Crescere per volare oltre la disabilità

Progetto di Servizio civile dell'associazione Down Onlus

Settore, area di intervento ed ente

Assistenza - Disabili

Scopo dell’associazione Down è tutelare la dignità delle persone portatrici della Sindrome di Down o altre disabilità intellettive e gli altri suoi diritti sanciti dalla Costituzione Italiana e dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità.

 

Obiettivi del progetto

Il progetto “Crescere per Volare Oltre la disabilità” è finalizzato a favorire l'inclusione sociale, l'empowerment ed il potenziamento delle competenze fondamentali di bambine/i, ragazze/i e giovani adulti affetti dalla Sindrome di Down o con Disabilità Intellettiva per sostenerne la costruzione di un’adultità consapevole e la realizzazione di una Vita Attiva e con il maggior livello di indipendenza possibile (in funzione del “dopo di noi”), fornendo contestualmente supporto ai familiari che devono concedere quei “permessi di crescita” che ne favoriscono la crescita e l'evoluzione.

 

Sintesi attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Empowerment disabili

  • Affianca esperti ed educatori durante le attività proponendosi sia come osservatore, sia come facilitatore;
  • Aiuta i disabili ad utilizzare i mezzi pubblici e ad incrementare le loro capacità di problem solving (ad esempio saper chiedere aiuto);
  • Partecipa alle riunioni e ai momenti di confronto con l'equipe educativa, momenti importanti di verifica e progettazione delle attività, e per fare il punto della situazione su ogni ragazzo;
  • Partecipa attivamente all’organizzazione delle attività e dei laboratori in affiancamento al personale dell’ente e dei volontari responsabili dei percorsi formativi;
  • Collabora alla realizzazione di eventi previsti dal progetto in accompagnamento agli utenti e in affiancamento al personale dell’ente;
  • Partecipa alla condivisione degli obiettivi dei Percorsi di Accompagnamento alla Crescita e affianca i ragazzi nello svolgimento delle attività/laboratori e nelle attività previste dalla Palestra della Vita Indipendente (pomeriggi, sere, week end, campi estivi o invernali della durata di uno o due settimane) senza sostituirsi a loro, partecipa agli incontri con le famiglie ed alle verifiche di equipe e alle valutazioni di impatto e di progetto sempre in affiancamento agli operatori. I week end, i campi estivi o invernali potranno svolgersi anche in luoghi lontani dalla sede e pertanto potrà essere necessario il pernottamento, ovviamente a carico dell'associazione, fuori sede;
  • Affianca e supporta l'esperto nella definizione dei Piani di Accompagnamento alla Crescita (PAC) personalizzati in funzione dei desideri, delle aspirazioni e delle competenze della persona con disabilità e della sua famiglia e delle caratteristiche del contesto e della rete sociale di riferimento;
  • Supporta il monitoraggio dell'andamento delle attività e della relativa partecipazione e affianca il Curatore del Progetto all'eventuale aggiornamento e/o integrazione del piano;
  • Affianca Esperti, Educatrici ed il personale dell'Associazione nella realizzazione delle attività previste dai Piani di Accompagnamento alla Crescita;
  • Affianca Esperti, Educatrici ed il personale dell'Associazione nella realizzazione delle attività di monitoraggio in itinere, valutazione finale e di impatto per tutta la durata dell'iniziativa progettuale.

Inclusione sociale

  • Affianca esperti ed educatori durante le attività proponendosi sia come osservatore, sia come facilitatore;
  • Partecipa alle riunioni e ai momenti di confronto con l'equipe educativa, momenti importanti di verifica e progettazione delle attività, e per fare il punto della situazione su ogni ragazzo;
  • Partecipa attivamente all’organizzazione delle attività e dei laboratori in affiancamento al personale dell’ente e dei volontari responsabili dei percorsi formativi;
  • Collabora alla realizzazione di eventi previsti dal progetto in accompagnamento agli utenti e in affiancamento al personale dell’ente;
  • Supporta il monitoraggio dell'andamento delle attività e della relativa partecipazione e affianca il Curatore del Progetto all'eventuale aggiornamento e/o integrazione del piano;
  • Affianca Esperti, Educatrici ed il personale dell'Associazione nella realizzazione delle attività previste dai Piani di Accompagnamento alla Crescita.

