Accompagnare per recuperare e crescere

Progetto di Servizio Civile del Consorzio Intercomunale dei Servizi alla Persona CISAP

Settore, area di intervento ed ente

Assistenza Minori

Al Consorzio Intercomunale dei Servizi alla Persona CISAP dei Comuni di Collegno e di Grugliasco, in quanto ente delegato, è richiesto di esercitare le funzioni comunali concernenti gli interventi sociali svolti a livello locale.

 

Obiettivi del progetto

Il progetto vuole favorire l’accesso alle risorse del territorio e agli interventi offerti da altre istituzioni ai bambini e ai genitori che, per fragilità personali, famigliari e culturali non vi riuscirebbero in autonomia, contrastando situazioni di isolamento, intese come potenziale causa di marginalità ed esclusione.

Inoltre si ritiene importante favorire lo sviluppo globale dei nuovi nuclei con figli molto piccoli e disabili incentivando la loro capacità di autodeterminarsi e raggiungere un livello soddisfacente di equilibrio interno ed esterno.

 

Sintesi attività d'impiego dei volontari e delle volontarie

Socialità

  • ​Collabora alla ricerca delle associazioni ludico- sportive del territorio, rivolte a minori, che diano la disponibilità ad accogliere gruppi di massimo 4 bambini per un inserimento mediato nel loro contesto
  • Contatta tramite telefono o mail le realtà individuate per l’inserimento dei minori
  • Partecipa agli incontri di conoscenza e programmazione delle attività con i referenti delle associazioni individuate
  • Riunioni periodiche
  • Collabora insieme all’assistente sociale referente alla conoscenza dei bambini e delle famiglie individuate per aderire al percorso (massimo 20 minori tra 6-13 anni). Colloqui gestiti dall’assistente sociale
  • Partecipa all’abbinamento dei minori individuati alle realtà associative disponibili all’accoglienza dei bambini
  • Accompagnamento e permanenza con il minore presso l’associazione individuata
  • Affianca i minori in attività ludiche per la costituzione dei piccoli gruppi. Giochi aggregativi
  • Collabora all’accompagnamento dei minori, con ruolo di facilitazione, nei diversi contesti individuati, coinvolgendo i loro genitori o altri parenti significativi
  • Partecipa alle riunioni di verifica con le varie realtà coinvolte.

Istruzione

  • Affianca gli assistenti sociali referenti negli incontri con le scuole del territorio (progetto Scuola) per la precoce individuazione di minori a rischio di inadempienza e dispersione scolastica. Riunioni periodiche in ufficio o nelle scuole del territorio
  • Partecipa con l’assistente sociale referente ai colloqui motivazionali alla base del problema per approfondire la situazione del ragazzo e dei genitori e invitarli ad aderire al percorso di recupero scolastico. Ascolto partecipato del colloquio
  • Collabora con i Dirigenti scolastici o gli insegnanti referenti alla stesura di un possibile percorso di studio assistito. Stesura del percorso con individuazione delle tappe da raggiungere
  • Prepara il materiale didattico necessario. Fotocopie, testi presi in biblioteca, utilizzo del PC per la ricerca
  • Affianca i ragazzi in 3 incontri settimanali di piccolo gruppo di studio. Aiuta nell’individuazione dei compiti la strutturazione di riassunti o mappe concettuali
  • Realizza incontri di monitoraggio mensili con insegnanti della scuola inviante e il ragazzo. Telefonate ai docenti per fissare appuntamenti, invio mail di aggiornamento ecc
  • Accompagna il ragazzo all’esame finale ove opportuno.

Genitorialità

  • Affianca l’assistente sociale referente nell’apprendere le informazioni sul funzionamento di servizi formativi, previdenziali, sanitari e del privato sociale presenti sul territorio consortile e le modalità di accesso ai loro interventi attraverso siti internet o contatti diretti. Utilizzo del PC nella ricerca di informazioni utili, contatti telefonici con le segreterie sanitarie
  • Collabora con l’assistente sociale all’individuazione di famiglie di minori che necessitano dell’accompagnamento con “accesso guidato”. Partecipazione a riunioni di area per definire i criteri di individuazione delle situazioni
  • Coadiuva l’assistente sociale referente nella programmazione degli accompagnamenti a favore delle famiglie individuate. Stesura di calendari di appuntamenti, si accerta preventivamente della presenza della famiglia suggerendo come arrivare ai servizi (indirizzo, mezzi)
  • Accompagna i genitori e / o figli presso uffici e strutture del territorio e non
  • Aiuto nella compilazione di modulistica e comprensione di procedure amministrative
  • Affiancamento nella compilazione dei moduli spiegando, quando non compreso, il significato di alcuni termini e richieste espresse
  • Compila un registro informatico delle attività svolte, delle procedure richieste e di eventuali difficoltà incontrate.

Integrazione

  • Affianca l’assistente sociale per le informazioni necessarie sul funzionamento dei servizi del privato sociale presenti sul territorio
  • Collabora con l’assistente sociale nella conoscenza di famiglie di minori 0-3 anni che potrebbero usufruire di risorse ludiche e ricreative per uscire dall’isolamento presenza a colloqui di conoscenza e presentazione dei nuclei interessati
  • Accompagna i genitori i bimbi nei contesti aggregativi individuati. Fissa appuntamenti e spiega alle famiglie come raggiungere i luoghi e gli orari
  • Affianca l’assistente sociale nella gestione dei gruppi tra mamme su tematiche inerenti la genitorialità. Partecipazione attiva al gruppo.

