Bando 2020 - L'ecomuseo: uno sguardo sul territorio

Progetto di Servizio civile presso l'Ecomuseo del Freidano, Settimo Torinese - Bando 2020

Titolo progetto: L'ecomuseo: uno sguardo sul territorio
Codice progetto: PTXSU0005220011217NXTX

Titolo programma:  Dal dire al fare: conoscere, riconoscere e proteggere l'ambiente - Tutela, valorizzazione, promozione e fruibilità delle attività e dei beni artistici, culturali e ambientali
Codice programma: PMXSU0005220010293NXTX

Denominazione/i: Fondazione di esperienze di cultura metropolitana di Settimo Torinese
Codice Ente: SU00052A39

Sede di attuazione: Ecomuseo del Freidano, via Arioso 36 bis, Settimo Torinese (TO)
codice sede: 145581
4 posti disponibili

 

Settore, area di intervento ed ente

Patrimonio ambientale e riqualificazione urbana. Salvaguardia e tutela di Parchi e Oasi naturalistiche.

La Fondazione Esperienze di Cultura Metropolitana svolge la propria attività nell’ambito del territorio della Regione Piemonte ed è l’ente incaricato dal Comune di Settimo Torinese all’animazione culturale del territorio e alla gestione delle strutture culturali ad essa affidate. Il progetto sarà realizzato attraverso il servizio dell’Ecomuseo Freidiano di Settimo Torinese, museo riconosciuto a livello regionale come un progetto di riqualificazione culturale e ambientale mirato alla valorizzazione del territorio compreso tra il rio Freidano e il fiume Po. Si occupa di mantenere, valorizzare e trasmettere la memoria del luogo, con particolare riferimento ai corsi d’acqua e alla storia industriale del territorio. L’Ecomuseo fa parte della Rete Ecomusei Piemonte (REP).

Obiettivi del progetto

  • Salvaguardare il patrimonio naturale del Parco del Po e quello culturale identificato nell’Ecomuseo, realizzando verso la cittadinanza occasioni di informazione e sensibilizzazione che favoriscano l'acquisizione di comportamenti rispettosi e stili di vita partecipativi nel territorio settimese.

Attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Conoscenza approfondita del territorio

  • Prima di avviare le attività elencate nelle varie macroazioni, l’operatore volontario impara a conoscere il territorio su cui opera dal punto di vista storico e ambientale
  • approfondisce la conoscenza sulle risorse storiche, ambientali e naturalistiche del territorio
  • studia la schedatura tematica delle risorse già prodotta negli altri progetti e la implementa con nuovi punti d’interesse da collegare alle “mappe di comunità” che si intendono realizzare
  • individua una serie di itinerari conoscitivi da proporre agli abitanti del territorio considerato

Realizzazione “mappe di comunità”

  • Verifica come è stata realizzata l’eventuale mappa di comunità redatta nel progetto precedente (“Vivi l’ecomuseo. Vivi il Po”)
  • individua i contenuti su cui lavorare e organizzare i gruppi di lavoro con le scuole e i cittadini per definire la mappa d. organizza momenti di incontro per la stesura delle mappe
  • raccoglie e sistematizza i diversi contributi presenti (fotografie, documenti, ecc.) anche con sopralluoghi sul territorio
  • sui dati del territorio lavora in sinergia con la Sezione studi locali della Biblioteca Civica e Multimediale Archimede
  • con l’ausilio degli strumenti tecnologici presso la Biblioteca Archimede elabora digitalmente la documentazione
  • sistematizza i dati e li condivide con le associazioni
  • organizzare uno o più incontri di presentazione aperti a tutti per illustrare i risultati
  • elabora graficamente e si occupa di diffondere e pubblicare la mappa di comunità sui canali web dell’ecomuseo e del Parco del Po

Promozione strutturata sulle pagine social e sul web e realizzazione di almeno due depliant

  • gestisce e organizza i contenuti sulle pagine social e sul sito istituzionale dell’ecomuseo
  • individua i temi da illustrare anche basandosi su quanto emerso nella realizzazione delle “mappe di comunità” e dagli approfondimenti della fase conoscitiva
  • personalizza la proposta con un depliant per l’ecomuseo e un depliant condiviso con il Parco del Po
  • realizza l’impianto grafico del depliant
  • divulga il depliant e i materiali promozionali sul territorio

