Progetto di Servizio Civile dell'Unione dei Comuni del Nord Est Torino - Bando 2019

Codice progetto: R01NZ0151219103437NR01

    Settore, area di intervento ed ente

    Assistenza - Minori e giovani in condizioni di disagio o di esclusione sociale

    Unione dei Comuni Nord Est Torino
    L’Unione dei Comuni Nord Est Torino è l’ente a cui sono state delegate da parte dei comuni di Leinì, San Benigno Canavese, Settimo Torinese e Volpiano le funzioni socio assistenziali, le funzioni di CUC (Centrale Unica di Committenza) e SUAP (Servizio Unico Attività Produttive). Questo progetto insisterà sull’ Area Minori, che si occupa di nuclei con minori a carico che presentano difficoltà nel campo delle capacità genitoriali e nei metodi educativi.

    Obiettivi del progetto

    L’obiettivo generale del progetto è quello di favorire l’accoglienza e di potenziare le capacità delle famiglie presenti sul territorio con particolare attenzione a supportare eventi destabilizzanti e criticità legate al ciclo di vita, ponendo particolare cura alle differenze nei confronti di nuclei di stranieri comunitari ed extracomunitari e nuclei fragili. Inoltre il presente progetto intende offrire un sostegno alla genitorialità, avvalendosi dell’apporto di soggetti esperti. Infine si vuole sviluppare la capacità di intraprendere azioni sociali sostenibili attraverso la collaborazione con le famiglie, le associazioni del territorio migliorando un processo di condivisione e gestione dei beni comuni.

    Sintesi attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

    Incontro di cittadinanza confronto e apprendimento temi specifici

    • a. Co-progettazione e organizzazione degli eventi a carattere culturale rivolti alla cittadinanza e realizzati nell'ambito del territorio (Centro Famiglia, Biblioteca, Territorio in generale) come letture e animazione nel progetto” Fiabeggiamondo” realizzato in collaborazione con la biblioteca Archimede
    • b. Coinvolgimento dei destinatari del progetto

    Sostegno, potenziamento e integrazione famiglie minori stranieri e non

    • a. Supporto didattico a minori in difficoltà aiutandoli nello svolgimento dei compiti e nell’acquisizione di un metodo di studio, in collaborazione con i volontari di casa dei Popoli
    • b. Collaborazione con l'operatore deputato alla progettazione e realizzazione del Gruppo madri “mani nelle mani”
      - Preparazione del materiale necessario al laboratorio per accogliere madri
      - Affiancamento all'accoglienza delle madri
      - Collaborazione nella conduzione del gruppo
      - Affiancamento dell’operatore deputato alla progettazione e realizzazione dello spazio giochi piccoli
      - Raccolta testimonianze del gruppo di narrazione
      - Collaborazione alla preparazione dello spazio giochi con sistematizzazione intervento e ricerca materiali
      - Intrattenimento dei piccoli in giochi nello spazio bimbi con merenda o visione di film
    • c. Co-conduzione ai laboratori di teatro e manualità
    • d. Supporto motivazionale dei minori anche in prevenzione alla dispersione scolastica.
    • e. Realizzazione di un ricettario del laboratorio di cucina

    Diffusione delle informazioni

    • a. Collaborazione con l’operatore al reperimento dati attraverso mezzi informatici e attraverso interviste a interlocutori della rete territoriale
    • b. Partecipazione alle attività dello sportello di accoglienza del centro famiglia per informarli di tutte le principali informazioni utili a fare famiglia
    • c. Collaborazione nella promozione delle iniziative del Centro famiglia anche tramite social network
    • d. Cogestione di facebook
    • e. Collaborazione rispetto alla realizzazione di materiale pubblicitario del centro famiglia come locandine, brochure
    • f. Distribuzione sul territorio di locandine e brochure.
    • g. Preparazione di ogni serata occupandosi della preparazione dei locali,
    • h. Accoglienza dei partecipanti, predisposizione delle attrezzature e dei materiali
    • i. Sistematizzazione documenti tipo mailing list, fotocopie, attività di segreteria delle inizitive

     

    Criteri di selezione

    La selezione dei volontari avverrà secondo il  Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede: 

