Progetto di Servizio civile dell'associazione CEPIM Torino

Settore, area di intervento ed ente

Assistenza – Disabili

CEPIM è un'associazione di volontariato che si occupa di accompagnare le famiglie delle persone con la sindrome di Down nel loro difficile compito educativo e per migliorare la qualità della vita delle persone con tale condizione genetica.

 

Obiettivi del progetto

  • Incrementare il benessere, l’indipendenza e l’inclusione sociale delle persone con sindrome di Down, cominciando fin dalla più tenera età
  • Costruire percorsi di vita indipendente personalizzati aderenti ai bisogni, alle esigenze e agli interessi delle persone con sindrome di Down e delle famiglie
  • Incrementare le situazioni in cui per gli adulti con sindrome di Down sia possibile la piena inclusione e partecipazione alla società

 

Sintesi attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Iniziative

  • Partecipa al gruppo di lavoro composto da volontari e dall’educatrice dell’ente, coordinato dal coordinatore dei volontari (olp);
  • Supporta la pianificazione di iniziative che mostrino un’immagine della persona con disabilità culturalmente aderente alla realtà in evoluzione;
  • Partecipa alla realizzazione di iniziative che mostrino un’immagine della persona con disabilità culturalmente aderente alla realtà in evoluzione;
  • Partecipa agli incontri di verifica periodica e valutazione finale delle iniziative realizzate.

Indipendenza - primi passi

  • È presente agli incontri di accoglienza e prima consulenza psicologica;
  • Partecipa all’osservazione negli incontri di orientamento psicologico ad opera della psicologa;
  • Partecipa agli incontri di osservazione di consulenza familiare;
  • Partecipa agli incontri mensili dell’officina della vita indipendente;
  • Partecipa agli incontri con la psicologa per la progettazione di percorsi personalizzati;
  • Partecipa agli incontri di progettazione e organizzazione dei laboratori, in cui partecipano giovani e adulti con sindrome di down, a seconda dei loro bisogni educativi e dei loro interessi;
  • Partecipa agli incontri con i genitori per valutare il progetto personalizzato;
  • Partecipa agli incontri di verifica periodica e valutazione finale dei laboratori;
  • Partecipa alla realizzazione dei laboratori.

Indipendenza – 0/3 anni

Laboratori di gioco, neuropsicomotricità, logopedia:

  • Collabora alla preparazione della palestra per l’attività;
  • Prepara, in appoggio alla pedagogista, i giochi da proporre ai bambini;
  • Collabora nel proporre i giochi ai bambini;
  • Collabora con i tecnici durante l’attività con i bambini;
  • Collabora nell’osservazione dei bambini.

Indipendenza – 13/18 anni

Laboratorio aliante 1:

  • Partecipa agli incontri settimanali di attività con ragazzi con la sindrome di down e i volontari dell’associazione;
  • Partecipa a riunioni mensili per la programmazione specifica delle attività;
  • Collabora all’elaborazione di modalità che aiutino i giovani con sindrome di down a orientarsi sul territorio e a ragionare su piccoli problemi quotidiani;
  • Partecipa alle uscite sul territorio in supporto ai volontari del cepim.

Indipendenza – 18/35 anni

Laboratorio aliante 2:

  • Partecipa agli incontri settimanali di attività con ragazzi con la sindrome di down e i volontari dell’associazione;
  • Partecipa a riunioni mensili per la programmazione specifica delle attività;
  • Collabora all’elaborazione di modalità che destino l’interesse dei ragazzi con sindrome ad imparare a conoscere e ad usare il denaro e i mezzi pubblici, a leggere l’ora, a conoscere i
  • Propri dati, a orientarsi sul territorio;
  • Partecipa alle uscite sul territorio in supporto ai volontari del cepim.

Laboratorio “vivere alla grande”:

  • Partecipa a riunioni per la programmazione delle attività;
  • Partecipa agli incontri settimanali con le persone con sindrome di down e i volontari dell’associazione;
  • Partecipa ai weekend mensili in un appartamento.

Laboratorio bambù:

  • Partecipa a riunioni mensili per la programmazione specifica delle attività;
  • Affianca, in collaborazione con i volontari dell’associazione, i ragazzi con sindrome di down durante l’attività;
  • Partecipa alle uscite sul territorio.

Laboratorio rataplan:

  • Partecipa a riunioni mensili per la programmazione specifica delle attività;
  • Affianca, in collaborazione con i volontari dell’associazione, i ragazzi con sindrome di down durante l’attività.

