Conoscere per formare, la legalità passa da noi

Progetto di Servizio Civile del Comitato Beni Confiscati Libera Piemonte ONLUS

Settore, area d'intervento ed ente

Educazione e promozione culturale – Animazione culturale verso i giovani

Il Comitato Beni Confiscati Libera Piemonte ONLUS è un’organizzazione di volontariato nata a novembre 2009 per promuovere e valorizzare il pieno riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata in Piemonte e supportare le realtà che li gestiscono, anche attraverso percorsi di sensibilizzazione e di educazione alla cittadinanza e alla legalità.

 

Obiettivi del progetto

Aumento del livello di conoscenza del fenomeno mafioso e delle forme attraverso le quali si manifesta sul territorio piemontese;
Diffusione di una cultura democratica della legalità e di una conseguente etica del lavoro a livello territoriale, in particolare tra i giovani.

 

Sintesi attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Ricerca e divulgazione

  • Si occupa di aggiornare la mappatura della presenza e del radicamento mafioso sul territorio piemontese, affiancato dai volontari dell’Osservatorio
  • Studia i recenti atti giudiziari e inchieste che riguardano il territorio piemontese e in particolare quelli di Torino e provincia
  • Approfondisce le leggi e gli altri strumenti giuridici di contrasto alle mafie oggi esistenti
  • Partecipa agli incontri di formazione con esperti insieme ai volontari dell’Osservatorio; gli incontri possono svolgersi talora in orario serale o in giorni festivi
  • Incontra e si confronta con altre realtà che studiano o si occupano a livello locale di contrasto al fenomeno mafioso o supporto delle vittime, insieme ai volontari dell’Osservatorio (gli incontri possono talora svolgersi in orario serale, in giorni festivi o fuori Torino)
  • Collabora alla stesura di materiali utili a rappresentare e comunicare gli aspetti approfonditi (dossier, rassegne stampa, video..)
  • Aiuta ad individuare i canali di divulgazione più consoni al tipo di materiale prodotto
  • Si occupa di contattare e coinvolgere realtà che possono contribuire alla diffusione dei materiali prodotti con la segreteria
  • Ha parte attiva nella divulgazione dei materiali attraverso i canali e le forme individuate.

Sensibilizzazione

  • Prende parte agli incontri con chi si occupa di Legalità in Piemonte (a livello di istituzioni e associazionismo) per definire iniziative, target, ospiti e attività
  • Contribuisce in modo attivo alla definizione delle modalità dell’evento (Assemblea, tavola rotonda, concerto, evento in piazza) con l’equipe predisposta
  • Affianca la segreteria nell’attività di contattato delle realtà da coinvolgere per l’evento, proponendo e suggerendo realtà pertinenti
  • Affianca il settore della comunicazione nella pubblicizzazione di eventi iniziative e attività del Comitato, attraverso la pubblicazione sui propri profili social
  • Partecipa alle iniziative, che possono svolgersi in orario serale, in giorni festivi o fuori Torino, con un ruolo attivo, aiutando i volontari nella conduzione dell’evento.

Educazione alla legalità

  • Contribuisce all’ideazione di percorsi educativi da portare nelle scuole, suggerendo obiettivi, struttura e taglio da dare ai percorsi
  • Collabora all’ideazione di nuovi metodi/canali di coinvolgimento per la fascia di età universitaria
  • Partecipa alla messa a punto di materiali, modalità, strumenti atti a realizzare tali percorsi
  • Prende parte agli incontri per presentare percorsi educativi rivolti a professori e presidi
  • Collabora alla pubblicizzazione dei percorsi educativi sul territorio
  • Affianca l’educatore durante gli incontri nelle scuole, avendo ruolo attivo nella conduzione dei laboratori.

Etica d'impresa

  • Collabora all’individuazione a livello territoriale di associazioni di categoria e enti di formazione del lavoro composte da giovani e/o che abbiano come target di riferimento giovani imprenditori e commercianti
  • Collabora con la segreteria alla gestione dei contatti con tali associazioni/realtà, suggerendo eventuali nuove realtà
  • Partecipa alla ideazione di iniziative volte a stimolare e sensibilizzare sul tema di un’etica lavorativa e professionale
  • Prende parte all’elaborazione di materiale informativo e di attività volte a consapevolizzare sui rischi e ambiti di azione delle mafie nel tessuto economico del nostro territorio
  • Partecipa ad incontri con i Rappresentanti di associazioni di categoria
  • Collabora alla messa a punto di un lavoro di rete per organizzare eventi e iniziative di incontro, confronto e formazione
  • Partecipa alla pubblicizzazione delle iniziative attraverso le proprie pagine social
  • Affianca gli educatori e i volontari dell’Osservatorio nella realizzazione e conduzione delle iniziative che possono svolgersi in orario serale, in giorni festivi o fuori Torino.

 

Iter di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede:

  • una valutazione curriculare dei candidati
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L’assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

 

Condizioni di servizio e requisiti

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1400 ore, con un minimo di 12 ore settimanali
Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5
Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio:
Rispetto della normativa sulla privacy per quanto riguarda i dati in possesso dell’associazione.
Flessibilità oraria e di spostamento rispetto alla gestione di attività progettuali che si svolgono in orario serale, festivo e fuori Torino.
Disponibilità a partecipare ad incontri residenziali fuori Torino i cui costi di vitto alloggio e trasporto sono a carico dell’associazione.

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

Obbligatori (da possedere all’atto della presentazione della domanda):
Diploma scuola secondaria di II grado

Preferenziali (valutati in fase di selezione):

  • Esperienze
    Esperienze di volontariato nel terzo settore
  • Competenze informatiche
    Conoscenza pacchetto Office.

 

Sedi di svolgimento e posti disponibili

Sede di attuazione del progetto: Comitato Beni Confiscati Libera Piemonte ONLUS
Comune: Torino 
Indirizzo: Corso Trapani 91
Cod. identificativo sede: 129163
Numero volontari per sede: 3 posti senza vitto e alloggio

 

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dalla Città di Torino
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”.

 

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore.
La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti variano in funzione del progetto per una durata complessiva pari a 84 ore, così dettagliato:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile
  • Presentazione ente. Osservatorio: azioni e storico. Ricerca e divulgazione. Animazione territoriale
  • Educazione e Animazione sociale con i giovani. Misure di contrasto a racket, usura, pizzo.

 

Per informazioni e presentazione candidature

Comitato Beni Confiscati
Enzo Cascini
Tel. 011 3841081
Email: enzo.cascini@liberapiemonte.it

Segreteria Libera Piemonte
corso Trapani 91/B, Torino
dalle ore 9.30 alle 12.30

 

Consulta il testo completo del progetto Conoscere per formare, la legalità passa da noi (.pdf)

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile.

 

Data aggiornamento: 
22 Agosto 2018