logo della testata


Divisione Servizi Sociali e rapporti con le Aziende sanitarie


Informa Stranieri e Nomadi




Comune di Torino > Informa Stranieri e Nomadi > L'archivio delle news  



Decreto Flussi lavoratori stagionali.


Il 21 marzo il Presidente del Consiglio dei Ministri ha firmato il decreto flussi che riguarda i lavoratori stagionali non comunitari residenti all'estero per l'anno 2009.
La quota riguarda 80.000 lavoratori non comunitari ed è da ripartire tra le regioni e le province autonome a cura del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.

Il decreto non è ancora stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, di conseguenza non è ancora possibile procedere alle assunzioni.

Le domande di assunzione dovranno essere inviate on line dai datori di lavoro, che potranno avvalersi dell'aiuto delle associazioni di categoria.
La quota concerne:

Il decreto prevede la possibilità di soggiorno per un massimo di nove mesi.

Il Ministro Maroni si è pronunciato in Parlamento, in risposta ad un'interrogazione presentata dai deputati della Lega Nord, preannunciando che si ipotizza il congelamento del decreto flussi per lavoratori non comunitari non stagionali per un periodo che potrebbe essere di due anni, in particolare per i settori produttivi coinvolti dalla crisi economica in atto.

Maroni ha dichiarato che: "ho convenuto con il Governo che per il 2009 si emani un decreto flussi che interessi i lavoratori stagionali non comunitari nella quota di 80.000, i quali possono permanere sul territorio per un periodo minimo di venti giorni fino ad un massimo di nove mesi per lavori di agricoltura e settore turistico".
Il Ministro Maroni asserisce infatti che questi lavoratori arrivano tutti gli anni e con loro si è instaurato un rapporto di correttezza, accompagnato dall'impegno delle associazioni di categoria a controllare che in seguito al termine del contratto essi ritornino nel paese di origine.





Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina

Condizioni d'uso, privacy e cookieDichiarazione di accessibilità