Città di Torino > Tasse e Tributi > Tarsu > Riduzione per le famiglie in condizioni disagiate

Riduzione per le famiglie in condizioni disagiate

Informazioni

L'Amministrazione Comunale, anche per quest'anno, ha scelto di applicare, alle famiglie in condizioni economiche disagiate, una riduzione dell’importo dell’avviso di pagamento relativo alla Tassa Rifiuti 2012 dell’abitazione principale, individuando tre fasce di reddito calcolato ai fini ISEE, cui corrispondono percentuali di sgravio diverse, articolate come segue:

  • prima fascia: euro 0 – 13.000 = 50%
  • seconda fascia: euro 13.001 – 17.000 = 30%
  • terza fascia: euro 17.001 – 24.000 = 20%

Per ottenere la riduzione si deve produrre il certificato ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) che dimostri un valore uguale od inferiore ad Euro 24.000.
Nel mese di settembre/ottobre gli aventi diritto riceveranno l'avviso di pagamento per l'anno 2012 con la tassa già scontata. La dichiarazione ha validità di un anno dalla sua presentazione, pertanto verranno prese in considerazione le dichiarazioni presentate nel periodo 19 luglio 2011 al 18 luglio 2012.
I cittadini interessati possono rivolgersi agli uffici dei CAAF (Centri Autorizzati di Assistenza Fiscale) già convenzionati con il Comune per ottenere assistenza nella compilazione della certificazione ISEE richiesta.
Inoltre, per le situazioni di disagio economico, verificatesi o perduranti nell’anno 2012, dipendenti dalla crisi e/o carenza occupazionale riferita ad una delle condizioni di svantaggio lavorativo di seguito elencate:

  • cassa integrazione a 0 ore per almeno 12 settimane (anche non continuative);
  • perdita del lavoro da almeno 3 mesi nel 2012 e dichiarazione di immediata disponibilità presso i Centri per l’impiego;
  • sospensione dal lavoro per almeno 90 giorni lavorativi (Legge 2/2009);
  • iscrizione nelle liste di mobilità da almeno 3 mesi;
    viene concesso su istanza documentata, sempre sulla base dell’ISEE in corso di validità,  lo sgravio corrispondente alla fascia di sconto immediatamente superiore, fatto salvo il limite massimo del 50%. I soggetti beneficiari della presente agevolazione dovranno comunque acquisire la dichiarazione ISEE redditi 2011 per consentire all’Amministrazione il controllo e l’eventuale conguaglio degli importi erogati.

Tutta l'assistenza è gratuita
Prendere appuntamento, solo telefonicamente, sino al 9 LUGLIO 2012.
Per informazioni: tel. 011 4424853

Torna su

Documenti da presentare per ogni persona presente sullo Stato di Famiglia

(come risultante al momento della presentazione della pratica):

  • Documento di identità non scaduto
  • Dati anagrafici e codice fiscale
  • Asl di appartenenza (libretto mutua)
  • In caso di invalidità superiore al 66% portare la certificazione che attesta l'invalidità
  • Ultima dichiarazione dei redditi presentata (modello 730 o UNICO; in caso di esonero dalla presentazione della dichiarazione portare il modello CUD)
  • Saldo dei conti correnti bancari o postali, portare anche in caso di cointestazione con persone di un diverso nucleo familiare, al 31/12/2011
  • Saldo titoli al 31/12/2011 (titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito, buoni fruttiferi, azioni)
  • Contratti di assicurazione sulla vita e premi versati al 31/12/2011 (somma complessiva versata dall'apertura del contratto fino al 31/12/2011)
  • Capitale residuo del mutuo per acquisto immobili al 31/12/2011
  • Visura catastale o atto di compravendita o ultima dichiarazione ICI di fabbricati e terreni posseduti al 31/12/2010
  • Contratto di affitto con estremi di registrazione (numero e data di registrazione) più ultimo cedolino dell'affitto pagato
  • Ultima cartella TARSU pagata

Poiché l'ISEE è un'autocertificazione, tutti i dati da inserire possono essere autocertificati. Su tali dati, come per Legge, potranno essere effettuati controlli.

Torna su


Ultimo aggiornamento: 29 Maggio, 2013

Stampa questa pagina

Condividi

Torna indietro