorire l'uscita dalle solitudini e l'arricchimento personale.

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI TORINO - UFFICIO INCLUSIONE SOCIALE
Con oltre 81.700 studenti e studentesse e 3900 dipendenti, tra corpo docente e staff amministrativo, UniTo offre oltre 150 corsi di studio tra ciclo unico, primo e secondo livello in ogni area di studio: economica, giuridico e politico-sociale, umanistica, scientifica e sanitaria. Completano l’offerta formativa circa 35 corsi di dottorato di ricerca e più di 110 master di primo e secondo livello. In tema di responsabilità sociale, UniTo dedica una particolare attenzione all’inclusione dei suoi studenti e studentesse, tramite politiche di sostegno del diritto allo studio, iniziative per gli studenti e le studentesse con disabilità e DSA, l’inclusione di studentesse e studenti detenuti attraverso la gestione del Polo Carcerario.

Posti disponibili: 5 senza vitto e alloggio di cui 1 posti per giovane con riconoscimento di disabilità (ex legge 104/92) e 2 posti con vitto

Attenzione, questo progetto ha più sedi di attuazione; in fase di candidatura dovrai sceglierne una, selezionando il codice sede corrispondente:

  • Università degli Studi di Torino - Ufficio inclusione sociale
    Via Po 29
    Codice sede: 194750
    posti disponibili: 2 (con vitto)
  • Associazione Opportunanda
    Via Sant'Anselmo 21
    Codice sede: 145504
    posti disponibili: 2
  • Comune di Torino - Ufficio garante dei detenuti
    Piazza Palazzo di Città 1
    Codice sede: 146666
    posti disponibili: 2
  • Cooperativa Patchanka
    Via delle Rosine 5
    Codice sede: 149643
    1 posti disponibile per giovane con riconoscimento di disabilità - ex legge 104/92

Attività previste

  • Collaborare alla gestione centro diurno e laboratori
  • Collaborare alla gestione delle convivenze guidate
  • Colloqui personali con detenuti
  • Attività per detenuti in fase di dimissione
  • Sostegno ai detenuti del polo universitario
  • Laboratorio sartoriale dentro il carcere
  • Inserimenti lavorativi esterni
  • Iniziative di promozione e comunicazione
  • Iniziative di promozione e comunicazione del polo universitario
  • Attività e iniziative di promozione e comunicazione
  • Eventi congiunti tra le sedi

Condizioni e requisiti

Durata del progetto: 12 mesi

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1.145 ore, cui si sommano 20 giorni di permesso retribuito (verificare)

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:

Rispetto della normativa sulla privacy e la riservatezza dei dati e situazioni di cui si viene a conoscenza durante il servizio Flessibilità oraria per la gestione di attività che si possano svolgere in orario serale e/o festivo (per es. visite convivenze guidate, iniziative di sensibilizzazione, ecc… Fermo restando la centralità delle sede del progetto dove è presente l'Operatore Locale di Progetto e dove vengono organizzate, programmate e gestite parte delle attività, la tipologia del progetto prevede che parte del servizio possa essere svolto sul territorio, per accompagnamenti degli utenti, disbrigo pratiche degli utenti, reperimento e consegna materiali e documentazione, gestione incontri di sensibilizzazione, colloqui con detenuti, ecc.. Pertanto gli operatori volontari dovranno essere disponibili a tali possibili spostamenti. In particolare nel caso dei volontari coinvolti presso la sede dell’Università degli Studi, si richiede la disponibilità di raggiungere periodicamente la Casa Reclusione di Saluzzo per incontri con gli studenti ivi ristretti.

Requisiti

Oltre ai requisiti generali previsti dal bando, sono richiesti per la partecipazione al progetto anche i seguenti requisiti specifici: 

Obbligatori

  • Diploma di scuola superiore o qualifica professionale
    Per la sede di Cooperativa Patchanka, 1 posto riservato a giovani con riconoscimento di disabilità
    Per la sola sede di UniTo - ufficio inclusione sociale, obbligatoria la vaccinazione anticovid-19
  • Requisiti giuridici e personali che consentano l’accesso all’Istituzione penitenziaria (assenza di carichi pendenti o sentenze penali – così come da normativa di settore) richiesti a tutti i candidati impiegati presso le sedi:
    Università di Torino
    Ufficio Garante
    Coop. Patchanka

Formazione

  • Formazione generale
    Consiste in un percorso obbligatorio per una durata complessiva pari a 42 ore.
  • Formazione specifica
    Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti variano in funzione del progetto per una durata complessiva pari a 76 ore.

Per informazioni

Associazione Opportunanda
Referente: Almerino Mattiazzo
3497144750
ass.opportunanda@libero.it
Orari: 9-11

Università degli Studi di Torino - Polo Studenti Detenuti
Referente: Marta Dotti
011 6704159
tutor.polocarcere@unito.it
Orari: Dal lunedì al venerdì 09,00 - 17,00

Città di Torino - Ufficio Garante dei diritti delle persone private della libertà personale
Referente: Colasuonno Luigi
011 01122147
ufficio.garante@comune.torino.it

Cooperativa Patchanka
Elena La Rovere
3500063312
comunicazione@cooperativapatchanka.org
Orario: dalle 9:00 alle 12:00

 

La candidatura è esclusivamente online attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL)
Per informazioni vai alla pagina Come candidarsi.

 

Torna all'elenco dei progetti presentati dalla Città di Torino ed enti partner nella pagina Bando Servizio Civile.

Data aggiornamento: 
10 Gennaio 2022