Collaborazione con il territorio limitrofo

  • partecipa all’individuazione delle associazioni o gruppi spontanei con cui collaborare in città o sul territorio limitrofo
  • si attiva per il coinvolgimento delle realtà mediante l’organizzazione di incontri e tavoli di lavoro
  • si occupa di ricercare possibili “attivatori” di iniziative generative che possano collaborare attivamente con l’Ecomuseo
  • supporta l’attività di collaborazione con le associazioni coinvolte
  • con sopralluoghi e incontri conosce la realtà dell’ente Parco e le associazioni cittadini e del territorio
  • entra in contatto con gli ecomusei presenti nella rete piemontese partecipando alle riunioni di rete e con sopralluoghi in loco
  • collabora nell’individuare i possibili ambiti tematici per elaborare un progetto
  • partecipa all’organizzazione di attività di visita o didattiche mirate sul territorio, anche con l’ausilio dell’ente Parco del Po
  • si occupa di supportare l’organizzare, promozione e gestione di almeno n. 1 evento finale che coinvolga la rete eco museale e/o il Parco del Po

Incontri a tavoli di coordinamento tra i diversi soggetti

  • organizzazione di tavoli di lavoro
  • lavoro di segreteria
  • organizzazione delle iniziative decise nei tavoli, coinvolgendo scuole e genitori

Organizzazione di giornate di sensibilizzazione

  • collabora attivamente alla promozione di attività di mobilità sostenibile nella città con l’organizzazione di eventi mirati sul tema coinvolgendo le associazioni locali
  • supporta l’organizzazione di incontri mirati ad incentivare l’uso della bicicletta e a far conoscere i percorsi ciclabili cittadini, i progetti di Corona e Tangenziale Verde; la cicloturistica VenTo
  • sostiene lo sviluppo di attività in collaborazione con l’ASD-Riciclistica settimese
  • partecipa e si attiva per l’organizzazione di incontri che sviluppino l’attenzione su i traguardi individuati nell’Obiettivo n. 11 dell’Agenda ONU 2030

Organizzazione di laboratori didattici

  • supporta lo sviluppo di attività didattiche da inserire nel programma scolastico o nelle domeniche per famiglie per sviluppare un approccio “critico” ai consumi e alla tutela dell’ambiente fluviale
  • partecipa all’organizzazione e gestione delle attività a supporto del personale dell’ecomuseo
  • segue la promozione e la restituzione degli esiti delle attività mediante report o articoli per il sito web e i social network

Apertura della sede dell’Ecomuseo

  • si attiva nella promozione delle giornate di apertura del museo con la collaborazione degli operatori museali e collaboratori
  • collabora con il personale dell’ecomuseo alla gestione delle attività organizzate nei week end e/o in altre occasioni particolari (per es. festività, sere, ….)
  • supporta gli operatori dell’ecomuseo nel controllo sul corretto funzionamento e stato manutentivo delle attrezzature e degli allestimenti museali prima dell’apertura
  • accoglie i visitatori fornendo loro le indicazioni per la visita libera
  • supporto nel servizio di biglietteria nell’attività di rilevazione degli ingressi
  • redige un report mensile con gli ingressi al museo

Organizzazione di appuntamenti mensili con itinerari guidati all’ecomuseo e sul territorio fluviale

  • partecipa all’organizzazione di visite guidate presso la sede dell’ecomuseo e sul territorio, con almeno 10 appuntamenti nel corso dell’anno (circa 1 al mese)
  • aiuta nella promozione delle visite organizzate con locandine e volantini
  • si prepara nello studio degli argomenti da affrontare per supportare le visite guidate d. elabora un questionario da sottoporre ai visitatori e. supporta l’accoglienza e l’accompagnamento dei visitatori durante gli eventi
  • realizza fotografie e video in occasione della visita
  • raccoglie il gradimento dei visitatori mediante appositi questionari
  • redige un report delle giornate sulle pagine social dell’ecomuseo e in un dossier finale con rassegna stampa

Attività didattiche (per le fasce giovani)

  • partecipa all’ideazione di nuove attività didattiche
  • si occupa della redazione delle schede relative alle attività
  • collabora alla promozione delle attività nelle scuole tra gli insegnanti
  • supporta la gestione delle prenotazioni delle attività
  • predispone di un calendario delle prenotazioni
  • supporta l’apertura e chiusura dell’ecomuseo durante lo svolgimento dei laboratori in settimana
  • aiuta nell’allestimento degli spazi prima di ciascun evento
  • partecipa allo svolgimento delle attività
  • aiuta nel riassetto dei luoghi dopo l’utilizzo

