Bando 2020 - Facilitare la transizione ecologica

Progetto di Servizio civile presso Associazione Istituto per l'Ambiente e l'Educazione Scholé Futuro di Torino - Bando 2020

Titolo progetto: Facilitare la transizione ecologica
Codice progetto: PTXSU0005220011218NXTX

Titolo programma: Dal dire al fare: conoscere, riconoscere e proteggere l'ambiente. Tutela, valorizzazione, promozione e fruibilità delle attività e dei beni artistici, culturali e ambientali
Codice programma: PMXSU0005220010293NXTX

Denominazione Ente: Associazione Istituto per l'Ambiente e l'Educazione Scholé Futuro Onlus di Torino
Codice Ente: SU00052A42

Sede di attuazione: Corso Moncalieri 18 - Torino
Codice sede: 145506
Posti disponibili: 6

Settore, area di intervento ed ente

Educazione e promozione ambientaleculturale, paesaggistica, ambientale, del turismo sostenibile e sociale, dello sport 

L'Istituto per l'Ambiente e l'Educazione Scholé Futuro ha come missione la costruzione di una società equo-sostenibile e sviluppa la sua attività a livello locale, nazionale ed internazionale. Edita tre riviste, tutte con relativi siti web e canali social: dal 1989 "Eco, l'educazione sostenibile2, riferimento per l’educazione ambientale; dal 2003 "Il Pianeta azzurro", dedicato al mondo acquatico in tutte le sue forme; dal 2007 "Culture della sostenibilità", semestrale scientifico internazionale dedicato alla riflessione teorica e alla ricerca nei vari campi della sostenibilità. È sede e curatore del Segretariato Permanente della rete internazionale che organizza i congressi biennali di educazione ambientale (WEEC, World EnvironmentalEducation Congress) e ha dato vita a una Rete WEEC Italia. Ad oggi l’Istituto ha organizzato dieci congressi che hanno toccato i cinque continenti e l’undicesimo è in fase di preparazione. Organizza tra l'altro annualmente una Summer School e l'Earth Prize, riconoscimento a personaggi, organizzazioni e progetti di educazione ambientale, con una sezione dedicata al paesaggio.

Obiettivi del progetto

  • Salvaguardare il patrimonio naturale realizzando attività di studio, di ricerca, di formazione e di informazione che possano favorire nelle Amministrazioni, negli Enti e nella cittadinanza, lo sviluppo di una sensibilità ambientale e l'adozione di comportamenti utili al raggiungimento degli Obiettivi ONU 2030 su uno "sviluppo sostenibile del pianeta".

Attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Occasioni formative di educazione ambientale

  • Presa di contatto con il gruppo di lavoro che si occupa del progetto Summer School per la collaborazione alla realizzazione dell’evento, anche in collaborazione con gli enti partner (Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica Sostenibile del CNR – IRCrES, Legambiente Metropolitano, Urban Lab, e.r.i.c.a. i 2 fiumi - Pro Natura)
  • Supporto agli operatori dell’Istituto nel prendere contatto con i docenti che terranno le lezioni per la pianificazione delle lezioni (giorni disponibili, orari, logistica)
    Contatto con le strutture (per disponibilità e preventivo)
  • Supporto agli operatori dell’Istituto nella sistemazione sito dedicato: inserimento programma, elenco docenti, pubblicazione modalità di iscrizione e costi
  • Inizio della campagna di promozione: programmazione ed invio newsletter, pubblicità sui social, presa di contatto con i partecipanti passati e aderenti rete WEEC; anche in collaborazione con gli enti partner (Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica Sostenibile del CNR – IRCrES, Legambiente Metropolitano, Urban Lab, e.r.i.c.a. i 2 fiumi - Pro Natura)
  • Collaborazione con l’amministrazione per la gestione delle iscrizioni: informazioni agli interessati, creazione di un file excel per la registrazione dei pagamenti, invio conferme pagamenti ai partecipanti
  • Preparazione del materiale necessario allo svolgimento della Summer School: cancelleria utile per l’evento, riviste, materiali di comunicazione, locandine, roll up, schede di iscrizione, pc; in loco: gestione dei partecipanti nel rispetto delle modalità e dei tempi del programma, partecipazione alla formazione e svolgimento delle attività; post evento: raccolta dei materiali dei relatori, stesura questionario di valutazione, preparazione attestati, gestione della rete di contatti creata; supporto all’amministrazione per la rendicontazione del progetto
  • Presa di contatto con gli autori per il rilascio dei materiali di formazione da utilizzare per le riviste e l’archivio
  • Raccolta e caricamento online dei materiali di formazione

