logo della testata


Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie


Informa Stranieri e Nomadi




Comune di Torino > Informa Stranieri e Nomadi > Servizio Stranieri > Servizi > Cosa fare per...  



Cosa fare per...

Ottenere il riconoscimento della disabilità e l'iscrizione al collocamento obbligatorio.



Dal 1998 i cittadini stranieri, riconosciuti disabili, o orfani e vedove di caduti sul lavoro, possono iscriversi, a parità di trattamento con i lavoratori italiani, al collocamento obbligatorio.

Il cittadino straniero portatore di handicap, regolarmente presente in Italia, può contattare i servizi di medicina legale presenti sul territorio e richiedere di essere avviato alle procedure di verifica e riconoscimento dell'invalidità civile o dello stato di persona portatrice di handicap.

L'eventuale riconoscimento dell'invalidità fa sì che vengano attivati gli interventi dei servizi pubblici terapeutici e riabilitativi utili al sostegno della persona portatrice di handicap.

Il riconoscimento dell'invalidità si ottiene presso le ASL di residenza:



Per avere informazioni relative alla disabilità, alle procedure per il riconoscimento e ai benefici a favore dei disabili civili, ci si può rivolgere ai seguenti Uffici:



Infortuni sul lavoro e malattie professionali

E' garantita la parità di trattamento con i cittadini italiani.
Anche i lavoratori non comunitari irregolari, impiegati irregolarmente in attività lavorative, nel caso subiscano un infortunio sul lavoro possono essere tutelati con copertura I.N.A.I.L.
Per informazioni concernenti l'avvio della pratica di infortunio occorre rivolgersi all' I.N.A.I.L.; per informazioni sulla tutela dei diritti ci si può rivolgere alle organizzazioni sindacali.




Le Sedi I.N.A.I.L. offrono i seguenti Servizi:



Diritto al lavoro

Le categorie di disabili che hanno diritto di iscrizione alle liste speciali del collocamento sono:

Documenti necessari:



L'iscrizione al collocamento obbligatorio offre la possibilità di rientrare nei progetti del COLLOCAMENTO MIRATO (principio "dell'uomo giusto al posto giusto" introdotto dalla Legge n 68 del 1999 che ha riformato il collocamento obbligatorio).

Sede del collocamento obbligatorio - Provincia di Torino



Sedi Sindacali:





Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina

Condizioni d'uso, privacy e cookieDichiarazione di accessibilità