Soggiorni estivi in autogestione:

  • Partecipa alle riunioni di pianificazione degli aspetti pratici dei soggiorni estivi (luogo, periodo, partecipanti) insieme a tutti gli operatori coinvolti;
  • Collabora a tenere i contatti con le famiglie, prepara i volantini con le informazioni in supporto al coordinatore dei volontari;
  • Partecipa alle riunioni organizzative per la definizione del programma del soggiorno insieme a tutti gli operatori coinvolti;
  • Partecipa al soggiorno in affiancamento ai volontari del cepim e collabora nella gestione delle attività;
  • Partecipa alle riunioni di verifica dell’andamento del soggiorno insieme a tutti gli operatori coinvolti;
  • Compila le schede di verifica per ogni ragazzo frequentante il soggiorno insieme a tutti gli operatori coinvolti;
  • Stende i verbali degli incontri, in aiuto al responsabile dell’attività.

Laboratorio isola che c’è e laboratorio peter pan 1:

  • Partecipa a riunioni mensili per la programmazione specifica delle attività;
  • Collabora all’individuazione di lavori adatti ai laboratori manuali;
  • Affianca, in collaborazione con i volontari dell’associazione, i ragazzi con sindrome di down nella creazione di oggetti;
  • Collabora all’acquisto e alla preparazione del materiale per il laboratorio.

Laboratorio di scenografie:

  • Affianca, in collaborazione con i volontari dell’associazione, i ragazzi con sindrome di down nella creazione di elementi delle scenografie utili al laboratorio di teatro;
  • Collabora all’acquisto e alla preparazione del materiale per il laboratorio.

Laboratorio artònauti:

  • Partecipa a riunioni per la programmazione delle attività;
  • Prepara le prove delle diverse scene dello spettacolo in supporto ai volontari del cepim e vi partecipa;
  • Partecipa ai week-end di ritiro per la messa a punto dello spettacolo in affiancamento ai volontari del cepim;
  • Partecipa all’allestimento dello spettacolo;
  • Partecipa allo spettacolo.

Laboratorio di improvvisazione teatrale:

  • Partecipa a riunioni per la programmazione delle attività;
  • Partecipa agli incontri settimanali in affiancamento ai volontari del cepim;
  • Partecipa allo spettacolo.

Indipendenza – oltre 35 anni

Laboratorio aliante+ per il mantenimento delle competenze di autonomia:

  • Partecipa a riunioni mensili per la programmazione specifica delle attività;
  • Partecipa agli incontri settimanali di attività con ragazzi con la sindrome di down e i volontari dell’associazione;
  • Collabora all’elaborazione di modalità che destino l’interesse dei ragazzi con sindrome a mantenere ed ampliare le competenze relative all’autonomia;
  • Partecipa alle uscite sul territorio in collaborazione con i volontari del cepim.

Laboratorio peter pan 2:

  • Partecipa a riunioni mensili per la programmazione specifica delle attività;
  • Affianca, in collaborazione con i volontari dell’associazione, i ragazzi con sindrome di down nella creazione di oggetti;
  • Collabora all’individuazione di lavori adatti ai ragazzi partecipanti al laboratorio;
  • Collabora nell’acquisto e nella preparazione dei materiali per il laboratorio.

 

Iter di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall'Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede:

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto;
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L'assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l'esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

 

Condizioni di servizio e requisiti

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1400 ore, con un minimo di 12 ore settimanali

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:

Disponibilità alla flessibilità oraria; disponibilità a partecipare a soggiorni fuori dalla sede di servizio per un massimo di 30 giorni annuali; disponibilità a guidare il veicolo dell’Associazione o i mezzi messi a disposizione dai Centri di Servizio per il Volontariato per eventi e manifestazioni dell’Associazione.

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

Obbligatori:

Diploma di scuola secondaria di II grado

Preferenziali:

  • Esperienze di volontariato in ambito sociale
  • Patenti Patente B

 

Sedi di svolgimento e posti disponibili

  • Sede di attuazione del progetto: CEPIM Torino
    Comune: Torino
    Indirizzo: Via Pietro Canonica 4
    Cod. ident. sede: 88413
    Numero volontari per sede: 4 posti senza vitto e alloggio

 

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”.

 

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

La durata totale sarà di 72 ore, così come dettagliato:

  • Presentazione dell’ente.
  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile.
  • L’immagine della disabilità.
  • La progettazione delle attività e il lavoro di squadra.
  • L’accoglienza delle famiglie.
  • I progetti di vita dalla nascita all’età adulta.
  • Gli strumenti per lo sviluppo dell’autodeterminazione delle persone con sindrome di Down.

 

Per informazioni e presentazione candidature

Associazione CEPIM Torino - Centro Persone Down:

Paolo Pissia
Via Pietro Canonica 4, Torino
Tel. 0113090158
Email: cepim@cepimtorino.191.it
PEC: cepimtorino@pec.net

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

 

Data aggiornamento: 
11 Settembre 2018