La rete degli enti

  • Presa di contatto con i soggetti attivi nei processi di partecipazione civica in campo ambientale: richiesta disponibilità ad entrare a far parte delle rete ad associazioni, istituzioni, università, personaggi, esperti, docenti, ecc…; anche in collaborazione con gli enti partner (Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica Sostenibile del CNR - IRCrES, Legambiente Metropolitano, Urban Lab, e.r.i.c.a. i 2 fiumi - Pro Natura)
  • Collaborazione alla ricerca di personaggi e progetti di comunicazione a cui assegnare il premio Earth Prize e Blue Prize (Luino): individuazione personalità, valutazione con il gruppo di lavoro, scelta del premio, comunicazione al premiato, organizzazione della premiazione, logistica
  • Supporto agli operatori dell’Istituto nella partecipazione al premio Earth Prize e Blue Prize (Luino - data da definire)
  • Collaborazione alla ricerca di autori e potenziali delegati da invitare al Congresso WEEC (Praga): individuazione personalità, valutazione con il gruppo di lavoro, scelta del premio, comunicazione al premiato, organizzazione della premiazione, logistica.
  • Collaborazione all’organizzazione del Congresso Internazionale WEEC (Praga): presa di contatto con hotel e compagnie aeree per l’organizzazione del viaggio, preparazione del materiale per il congresso (cancelleria varia, roll up, materiale per le conferenze, riviste, ecc…)
  • Affiancamento agli operatori dell’Istituto nell’organizzare la partecipazione al Congresso Internazionale WEEC (Praga - 4-8/10/2021)
  • Post evento: raccolta dei materiali dei relatori, confronto per autovalutazione, gestione della rete di contatti creata
  • Supporto agli operatori dell’Istituto nell’attività di grafica e comunicazione generale: aggiornamento sito dedicato, preparazione newsletter, preparazione articoli, condivisione materiali.
  • Presa di contatto con enti e/o associazione che abbiano all’interno del loro gruppo di lavoro volontari del Servizio Civile impegnati sul campo dell’educazione ambientale
  • Organizzazione dell’evento in affiancamento degli operatori dell’Istituto: individuazione di data e luogo, collaborazione alla redazione del programma, presa di contatto con i partecipanti, preparazione del materiale da utilizzare
  • Attività post evento: raccolta del materiale, confronto per autovalutazione, gestione della rete contatti creata

