logo della testata


Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie


Informa Stranieri e Nomadi




Comune di Torino > Informa Stranieri e Nomadi > Servizio Stranieri > Servizi > Cosa fare per...  



Cosa fare per... Titoli abilitanti alla professione.



Alcuni titoli di studio (siano essi di scuola media superiore o universitari) consentono l'esercizio di un'attività professionale.

I/le cittadini/e non comunitari/ie che possiedono un titolo abilitante ad una professione e che abbiano ottenuto l'abilitazione nel Paese di provenienza, possono presentare domanda di riconoscimento del titolo per poter esercitare la loro professione in Italia (se vi è corrispondenza ovviamente nel nostro paese).

La domanda di riconoscimento può essere presentata:

Ogni titolo professionale, tradotto e legalizzato dai ministeri competenti aventi sede nel paese di provenienza e sul quale venga apposta la "dichiarazione di valore" dalla sede consolare italiana nel paese di origine, corredato dalla documentazione richiesta e completo di curriculum e programmi, verrà presentato al Ministero competente per materia.

Una volta ottenuto il riconoscimento del titolo professionale è necessario rivolgersi all'Ordine o al Collegio professionale corrispondente per poter richiedere l'iscrizione all'Albo e poter esercitare la professione.

L'abilitazione ottenuta è strettamente subordinata alle quote determinate dal decreto flussi, che regolamenta l'ingresso delle lavoratrici e dei lavoratori non comunitarie/i in Italia.

Per quanto concerne i titoli di area sanitaria (farmacista, medico, veterinario, assistente sanitario, educatore professionale, fisioterapista, infermiere, logopedista, odontotecnico, ostetrica, ottico, podologo, tecnico audiometrista, tecnico audioprotesista, tecnico prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, tecnico della riabilitazione psichiatrica, tecnico di neurofisiopatologia, tecnico ortopedico, tecnico sanitario di laboratorio biomedico, tecnico sanitario di radiologia medica, tecnico della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, tecnico occupazionale), il ministero competente è quello della Salute, con sede a Roma.

Per informazioni: www.ministerosalute.it

Per la regione Piemonte, è previsto da circolare che sia l'Assessorato alla sanità ad orientare, informare e a provvedere alla spedizione delle pratiche di riconoscimento al Ministero della Salute. Questo procedimento ha fatto sì che diminuissero tempi di attesa e problemi legati al fatto che si presentassero pratiche "incomplete", in cui mancassero quindi documenti richiesti.

L'ufficio di riferimento è :
Regione Piemonte
Assessorato alla Sanità

Corso Regina Margherita 153 bis
tel. 0114322353 Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.00



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina

Condizioni d'uso, privacy e cookieDichiarazione di accessibilità