Sport e Terza Età

Pubblicato il 24 Marzo, 2014 (aggiornato il 13 Maggio, 2014)

SPORT E TERZA ETA'

camminate

Si arricchisce anche l’offerta per le persone di età superiore ai sessant’anni a cui vengono proposte agevolazioni e corsi di intrattenimento e di miglioramento delle salute.

In particolare al fine di prevenire l’isolamento che troppo spesso si manifesta in età avanzata e anzi favorire l’aprirsi a nuovi contatti sociali anche attraverso l’attività fisica, la Città propone il Pass60, un carnet di iniziative sportive e culturali riservato a chi compie sessant’anni nell’anno in corso.

Le offerte sportive prevedono:

  • degli ingressi gratuiti a manifestazioni sportive;
  • la partecipazione a Matinées Ciclistiche nei parchi e lungo i fiumi di Torino;
  • dei corsi di avviamento ad alcune discipline sportive (acquagym, ballo di gruppo, ballo latino-americano, biodanza, difesa personale, fitness, ginnastica, nuoto, pattinaggio su ghiaccio, tai chi chuan, tennis, tiro con l’arco, yoga) articolati in 5 lezioni gratuite per ciascuna disciplina, svolte da istruttori qualificati ed offerte dagli enti di promozione sportiva del comitato Sportinsieme;
  • l’ingresso gratuito, per tutto l’anno, per il nuoto libero presso le piscine comunali.

Questo progetto si aggiunge alle numerose attività delle singole Circoscrizioni, che sempre più prevedono servizi indirizzati alla fascia di età over 60.

In particolare sulle 10 circoscrizioni cittadine vengono offerte nell’arco dell’anno corsi di acqua gym, ginnastica dolce, nuoto e attività fisica praticabile all’aria aperta a cui si aggiungono le numerose offerte delle bocciofile di quartiere con gare sportive (tornei di bocce) e attività legate al tempo libero degli anziani.

Tra le attività per il tempo libero dedicate alla terza età merita citare “Lo splendore delle età”, un progetto formativo di teatro educativo e sociale ideato dal CRUT (Centro Regionale Universitario per il Teatro) afferente alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Torino. Il progetto prevede una serie di laboratori di teatro sociale proposti all’interno di alcune case di riposo presenti sul territorio. Questi laboratori sono strutturati come incontri aperti in cui gli anziani, gli operatori delle strutture e i giovani studenti sono gli attori principali e si concludono con delle performance teatrali collettive.


Condividi

Impianti sportivi a Torino


Torna su