Bando 2020 - Percorsi di inclusione

Progetto di Servizio civile presso la Città di Torino, Cooperativa Patchanka e Associazione Opportunanda - Torino - Bando 2020

Titolo progetto: Percorsi di inclusione
Codice progetto: PTCSU0005220011210NXTX

Titolo programma: Torino All Included. Sostegno, inclusione e partecipazione delle persone fragili nella vita sociale e culturale del Paese.
Codice programma: PMXSU0005220010292NXTX

Denominazioni Enti:

  • Città di Torino - Ufficio Garante
    Codice: SU00052
  • Cooperativa Patchanka
    Codice: SU00052A67
  • Associazione Opportunanda
    Codice: SU00052A25

Attenzione, questo progetto ha tre sedi di attuazione; in fase di candidatura online dovrai sceglierne una, selezionando il codice sede corrispondente:

  • Cooperativa Patchanka S.c.s. - Chieri, corso Tassoni -Torino
    Codice sede: 149643 
    2 posti disponibili
  • Comune di Torino - Ufficio Garante Detenuti, Piazza Palazzo di Città 1 -Torino
    Codice sede: 146666
    3 posti disponibili
  • Associazione Opportunanda, via Sant'Anselmo 21 - Torino
    Codice sede: 145504
    2 posti disponibili

Settore, area di intervento ed enti

Assistenza. Altri soggetti in condizione di disagio o di esclusione sociale

L'ufficio Garante dei diritti delle persone private della libertà della Città di Torino è una figura istituita dalla Città di Torino come organismo di garanzia assumendo negli anni un ruolo significativo presso i luoghi della privazione delle libertà personale presenti nel territorio cittadino. L’attività di tutela dei diritti fondamentali svolta dall’ufficio Garante si delinea sia attraverso azioni dirette (colloqui e incontri specifici) sia attraverso il dialogo e il confronto fra l’Amministrazione della Città e l’Amministrazione Penitenziaria, miramdo al miglioramento dell’esecuzione penale, all’inclusione e al reinserimento delle persone detenute.

La Cooperativa Patchanka è una cooperativa sociale di tipo B, che ha l’obiettivo di offrire al proprio interno occasioni di inserimento a "soggetti svantaggiati", ovvero persone che si trovano in situazione di particolare difficoltà (disabili fisici o psichici, adulti in difficoltà seguiti dai Servizi Socio-Assistenziali). Opera con differenti progettualità e servizi nei seguenti ambiti: inserimento lavorativo per persone fragili, politiche attive del lavoro, ristorazione sociale, educativa.

L'Associazione Opportunanda si occupa dal 1995, di "adulti in difficoltà",  e in particolare di "senza dimora" che vive in una condizione di povertà estrema. Per contribuire a migliorarne la qualità della vita e costruire un tessuto sociale accogliente e inclusivo, gestisce: un Centro Diurno luogo di riparo, di tregua, di sosta, alternativo alla strada; un Centro di Ascolto a cui arrivano anche soggetti in situazioni di vulnerabilità; 4 alloggi come convivenze guidate;  laboratori (cucina, cucito, canto, creazioni artistiche, teatro) per ritrovare  e/o creare abilità e competenze personali; attività socializzanti e culturali per favorire l'uscita dalle solitudini e l'arricchimento personale.

Obiettivi del progetto

Offrire, in modo coordinato tra le diverse sedi di progetto coinvolte, percorsi di assistenza e di inclusione sociale a quegli adulti in situazione di disagio e/o vulnerabilità, in particolare ai detenuti, ex detenuti e senza fissa dimora, che faticano ad accedere alle risorse ed opportunità che il territorio offre (per es. lavoro, abitazione, formazione, cultura, socializzazione, …) oltre che ad usufruire dei servizi di base.

Attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Gestione centro diurno e laboratori
Sede: Associazione Opportunanda

  • Collaborare nell'accoglienza al Centro Diurno
  • Partecipare ai colloqui informali conoscitivi aiutando a memorizzarne il contenuto in una scheda descrittiva sintetica
  • Aiutare gli utenti del Centro Diurno ad effettuare ricerche su internet
  • Aiutare gli addetti alla cucina ad imbustare i biscotti che saranno successivamente distribuiti
  • Supporto organizzativo nella distribuzione di the caffè e biscotti alle persone presenti nel Centro Diurno e consumo insieme a loro
  • Provvedere alle ricariche telefoniche
  • Supporto logistico e collaborazione nella preparazione e gestione del pranzo
  • Partecipare al sondaggio delle preferenze
  • Partecipare alla gestione delle attività socializzanti
  • Aiutare nella preparazione del pranzo o della cena che sono parte integrante dei vari laboratori supportando dal punto di vista logistico ed organizzativo la realizzazione dei momenti con attività quali: aiuto nella spesa, nella preparazione delle pietanze, nell’apparecchiare e sparecchiare i tavoli
  • Contribuire nella proposta e partecipare allo svolgimento delle attività laboratoriali
  • Accompagnare con un operatore le persone agli spettacoli teatrali offerti dal Teatro Baretti
  • Partecipare all'analisi dei risultati raggiunti
  • Partecipare alla preparazione della festa annuale dell'Associazione
  • Aiutare nella preparazione e distribuzione dei pacchi viveri confezionati mensilmente con i viveri del Banco Alimentare

Gestione convivenze guidate
Sede
: Associazione Opportunanda

  • Collaborare e affiancare l’operatore nell'accompagnamento all'ingresso nella convivenza guidata
  • Partecipare alla visita quindicinale tenendo il diario di bordo
  • Condividere l'organizzazione e partecipare attivamente ai momenti di festa aiutando nell’acquisto delle vivande e affiancandosi nella preparazione della cena
  • Partecipare agli accompagnamenti nelle soluzioni abitative autonome seguendo le varie attività degli operatori sia nei colloqui informali che nelle fasi di pulizia e di sistemazione del nuovo alloggio

Eventi ed iniziative
Sede
: Associazione Opportunanda

  • Partecipare alle riunione di quartiere finalizzate ad organizzare attività eventi per la cittadinanza
  • Partecipare alle riunioni con la Casa del Quartiere San Salvario per l'organizzazione e gestione di attività pubbliche
  • Partecipare con delle proprie attività e/o presentazioni alle iniziative pubbliche organizzate dalla Circoscrizione 
  • Partecipare alle riunioni con soci ed utenti del Centro Diurno e/o delle Convivenze guidate per preparare materiale ed attività per le iniziative pubbliche
  • Gestione con gli utenti del Centro Diurno e/o delle Convivenze guidate di occasioni pubbliche per far conoscere l'associazione Opportunanda ed il mondo dei Senza Fissa Dimora
  • Partecipare ad eventuali coordinamenti e tavoli cittadini finalizzati a creare e diffondere informazioni sui temi dell'inclusione sociale

Colloqui personali con detenuti
Sede: Città di Torino - Ufficio Garante Detenuti

  • Partecipano attivamente alla riunione di equipe
  • Accompagnano gli operatori dell’Uff Garante alle riunioni di Padiglione organizzate dall'Amministrazione Penitenziaria
  • Contributo all’analisi delle richieste e situazioni emerse nel corso dei colloqui con i detenuti
  • Partecipazione insieme a componenti dell’ufficio Incontri e mantenimento relazioni con specifici organi dell'Amministrazione  Penitenziaria
  • Partecipazione riunione di equipe mensile per analisi delle situazioni personali emerse nei colloqui con i detenuti
  • Realizzazione oppure aggiornamento della cartella personale di ciascun detenuto colloquiato

Attività per detenuti in fase di dimissione
Sede
: Città di Torino - Ufficio Garante Detenuti

  • Partecipazione alle riunioni con l'area educativa del carcere per recuperare dati dei detenuti che verranno scarcerati nei prossimi 6 mesi
  • Presenza in qualità di osservatori alle interviste con detenuti dimissionari standard per l’individuazione dei bisogni
  • Collaborazione alla stesura di una mappa dei bisogni
  • Partecipazione a Incontri con Enti ed operatori competenti per segnalare i bisogni emersi
  • Incontri periodici con associazioni ed operatori impegnati nell’accompagnamento delle persone in uscita dal periodo detentivo
  • Collaborazione alla stesura del Report annuale specifico nell’ambito della relazione annuale del Garante
  • Aggiornamento ed implementazione del sito dell'Ufficio Garante
  • Collaborazione alla diffusione conoscenza del sito web tra gli enti e gli operatori interessati
  • Implementazione, integrazione, valutazione degli strumenti informativi cartacei prodotti direttamente dall’Ufficio Garante o altri enti
  • Collaborazione alla raccolta di dati relativi ai bisogni delle persone straniere