Azioni trasversali

  • Registra le attività svolte. Redige un quaderno dove annota le attività che svolge
  • Predispone materiale (schede, agende di programmazione) per lo svolgimento delle attività sopra illustrate
  • Svolge di riordino e archiviazione della documentazione presente nel servizio utile ad approfondire le conoscenze del contesto e delle situazioni
  • Partecipa ad incontri di approfondimento e scambio di esperienze con “affidatari diurni professionali”
  • Collabora con gli assistenti sociali all’organizzazione di eventi di informazione e sensibilizzazione per lo sviluppo del lavoro di comunità ed una cultura di accoglienza delle persone più fragili nei diversi contesti territoriali.

 

Iter di selezione

La selezione dei volontari avverrà secondo il Sistema di Reclutamento e Selezione della Città di Torino accreditato dall’Ufficio Regionale per il Servizio Civile, in sintesi la selezione prevede:

  • una valutazione curriculare dei candidati
  • un primo colloquio di gruppo volto a verificare il possesso delle informazioni di base relative al Servizio Civile Nazionale Volontario e alle peculiarità del progetto
  • un secondo colloquio individuale per comprendere le motivazioni e la corrispondenza tra il candidato e il profilo del volontario richiesto dal progetto.

L’assenza anche a uno solo dei colloqui sarà considerata rinuncia; l’esito della valutazione curriculare e il punteggio attribuito nel corso del colloquio serviranno a formare la graduatoria.

 

Condizioni di servizio e requisiti

Numero ore di servizio dei volontari: monte ore annuo di 1400 ore, con un minimo di 12 ore settimanali 

Giorni di servizio a settimana dei volontari: 5 

Eventuali particolari obblighi dei volontari durante il periodo di servizio: 
Rispetto della normativa inerente la tutela della privacy.
Disponibilità a spostamenti sul territorio anche con mezzi pubblici per il raggiungimento di servizi e risorse ludico-ricreative dislocate nell’area consortile e zone limitrofe.

Requisiti

L'età per candidarsi deve essere compresa tra i 18 e i 28 anni.
Inoltre sono richiesti per la partecipazione al progetto, oltre ai requisiti previsti dal bando:

Obbligatori:
Diploma di scuola secondaria di II grado

Preferenziali:

  • Istruzione e formazione
    Laurea in Servizio Sociale - laurea in Scienze dell’educazione – laurea in Scienze della formazione – laurea in Psicologia
  • Esperienze
    Attività lavorative, di tirocinio e di volontariato sociale in campo educativo
  • Competenze linguistiche
    Conoscenza di lingua Inglese o Francese a livello scolastico
  • Competenze informatiche
    Uso del pacchetto office e navigazione web
  • Conoscenze tecniche
    Abilità relazionali e di tecniche di comunicazione
  • Patenti
    Possesso patente B

 

Sedi di svolgimento e posti disponibili

​Sede di attuazione del progetto: Consorzio CISAP
Comune: Collegno (TO)
Indirizzo: Piazzale Europa Unita 2
Cod. identificativo sede: 129057
Numero volontari per sede: 3 posti senza vitto e alloggio

 

Caratteristiche conoscenze acquisibili

Nell’ambito del presente progetto, è previsto il rilascio delle seguenti dichiarazioni valide ai fini del curriculum vitae:

  1. Attestato di partecipazione al progetto di Servizio Civile rilasciato dall’ente proponente Città di Torino
  2. Attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento corso di formazione sulla sicurezza.
  3. Dichiarazione delle capacità e competenze acquisite rilasciato dall’ente Cooperativa Sociale O.R.So. (ente terzo certificatore, accreditato presso la regione Piemonte per i servizi formativi ed orientativi) a seguito della partecipazione dei volontari al percorso di “Bilancio dell’esperienza”.

 

Formazione dei volontari e delle volontarie

Formazione generale

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti sono dettati dalla normativa nazionale per una durata complessiva pari a 42 ore. La Città di Torino organizza un percorso formativo comune a tutti i giovani avviati, che si svolgerà presso sedi della Città stessa.

Formazione specifica

Consiste in un percorso obbligatorio i cui contenuti variano in funzione del progetto per una durata complessiva pari a 73 ore, così dettagliato:

  • Formazione e informazione sui rischi connessi all’impiego dei volontari in progetti di servizio civile
  • Presentazione dell’ente e del contesto organizzativo
  • Approfondimento del quadro normativo specifico del settore minorile
  • Le figure professionali di riferimento nella presa in carico di un minore
  • Il disagio della popolazione minorile
  • Punti e caratteristiche della rete territoriale di un servizio per minori
  • Accesso alle risorse del territorio e procedure amministrative
  • Gestione di un gruppo
  • Caratteristiche della popolazione Rom
  • Strumenti per sostenere la genitorialità nel lavoro con i bambini e le famiglie
  • Ciclo vitale delle famiglie: la nascita di un figlio disabile.

Per informazioni e presentazione candidature

Consorzio CISAP

Via Leonardo da Vinci 135, Grugliasco
Tel. 0114037121 int.4
Email: seniga@cisap.to.it, masturzo@cisap.to.it, cisap@pec.cisap.to.it

 

Torna all'elenco dei progetti nella pagina Bando Servizio Civile

 

Data aggiornamento: 
22 Agosto 2018