    • una valutazione curriculare dei candidati;
    • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Universale Volontario e alle peculiarità del progetto;
    • un test scritto di preselezione costituito da domande a risposta multipla focalizzate sulla conoscenza del Servizio Civile Universale e delle specificità del progetto. Il test verrà somministrato solo nel caso in cui il numero di candidature ammissibili ricevute per il progetto ecceda le trenta unità e risulti contemporaneamente superiore a 10 volte il numero dei posti disponibili. I candidati che avranno risposto correttamente ad almeno il 60% delle domande avranno diritto a proseguire la selezione;
    • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

    L'assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l'esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

     

    Condizioni di servizio e requisiti

    Durata progetto: 12 mesi

    Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1.145 ore, cui si sommano 20 giorni di permesso retribuito

    Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5

    Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:
    Si richiede la partecipazione e la puntualità per le attività del progetto talvolta in orario serale e/o festivo, flessibilità oraria e disponibilità a muoversi sul territorio.

    L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
    Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

    Obbligatori:

    • Diploma di scuola secondaria di II grado
    • Patente B.

    Preferenziali:

    • Istruzione e formazione
      Frequenza a corsi attinenti nell’ambito educativo
    • Esperienze
      Attività lavorative, esperienze di tirocinio o volontariato sociale in campo educativo e assistenziale
    • Competenze informatiche
      Uso del pacchetto office
    • Competenze tecniche
      Predisposizione alla relazione e al lavoro d’equipe. Predisposizione al rapporto con persone in situazione di disagio. Disposizione al lavoro sociale.

     

    Sedi di svolgimento e posti disponibili

    Codice progetto: R01NZ0151219103437NR01
     

    • Sede di attuazione del progetto: Ente Unione dei Comuni del Nord Est Torino - sede di Settimo Torinese
      Comune: Settimo Torinese
      Indirizzo: via Volta 44
      Codice sede: 136781
      Numero volontari per sede: 2 posti senza vitto e alloggio

     

    Caratteristiche conoscenze acquisibili

    Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

    1.  Attestato di fine servizio, rilasciato dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale
    2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
    3. Attestazione delle competenze acquisite in relazione alle attività svolte durante l’espletamento del servizio utili ai fini del curriculum vitae (Attestato specifico rilasciato e sottoscritto dalla Città di Torino e dall’Ente terzo O.R.So. scs, ente terzo certificatore accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi

     

    Formazione dei volontari e delle volontarie

    Formazione generale

    Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

    Formazione specifica

    Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti variano in funzione del progetto per una durata complessiva pari a 73 ore, così come dettagliato:

    • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile.
    • Presentazione dell’ente – Comune di Settimo Torinese - La sede di attuazione – Organizzazione dell’Ente.
    • Servizi Sociali Unione Net – Disabilità – Minori.
    • Fondazione E.C.M. - La comunicazione.
    • La biblioteca:funzioni e servizi al pubblico - La rilevazione della soddisfazione utenti - servizi under 20 - Sportello D.S.A.
    • L'organizzazione di eventi.
    • Il sistema ambientale - ecomuseale 
    • Integrazione e intercultura a Settimo T.se.
    • Approfondimento del quadro normativo specifico del settore socio-assistenziale - La disabilità - Disabilità e rete.
    • Il disagio della popolazione minorile - Il lavoro di rete ed il Terzo Settore.
    • Metodo della pedagogia dei genitori.

     

    Per informazioni

    InformaGiovani Settimo Torinese

    Alfia Zappalà
    Piazza Campidoglio 50, Settimo Torinese
    dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 13 e martedì–mercoledì–giovedì dalle 16.30 alle 18.30
    tel. 0118028337 - 0118028990
    email: informagiovani@comune.settimo-torinese.to.it - alfia.zappala@unionenet.it

     

    Questa scheda è una sintesi, per conoscere più approfonditamente le caratteristiche del progetto è necessario leggere la versione completa del documento.

     

    La candidatura è esclusivamente online attraverso la  piattaforma Domanda on Line (DOL)
    Per informazioni vai alla pagina Come candidarsi. 

     

    Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

     

     

    Data aggiornamento: 
    12 Settembre 2019