Sostegno detenuti del polo universitario
Sede
: Città di Torino - Ufficio Garante Detenuti

  • Partecipa alle riunioni con i tutor dell'università che si occupano di seguire i detenuti nel loro percorso universitario
  • Collaborazione alla elaborazione e stesura dei programma degli esami
  • Recupero testi inerenti i diversi esami che dovranno essere sostenuti
  • Partecipazione agli incontri con detenuti per presentazione programmi e consegna testi
  • Ricerca di appunti e schede che possano facilitare il detenuto nello studio
  • Partecipazione ad incontri con docenti per presentazione esperienza del Polo Universitario e definizione modalità di gestione esami universitari
  • Partecipazione ad incontri con educatori del carcere per individuazione e gestione di tutte le procedure e/o pratiche collegate all'Amministrazione Penitenziaria utili a permettere  a ciascun detenuto del Polo di continuare gli studi
  • Gestione pratiche amministrative per conto dei detenuti presso l'Università degli Studi di Torino
  • Accompagnamento docenti e/o detenuti per sostenere esami universitari
  • Supporto ai detenuti in che usufruiscono di misure alternative alla detenzione nel proseguire il percorso di studi

Inserimento detenute nel laboratorio sartoriale dentro il carcere
Sede
: Cooperativa Patchanka

  • Partecipazione alle riunioni con l’area educativa per individuazione delle possibili detenute da inserire nel laboratorio di sartoria
  • Partecipazione e supporto agli operatori nella compilazione di report e schede durante i colloqui personali con detenute per analizzare capacità, competenze ed aspettative
  • Supporto all’operatore di Patchanka nella preparazione della formazione tecnica dal punto di vista stilistico e sartoriale
  • Partecipazione alle riunioni della responsabile della Sartoria con le lavoratrici inserite nel laboratorio sartoriale per l’organizzazione del lavoro, supporto e monitoraggio della squadra e presa in visione e studio tecnico dei modelli in lavorazione
  • Supporto al personale di Patchanka nelle operazioni di analisi ed eventuale revisione del sistema produttivo artigianale e sartoriale all’interno delle due attività coesistenti
  • Supporto al personale di Patchanka s.c.s. nelle azioni di accompagnamento sociale delle detenute inserite nel laboratorio sartoriale del carcere al fine di favorire un loro reinserimento (per es. produzione documenti personali, contatti con avvocati e servizi sociali territoriali, eventuale accompagnamento in uscite esterne

Inserimenti lavorativi esterni
Sede
: Cooperativa Patchanka

  • Collaborazione e supporto agli operatori di Patchanka nelle relazioni con tutti i partner e i progetti attivi per l’inclusione sociale e il reinserimento lavorativo delle detenute
  • Partecipazione insieme al responsabile del Laboratorio di Sartoria alle riunioni di coordinamento del progetto LEI (progetto finalizzato a creare opportunità lavorative per le detenute)
  • Supporto al personale di Patchanka in back office e in presenza ad incontri e riunioni nelle attività necessarie al mantenimento e al rafforzamento delle relazioni con altri Enti al fine di creare occasioni di reinserimento e inclusione anche tramite altre realtà imprenditoriali della cooperativa Patchanka (per es. Ristorazione sociale e Pulizie)
  • Supporto agli operatori nella promozione del servizio alle imprese e nella gestione dei contatti, nel reperimento e nella compilazione della modulistica

Eventi ed iniziative
Sede
: Città di Torino - Ufficio Garante Detenuti e Cooperativa Patchanka

  • Partecipazione alla realizzazione di un programma di esposizioni da inserire nello spazio di cultura inclusiva presso la caffetteria del Tribunale di Torino
  • Collaborazione all’allestimento di mostre ed organizzazione di eventi presso lo spazio di cultura inclusiva presso la caffetteria del Tribunale di Torino
  • Partecipazione all’organizzazione e gestione di incontri di sensibilizzazione sull'economia carceraria
  • Contribuire all’organizzazione di presentazione di libri sul tema carcerario
  • Supporto nell’organizzazione di eventi pubblici finalizzati a sensibilizzare la cittadinanza sulla condizione delle carceri e/o sulla necessità di inclusione dei detenuti nel tessuto cittadino
  • Partecipazione alla gestione di incontri con gruppi classe (scuole superiori) e/o gruppi di giovani finalizzati a sensibilizzare la cittadinanza sulla condizione delle carceri e/o sulla necessità di inclusione dei detenuti nel tessuto cittadino
  • Contribuire alla realizzazione di momenti specifici nell’ambito di eventi cittadini o nazionali
  • Collaborazione alla promozione di Incontri con Enti cittadini disponibili ad avviare collaborazioni con l'Uff Garante al fine di promuovere una cultura inclusiva