Diffusione patrimonio culturale dell'Istituto

  • Collaborazione all’alimentazione di contenuti testuali e multimediali sui siti web e canali social: ricerca e condivisione dei materiali riguardanti l’educazione ambientale
  • Supporto agli operatori dell’Istituto nella diffusione di newsletter e comunicati tramite i canali istituzionali dedicati
  • Riordino dell’archivio storico: catalogazione di riviste, libri e pubblicazioni dell’Istituto e non, con elenchi dettagliati
  • Collaborazione alla creazione di un centro di documentazione online: trasferimento digitale dei materiali in possesso dell’Istituto da poter condividere con la cittadinanza
  • Presa di contatto con le associazioni aderenti alla rete per organizzare incontri ed eventi ciclici anche in collaborazione con gli enti partner (Istituto di Ricerca sulla Crescita Economica Sostenibile del CNR - IRCrES, Legambiente Metropolitano, Urban Lab, e.r.i.c.a. i 2 fiumi - Pro Natura e Consulenza d’Impresa)
  • Collaborazione alla programmazione di un "calendario “green": studio dei possibili temi delle giornate di calendario, presa di contatto con le associazioni con cui sviluppare il programma, stilare un calendario dettagliato delle attività
  • Ricerca di nuovi partner per incrementare la rete
  • Collaborazione al coinvolgimento della cittadinanza: riflessioni su azioni aggregative per informare sulle iniziative e conoscere i bisogni e gli interessi 
  • Collaborazione all’ideazione e all’organizzazione di eventi: ricerca dei temi a cui la cittadinanza è più attenta, individuazione delle date e degli spazi, ideazione degli eventi, contatto con i possibili ospiti e relatori
  • Attività di grafica e comunicazione generale: aggiornamento dei siti dedicati, redazione di articoli e newsletter, raccolta e condivisione dei materiali raccolti

Criteri di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino, redatto secondo la vigente normativa, e prevede in sintesi:

  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Universale e alle peculiarità del progetto;
  • un test scritto di preselezione costituito da domande a risposta multipla focalizzate sulla conoscenza del Servizio Civile Universale e delle specificità del progetto. Il test verrà somministrato solo nel caso in cui il numero di candidature ammissibili ricevute per il progetto ecceda le trenta unità e risulti contemporaneamente superiore a 10 volte il numero dei posti disponibili. I candidati che avranno risposto correttamente ad almeno il 60% delle domande avranno diritto a proseguire la selezione;
  • una valutazione curriculare dei candidati (solo per coloro che avranno superato l’eventuale test di preselezione); i criteri di valutazione curriculare sono specificati nella scheda sintetica del progetto (.pdf);
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la  corrispondenza tra le caratteristiche del candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L’assenza anche a uno solo dei colloqui e all'eventuale test di preselezione sarà considerata rinuncia; l'esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

Condizioni di servizio, aspetti organizzativi e requisiti

Durata del progetto: 12 mesi

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1.145 ore, cui si sommano 20 giorni di permesso retribuito

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:

  • Disponibilità a partecipare a incontri, conferenze o altre attività sia nella provincia di Torino, sia fuori provincia o all’estero, in caso di eventi a carattere nazionale o internazionale ai quali partecipa l’Istituto Scholé
  • Disponibilità a orari flessibili in casi particolari quali ad esempio l’organizzazione di incontri, manifestazioni o eventi da parte dell’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus
  • Rispetto della normativa sulla privacy

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

Obbligatori

  • Diploma di scuola secondaria di II grado

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di fine servizio, rilasciato dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Attestato specifico rilasciato e sottoscritto dalla Città di Torino e dall’Ente terzo O.R.So. scs, ente terzo certificatore accreditato presso la Regione Piemonte per i servizi formativi e orientativi.

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti variano in funzione del progetto per una durata complessiva pari a 72 ore.

Titoli dei moduli:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile
  • Presentazione dell’Ente
  • Elementi di educazione all’ambiente e Sociologia dell’Ambiente e del territorio
  • Storia e strumenti del WEEC
  • Elementi di educazione marina
  • Educazione ambientale, citizen science e social media, Area Parchi Milano
  • Storia dell’educazione ambientale, Giovani ed educazione ambientale, Green economy
  • Paleoecologia
  • Politiche sull’acqua
  • Progetti: ricerca e sviluppo
  • Organizzazione Istituto
  • WordPress e Social Media Marketing

Per informazioni

Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholè Futuro Onlus
Corso Moncalieri 18  -Torino 
tel. 0114366522
cel. 3926143113
email: segreteria@schole.it

 

Leggi la scheda di sintesi del Progetto "Facilitare la transizione ecologica"

 

La candidatura è esclusivamente online attraverso la  piattaforma Domanda on Line (DOL) 
Per informazioni vai alla pagina Come candidarsi. 

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile.

Data aggiornamento: 
22 Dicembre 2020