Progetto di Servizio civile dell'Associazione Opportunanda

Settore, area di intervento ed ente

Assistenza - Disagio adulto

L’Associazione ha lo scopo di intervenire per il miglioramento delle condizioni di vita di persone con un forte svantaggio sociale ed intende dare voce e visibilità ai problemi concreti delle persone senza fissa dimora.

 

Obiettivi del progetto

Il progetto vuole favorire percorsi individuali di persone attestate nella fascia di povertà estrema o a grave rischio di esclusione sociale, ponendosi alcuni obiettivi generali:

  • favorire la progressiva autonomia di vita delle singole persone;
  •  favorire l'uscita dal circuito assistenziale;
  •  contribuire a processi di inclusione;
  •  contribuire ad una costruttiva integrazione fra le varie componenti della società civile, inserendo le   persone in contesti “altri” (case del quartiere, poli culturali, …) anche con finalità meramente socializzanti;
  •  educare ad una cittadinanza responsabile.

 

Sintesi attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Autostima

  • Collabora nell'accoglienza al Centro Diurno tenendo il foglio presenze e scambiando due parole di benvenuto con le persone che si presentano;
  • Partecipa ai colloqui informali conoscitivi aiutando a memorizzarne il contenuto in una scheda descrittiva sintetica;
  • Aiuta gli utenti del Centro Diurno ad effettuare ricerche su internet.;
  • Aiuta gli addetti alla cucina ad imbustare i biscotti che saranno distribuiti in seguito;
  • Offre the e biscotti alle persone presenti nel Centro Diurno e li consuma insieme a loro;
  • Cambia le tovaglie di carta sui tavoli, prepara tavola e partecipa al pranzo che si svolge all’inizio di ogni laboratorio;
  • Partecipa al sondaggio delle preferenze prendendo nota in una scheda preparata prima e contribuisce alla proposta di attività ludiche o culturali;
  • Partecipa alla gestione delle attività socializzanti, come i giochi di sala, per i quali prepara il foglio dei cruciverba ingrandito, distribuisce le cartelle ed estrae i numeri della tombola, prepara il cartone ed effettua le prime macchie personali di colore nel disegno collettivo;
  • Contribuisce nella proposta e partecipa allo svolgimento delle attività laboratoriali distribuendo i materiali di volta in volta utilizzati (legno, cuoio, perline, filati,...) e si cimenta lui stesso nelle creazioni artistiche che più lo ispirano;
  • Partecipa all'analisi dei risultati raggiunti compilando la scheda di quanto si è prodotto ed in che modo è stato eseguito il lavoro.

Autonomia

  • Si inserisce nell'accompagnamento all'ingresso nella convivenza guidata dell'Associazione predisponendo copia del regolamento che deve essere firmato ed accettato dalla persona da inserire e compila il registro degli inseriti;
  • Partecipa alla visita quindicinale tenendo il diario di bordo;
  • Condivide l'organizzazione e partecipa ai momenti di festa aiutando nell'acquisto delle vivande e nella preparazione della cena;
  • Partecipa agli accompagnamenti nelle soluzioni abitative autonome seguendo le varie attività degli operatori sia nei colloqui informali che nella fase di sistemazione dell'alloggio.

Lavoro

  • Partecipa nella ricerca della risorsa disposta ad erogare il tirocinio o la borsa lavoro prendendo appunti ed aiutando a redigere il verbale delle riunioni cui partecipa;
  • Partecipa nella ricerca della risorsa disposta ad accogliere persone in borsa lavoro o tirocinio e alla presentazione del candidato seguendo l'operatore dell'Associazione in tutte le sue attività;
  • Partecipa all'accompagnamento dell'interessato nello svolgimento delle pratiche burocratiche, svolgendo alcune mansioni assieme all'operatore dell'Associazione;
  • Partecipa ad accompagnamenti, compila il foglio presenze, contribuisce al monitoraggio prendendo appunti ed aiutando a redigere i verbali;
  • Presenzia alle verifiche periodiche redigendo la scheda sull'andamento delle attività insieme con l'operatore interessato.

Cittadinanza

  • Contribuisce alla costruzione di una relazione positiva dialogando con i fruitori del Centro Diurno;
  • Partecipa, con gli operatori dell'Associazione, all’individuazione di luoghi e ambiti in cui esercitare la cittadinanza responsabile come le Case del Quartiere e i Poli Culturali;
  • Partecipa agli accompagnamenti e agli affiancamenti, seguendo le attività degli operatori dell'Associazione aiutandoli nella stesura dei diari di bordo.

 

Iter di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede:

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto;
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L'assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l'esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

 

Condizioni di servizio e requisiti

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1400 ore, con un minimo di 12 ore settimanali 

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:
Disponibilità, da parte dei volontari, alla flessibilità oraria necessaria per un corretto svolgimento delle attività previste dal progetto, in particolare su necessità legate a percorsi di accompagnamento e alle visite alle convivenze guidate. Si richiede anche disponibilità a partecipare a momenti specifici di vita dell'Associazione quali le gite, le cene e le feste.

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

Obbligatori:
Diploma di scuola media superiore

Preferenziali:

  • Esperienze
    Attività di volontariato rivolte ad adulti in difficoltà
  • Competenze linguistiche
    Conoscenza scolastica delle lingue francese e/o inglese per agevolare il dialogo con gli stranieri
  • Competenze informatiche
    Word e navigazione in rete

 

Sedi di svolgimento e posti disponibili

  • Sede di attuazione del progetto: Associazione Opportunanda
    Comune: Torino 
    Indirizzo: Via Sant'Anselmo, 21
    Cod. ident. sede: 53984
    Numero volontari per sede: 2 posti senza vitto e alloggio

 

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”.

 

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

La durata totale sarà di 93 ore, così come dettagliato:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile.
  • Presentazione dell’ente.
  • La persona senza dimora ed i processi che inducono all'esclusione sociale.
  • Il centro Diurno ed il centro di ascolto.
  • I laboratori per l'acquisizione e la riscoperta di competenze e l'apporto del volontariato.
  • Le convivenze guidate e gli alloggi di massima autonomia.
  • L'accompagnamento sociale, l'accompagnamento al lavoro e l’educazione ad una cittadinanza responsabile: significati e ruoli dell'operatore sociale e del volontario.

 

Per informazioni e presentazione candidature

Associazione Opportunanda: Almerino Mattiazzo, Giacomina Tagliaferri
Via Sant'Anselmo, 21 Torino
tel. 0116507306 (dalle 9 alle 12)
email:  ass.opportunanda@libero.it

 

Consulta il testo completo del progetto Un punto di approdo (.pdf)

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

 

Data aggiornamento: 
11 Settembre 2018