 

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino, redatto secondo la vigente normativa, e prevede in sintesi:

  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Universale e alle peculiarità del progetto;
  • un test scritto di preselezione costituito da domande a risposta multipla focalizzate sulla conoscenza del Servizio Civile Universale e delle specificità del progetto. Il test verrà somministrato solo nel caso in cui il numero di candidature ammissibili ricevute per il progetto ecceda le trenta unità e risulti contemporaneamente superiore a 10 volte il numero dei posti disponibili. I candidati che avranno risposto correttamente ad almeno il 60% delle domande avranno diritto a proseguire la selezione;
  • una valutazione curriculare dei candidati (solo per coloro che avranno superato l’eventuale test di preselezione); i criteri di valutazione curriculare sono specificati nella scheda sintetica del progetto (.pdf);
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la  corrispondenza tra le caratteristiche del candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L'assenza anche a uno solo dei colloqui e all'eventuale test di preselezione sarà considerata rinuncia; l'esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

Condizioni di servizio, aspetti organizzativi e requisiti

Durata del progetto: 12 mesi

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1.145 ore, cui si sommano 20 giorni di permesso retribuito

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:

Affinché le attività previste dal progetto possano svolgersi al meglio, si richiede:

  • Rispetto della normativa sulla privacy e la riservatezza dei dati e situazioni di cui si viene a conoscenza durante il servizio
  • Flessibilità oraria per la gestione di attività che si possano svolgere in orario serale e/o festivo (per es. visite convivenze guidate, iniziative di sensibilizzazione, ecc…)
  • Fermo restando la centralità delle sede del progetto dove è presente l'Operatore Locale di Progetto e dove vengono organizzate, programmate e gestite parte delle attività, la tipologia del progetto prevede che parte del servizio possa essere svolto sul territorio, per accompagnamenti degli utenti, disbrigo pratiche degli utenti, reperimento e consegna materiali e documentazione, gestione incontri di sensibilizzazione, colloqui con detenuti, ecc.. pertanto gli operatori volontari dovranno essere disponibili a tali possibili spostamenti.

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

Obbligatori

  • Diploma di scuola secondaria di II grado

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di fine servizio, rilasciato dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Attestato specifico rilasciato e sottoscritto dalla Città di Torino e dall’Ente terzo O.R.So. scs, ente terzo certificatore accreditato presso la Regione Piemonte per i servizi formativi e orientativi.

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti variano in funzione del progetto per una durata complessiva pari a 76 ore.

Titoli dei moduli:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile
  • Presentazione degli Enti dei loro ruoli e delle loro competenze
  • La normativa di riferimento
  • Elementi utile alla gestione di un percorso di inclusione
  • Gestione e comunicazione di attività ed eventi esterni
  • Analisi dell'accompagnamento sociale

Per informazioni

Associazione Opportunanda
Via Sant'Anselmo 21 - Torino
Almerino Mattiazzo, Carlo Saccani, Gabriella Bianciardi
Almerino: 349 714 4750
Carlo: 347 898 7372
Gabriella: 349 416 1465
Tel. 011 6507306 (dalle 9 alle 12)
ass.opportunanda@libero.it

Cooperativa Patchanka
Via Gaspare Saccarelli 18 - Torino
Davide Tresso
Tel. 392 935 4229
info@casadellavoro.org
Orario: dalle 9 alle 12  -  Per presentarsi di persona è caldamente consigliato prendere prima appuntamento via mail o cell. 

Città di Torino - Ufficio Garante Detenuti 
Ufficio Garante delle persone private della libertà personale
Piazza Palazzo di Città 1 - Torino
Tel. 011 01123771
ufficio.garante@comune.torino.it

 

Leggi la versione sintetica del Progetto "Percorsi di inclusione"

 

La candidatura è esclusivamente online attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL)
Per informazioni vai alla pagina Come candidarsi.

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile.

Data aggiornamento: 
22 Dicembre 2020