Progetto di Servizio civile dell'Associazione IL PORTO

Settore, area di intervento ed ente

Assistenza - esclusione giovanile

Assistenza sociale, socio-sanitaria, sanitaria nella gestione delle comunità terapeutiche per ospiti con problemi psichiatrici e/o  di tossicodipendenza.

 

Obiettivi del progetto

Favorire percorsi di inclusione sociale che possano aumentare le possibilità di riabilitazione e il reinserimento dei pazienti, al di fuori di un contesto protetto come quello della Comunità. Aumentare l’autonomia dei pazienti per migliorare la loro qualità di vita in relazione alle patologie di cui sono portatori, sia di tipo mentale che di quelle legate alla tossicodipendenza.

 

Sintesi attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Inclusione sociale

  • Seguire, stimolare e monitorare lo svolgimento del lavoro dei pazienti nelle borse lavoro interne:
    1) caffetteria interna
    2) gruppo imbianchini
    3) giardinaggio
    4) corso di informatica
    5)  attività di restauro mobili e falegnameria
  • Proporre nuove attività di borse lavoro quali:
    1) decoupage
    2) piccoli lavori di manutenzione locali
    3) lavori con materiali di riciclo (ad es. di carta)
    4) organizzazione eventi aperti alla cittadinanza
  • Discutere con il responsabile del servizio occupazionale sull’andamento delle borse lavoro interne
  • Proporre iniziative per il miglioramento del servizio
  • Dopo la necessaria conoscenza e confidenza dell’ambiente e delle persone, c’è la possibilità di acquisire una maggiore autonomia fino a una sorta di co-gestione dell’atelier con il responsabile di tali attività.
  • Valutazione finale degli obiettivi raggiunti.

Socializzazione

  •  Partecipare all’organizzazione di gite, visite a mostre, musei, cinema, concerti, gite al mare e in montagna, feste all’interno della comunità (cena di Natale, Capodanno, compleanni).
  • Palestra: occuparsi dell’organizzazione degli accessi (orari, rispetto delle regole ecc..), sostegno ai pazienti che già la frequentano diventando una sorta di trainer, ricerca del coinvolgimento del maggior numero di pazienti compatibilmente con il loro stato di salute psichica.
  •  Accompagnare i pazienti ad attività sportive esterne: es. piscina, arrampicata, montagna terapia
  •  Sostenere e potenziare la squadra di calcetto, seguendo gli allenamenti e la squadra nell’eventuale partecipazione, già sperimentata negli anni scorsi, a tornei nel territorio locale.
  •  Aumentare la frequentazione di altre attività sportive, possibili all’interno della Comunità, che attualmente non sono molto sviluppate
  • Proporre l’implementazione di eventuali nuove iniziative sportive e di tempo libero

Autonomia

  •  Accompagnamento dei pazienti a visite mediche specialistiche esterne abituali (es. dentista, radiografie) o presso gli invianti delle Asl di provenienza (insieme agli operatori della Comunità).
  • Accompagnamento dei pazienti per visite periodiche presso le famiglie per i residenti nel territorio, presso la stazione o aeroporto per gli ospiti residenti fuori dal territorio.
  • Accompagnamento dei pazienti in tutte le attività di vita quotidiana: acquisti in negozi, parrucchiere, operazioni bancarie.
  • Disbrigo di attività amministrative riguardanti i pazienti o accompagnamento dei pazienti per l’inizio di una loro maggiore autonomia: ritiro dei referti di esami clinici, ritiro di ricette del medico di base dei pazienti, consegna dei prelievi presso il laboratorio analisi del territorio, ritiro dei farmaci in farmacia.

 

Iter di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede: 

  • una valutazione curriculare dei candidati;
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto;
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L'assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l'esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

 

Condizioni di servizio e requisiti

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1400 ore, con un minimo di 12 ore settimanali 

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio: 
Rispetto delle regole di convivenza che caratterizzano la Comunità. Disponibilità ad una flessibilità di orario; gli orari verranno concordati tenendo conto di eventuali esigenze della Comunità e dei volontari. In linea generale si prevede lo svolgimento delle attività distribuite nell’arco della giornata dal Lunedì al Venerdì nei giorni feriali. Gli orari potranno essere modificati nel caso in cui sarà richiesta la partecipazione dei volontari ad attività particolari, come ad esempio uscite risocializzanti (visite musei, cinema, piscina, incontri di calcetto), gite (mare/montagna), collaborazione nell’organizzazione di serate e feste, anche durante il week – end, nel rispetto del totale numero di ore.

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

Obbligatori:
Diploma di scuola media superiore

Preferenziali:

  • Istruzione e formazione
    Laurea o iscrizione a psicologia, servizio sociale, scienza dell’educazione, scienze infermieristiche, scienze motorie.
  • Esperienze
    Interesse e pratica a livello dilettantistico in attività sportive di vario genere. Esperienza nell’organizzazione di eventi, feste, serate.
  • Competenze linguistiche
    Nessuna
  • Competenze informatiche
    Di base (ambiente Windows, pacchetto Microsoft Office)
  • Patente B

 

Sedi di svolgimento e posti disponibili

  • Sede di attuazione del progetto: Associazione IL PORTO ONLUS
    Comune: Moncalieri
    Indirizzo: via Petrarca 18
    Cod. ident. sede: 13496
    Numero volontari per sede: 5 posti con vitto e senza alloggio

 

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino 
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”.

 

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

La durata totale sarà di 74 ore, così come dettagliato:

 

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile.
  • Presentazione dell’ente.
  • Le tecniche di lavoro in Comunità Terapeutica.
  • La vita comunitaria.
  • Il processo di autonomia dei pazienti.

 

Per informazioni e presentazione candidature

Associazione Il Porto Onlus: Vadis Cappa
Via Petrarca, 18 Moncalieri
tel.  0116824261
email:  v.cappa@ilporto.org

 

Consulta il testo completo del progetto Autonoma-mente(.pdf)

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

 

Data aggiornamento: 
11 Settembre 2018