Disabili

sport e disabilità

L’offerta sportiva torinese è naturalmente rivolta anche ai diversamente abili. Torino sostiene lo sport senza limiti e barriere: la Città  ha sviluppato una politica di promozione sportiva tesa, da un lato a sostenere economicamente le Associazioni dei giovani atleti disabili e, dall’altro, a rendere più visibili le diverse discipline sportive praticabili, attraverso la collaborazione ed il sostegno delle iniziative promosse dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP) e dalle Associazioni attive in questo ambito. Si ricordano eventi quali: Trofeo internazionale della Mole Tennis in Carrozzina, il secondo Torneo del ranking internazionale; i Campionati Italiani Assoluti e Giovanili di Tennis Tavolo; il Torneo internazionale di Torball organizzato dalla Polisportiva Unione Italiana Ciechi;il Torneo Internazionale “Campioni Allo Specchio”, organizzato dall’associazione Pandha, per le arti marziali e rivolto a persone con problemi mentali; i Campionati Italiani di Tennis in Carrozzina ed il 3° Campionato Regionale Atleti Disabili Mentali, i Campionati Italiani di Scherma in Carrozzina; la terza tappa del 1° Campionato Italiano di Curling in Carrozzina ed un intenso programma – da gennaio a novembre - per i Festeggiamenti per l’80° Anniversario della Fondazione del Gruppo Sportivo Sordoparlanti Torino; i Campionati Italiani Assoluti Paralimpici di Atletica Leggera e Penthatlon Moderno. 

Tutti i progetti sportivi proposti alle scuole dalla Città in collaborazione con le Federazioni sportive e con gli Enti di Promozione Sportiva, prestano, da sempre, viva attenzione ad agevolare la partecipazione dei ragazzi disabili, mettendo a loro disposizione personale qualificato (un istruttore in più per classe, in caso di un allievo con disabilità lieve, mentre per disabilità più gravi il rapporto è 1/1 tra istruttore e alunno).

Inoltre molti  impianti sportivi di proprietà comunale sono idonei ad ospitare le attività svolte da atleti disabili; tra questi si ricorda il Pala-ghiaccio Tazzoli, lo Sporting Club – Circolo della Stampa, la palestra Moncrivello, il Club di Scherma e il circolo di canottaggio Armida sono tra i più frequentati.

 

IL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO

Nel nostro Paese il CIP (Comitato Italiano Paralimpico)  è l’organismo che per legge dello Stato ha lo scopo di regolare e promuovere l’attività sportiva delle persone con disabilità. Tra i compiti istituzionali vi è la preparazione delle squadre nazionali in vista dei Giochi Paralimpici Estivi ed Invernali, l’attribuzione della pari dignità agli atleti paralimpici, oltre che la promozione a tutti i livelli, e in ogni fascia di età e di popolazione, della pratica sportiva per le persone disabili. Come ogni altra Federazione sportiva, il CIP è organizzato in Comitati Regionali, che promuovono l’attività sul territorio organizzando eventi come la Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico (ogni anno a metà ottobre) e tenendo i rapporti con gli enti locali, Uffici Scolastici compresi.
L’obiettivo è quello di agevolare alle persone con disabilità l’accesso alla pratica sportiva, anche attraverso una stretta collaborazione con centri riabilitativi ed enti previdenziali come l’INAIL, con cui esiste un protocollo d’intesa a livello nazionale per favorire l’avvicinamento allo sport agli infortunati sul lavoro.
In Italia il CIP riconosce 20 Federazioni Sportive Paralimpiche (FSP) e 11 Discipline Sportive Paralimpiche (DSP), per un totale di 31 sport praticabili.
Molti di questi organismi nascono come federazioni affiliate al Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) e negli ultimi due anni hanno accolto anche la gestione della relativa disciplina praticata dalle persone disabili, mentre altre federazioni sono state istituite appositamente per determinate realtà paralimpiche particolarmente diffuse in Italia. Tutte operano a livello territoriale con un Comitato o un Delegato Provinciale o Regionale, in stretto contatto con il CIP Piemonte, con sede in Via Giordano Bruno 191 -10134 Torino (http://www.cippiemonte.it/)

Sito Ufficiale Comitato: http://www.comitatoparalimpico.it/index.aspx


Impianti sportivi a Torino


Torna su