Empowerment genitori

  • Affianca esperti ed educatori durante le attività proponendosi sia come osservatore, sia come facilitatore;
  • Partecipa alle riunioni e ai momenti di confronto con l'equipe educativa, momenti importanti di verifica e progettazione delle attività;
  • Collabora alla realizzazione di eventi previsti dal progetto in accompagnamento agli utenti e in affiancamento al personale dell’ente;
  • Affianca e supporta i responsabili e gli esperti nella realizzazione delle attività previste per il lancio e diffusione dell'iniziativa. In particolare contribuirà alla realizzazione del seminario pubblico, della produzione e distribuzione del materiale illustrativo e l'aggiornamento delle informazioni sul sito internet;
  • Contribuisce alla realizzazione dello “Spazio di Accoglienza alla crescita”, favorendo l'accoglienza, l'ascolto ed il sostegno alle famiglie, ed eventualmente ai figli;
  • Affianca e supporta i responsabili e gli esperti nella realizzazione dei due seminari e dei nove interventi In-Formativi sul tema “Vita Indipendente” dedicati alle famiglie, ai caregiver e agli operatori che a vario titolo si relazionano con le persone disabili. Inoltre, favorisce lo svolgimento dell'“Officina della vita indipendente” garantendo ai genitori l'assistenza e la vigilanza dei figli presenti nella sede dell'associazione nel momento in cui entrambi i genitori partecipano agli incontri;
  • Affianca e supporta i responsabili e gli esperti nella realizzazione delle attività di disseminazione dei risultati. In particolare fornisce supporto per lo svolgimento del seminario pubblico, della redazione del materiale informativo e del report dei risultati di progetto.

 

Iter di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall'Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede:

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto;
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L'assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l'esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

 

Condizioni di servizio e requisiti

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1400 ore, con un minimo di 12 ore settimanali

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:

Come previsto dal progetto per le attività si richiede flessibilità oraria, impegno nei giorni festivi, disponibilità a trasferte fuori sede, ivi compresa la disponibilità a pernottamenti in sede e fuori sede. In questi casi l’ente prevede l’erogazione del vitto e alloggio.

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

Obbligatori:

Diploma di scuola secondaria di II grado

Preferenziali:

  • Istruzione e formazione
    Studi ad indirizzo scienze sociali e/o della formazione e/o psicologia dello sviluppo
  • Esperienze di volontariato e/o tirocinio con persone disabili
  • Competenze informatiche
    Utilizzo pacchetto Office e navigazione internet
  • Competenze linguistiche
    LIS
  • Conoscenza di tecniche di animazione di gruppo
  • Abilità musicali e/o artistiche e/o sportive
  • Patente B

 

Sedi di svolgimento e posti disponibili

  • Sede di attuazione del progetto: Associazione Down
    Comune: Torino
    Indirizzo: Via Gaspare Saccarelli 20
    Cod. ident. sede: 63745
    Numero volontari per sede: 4 posti senza vitto e alloggio

 

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”.

 

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

La durata totale sarà di 75 ore, così come dettagliato:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile.
  • Presentazione dell’ente.
  • Le persone con Sindrome di Down: aspetti medici.
  • Apprendimento dell’autonomia.
  • Lo sviluppo relazionale e tappe di sviluppo sociale.
  • Mediazione ed apprendimenti cognitivi.
  • L’esperienza e i punti di vista delle famiglie.

 

Per informazioni e presentazione candidature

Associazione Down

Alessandra Gentile
Via Saccarelli 20, Torino
Tel. 011 749 6582
Cell. 324 547 7630
Email: segreteria@associazionedown.org
Orari di apertura: dal martedì al venerdì dalle ore 14.30 alle 18.30

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

 

Data aggiornamento: 
11 Settembre 2018