Supporto alla realizzazione di mostre temporanee

  • supporta la ricerca di associazioni e artisti come possibili partner in mostre da allestire presso l’Ecomuseo e in altre sedi itineranti da individuare
  • supporta le associazioni e gli artisti che propongono e allestiscono le mostre temporanee
  • collabora alla distribuzione di materiale cartaceo e pubblicazione delle notizie su web (sito e social)
  • collabora alla gestione della struttura in occasione di mostre ed attività varie (laboratori, ecc…) che si realizzano anche in giornate festive e/o in orari serali, pre serali, …
  • aiuta nell’accoglienza dei visitatori
  • si attiva con il servizio foto durante l'evento inaugurale e pubblicazione delle foto sui social
  • collabora nel riassetto degli spazi espositivi

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino, redatto secondo la vigente normativa, e prevede in sintesi:

  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Universale e alle peculiarità del progetto;
  • un test scritto di preselezione costituito da domande a risposta multipla focalizzate sulla conoscenza del Servizio Civile Universale e delle specificità del progetto. Il test verrà somministrato solo nel caso in cui il numero di candidature ammissibili ricevute per il progetto ecceda le trenta unità e risulti contemporaneamente superiore a 10 volte il numero dei posti disponibili. I candidati che avranno risposto correttamente ad almeno il 60% delle domande avranno diritto a proseguire la selezione;
  • una valutazione curriculare dei candidati (solo per coloro che avranno superato l’eventuale test di preselezione); i criteri di valutazione curriculare sono specificati nella scheda sintetica del progetto (.pdf);
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la  corrispondenza tra le caratteristiche del candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L’assenza anche a uno solo dei colloqui e all’eventuale test di preselezione sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

Condizioni di servizio, aspetti organizzativi e requisiti

Durata del progetto: 12 mesi

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1.145 ore, cui si sommano 20 giorni di permesso retribuito

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:

  • Flessibilità oraria per la gestione di eventi e/o attività progettuali in orari serali e/o preserali e in giornate festive (per es. domeniche)
  • Rispetto della normativa sulla privacy
  • Rispetto del regolamento di comportamento previsto per gli altri operatori dell’ecomuseo

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

obbligatori

  • Diploma di scuola secondaria di secondo grado

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di fine servizio, rilasciato dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Attestato specifico rilasciato e sottoscritto dalla Città di Torino e dall’Ente terzo O.R.So. scs, ente terzo certificatore accreditato presso la Regione Piemonte per i servizi formativi e orientativi.

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti variano in funzione del progetto per una durata complessiva pari a 76 ore.

Titoli dei moduli:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile
  • Formazione specifica sicurezza Comune di Settimo Torinese
  • Presentazione dell’ente Comune di Settimo Torinese
  • Presentazione enti e servizi del territorio: Servizi Sociali Unione Net; Disabilità; Minori; La biblioteca: funzioni e servizi al pubblico
  • Presentazione dell’ente in cui operano i volontari: Fondazione E.C.M., la comunicazione
  • Dal servizio civile all’impegno civico, Obiettivi 2020-2030, le campagne
  • La rilevazione della soddisfazione utenti,la biblioteca: servizi under 20
  • Il paesaggio e il museo, l’ambiente, la memoria storica, il paesaggio industriale; il parco dell’energia e gli allestimenti museali
  • La valorizzazione del territorio: possibili sinergie lungo il fiume e il Freidano
  • La Rete Ecomusei Piemonte
  • L'organizzazione di eventi
  • Integrazione e intercultura a Settimo T.se
  • Il fiume e la rete idraulica del territorio
  • Il Parco Fluviale del Po

Per informazioni

InformaGiovani Comune di Settimo
Piazza Campidoglio, 50 Settimo Torinese
Orario:
dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00
martedì - mercoledì - giovedì dalle 16.30 alle 18.30  
Sasanelli Marianna
marianna.sasanelli@fondazione-ecm.it

 

Leggi la scheda sintetica del Progetto "L'ecomuseo: uno sguardo sul territorio"

 

La candidatura è esclusivamente online attraverso la  piattaforma Domanda on Line (DOL) 
Per informazioni vai alla pagina Come candidarsi. 

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

Data aggiornamento: 
4 Gennaio 2021