Città di Torino >
Tasse e tributi > Servizio IMU e TARI > IMU - Imposta Municipale Propria > Casi in cui non vi è obbligo di presentare la dichiarazione IMU ministeriale

Servizio IMU e TARI

Servizio IMU e TARI

Casi in cui non vi è obbligo di presentare la dichiarazione IMU ministeriale

La soppressione dell'obbligo dichiarativo discende dall'effettiva operatività del sistema di circolazione e fruizione dei dati catastali, accertata con provvedimento 18/12/2007 del Territorio. Grazie all'interscambio informativo, infatti, gli enti locali possono direttamente accedere ai dati relativi agli immobili situati nel proprio territorio, contenuti negli archivi informatici del Catasto.

In pratica, la dichiarazione IMU non deve essere presentata quando gli elementi rilevanti ai fini dell'imposta dipendono da atti per i quali sono applicabili le procedure telematiche attraverso il Modello Unico Informatico (MUI) tramite il quale i notai effettuano la registrazione, la trascrizione, l'iscrizione e l'annotazione nei registri immobiliari, nonchè la voltura catastale di atti relativi a diritti sugli immobili.

Quindi nei classici casi:

  • di acquisto o vendita di un immobile;
  • quando sia stata presentata dichiarazione di successione

NON vi è obbligo di presentare la dichiarazione IMU poichè i dati verranno acquisiti dal Comune tramite procedura informatica.

Torna su

Ultimo aggiornamento: 3 Marzo, 2020

Stampa questa pagina

Altre risorse

informativa sull'IMU

Informativa sull'IMU

 

 

Consultazione rendite catastali (dal sito dell' Agenzia del Territorio)

Modello e istruzioni F24 (dal sito dell'Agenzia delle Entrate)

Progetto qualità

I Servizi IMU-ICI sono inseriti nel Progetto Qualità del Comune di Torino per i servizi erogati agli utenti.
Certificato ISO 9001

Carta della Qualità dei Servizi IMU - ICI logo del Progetto Qualità del Comune di Torino

Condividi

Torna indietro