Table of Contents Table of Contents
Previous Page  22-23 / 24 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 22-23 / 24 Next Page
Page Background

NINE ROOMS

Stagione 2017 - 2018

GLI APPUNTAMENTI

I CONCERTI

CONSERVATORIO GIUSEPPE VERDI

ore 21

LE PROVE GENERALI

TEATRO VITTORIA

ore 17

LE PROVE DI LAVORO

+SPAZIOQUATTRO

ore 10

GLI INCONTRI

DI “LEGGERE

LA CLASSICA”

IL CIRCOLO DEI LETTORI

ore 18.30

L’INGRESSO

20 ottobre

2017 – incontro

IL CIRCOLO DEI LETTORI

21 ottobre

2017 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

22 ottobre

2017 – prova generale

TEATRO VITTORIA

24 ottobre

2017 – concerto

CONSERVATORIO

Orchestra Filarmonica di Torino

Giampaolo Pretto

direttore

Musiche di Schubert, Mendelssohn

LO STUDIO

18 novembre

2017 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

19 novembre

2017 – prova generale

TEATRO VITTORIA

21 novembre

2017 – concerto

CONSERVATORIO

Gli Archi dell’Orchestra

Filarmonica di Torino

Sergio Lamberto

maestro concertatore

Musiche di Bach, Corelli, Vivaldi,

Honegger, Beethoven, Martin, Mozart

IL SALOTTO

2 dicembre

2017 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

3 dicembre

2017 – prova generale

TEATRO VITTORIA

5 dicembre

2017 – concerto

CONSERVATORIO

Gli Archi dell’Orchestra

Filarmonica di Torino

Sergio Lamberto

maestro concertatore

Valentina Coladonato

soprano

Musiche di Puccini, Schubert, Brahms,

Tosti, Webern, Weill, Satie

LA SALA DA PRANZO

12 gennaio

2018 – incontro

IL CIRCOLO DEI LETTORI

14 gennaio

2018 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

16 gennaio

2018 – concerto

CONSERVATORIO

Orchestra Filarmonica di Torino

Luca Guglielmi

direttore

e clavicembalo

Musiche di Telemann, Haydn e

brano vincitore

OFT Composition

Competition 2017

IL GIARDINO D’INVERNO

2

febbraio

2018 – incontro

IL CIRCOLO DEI LETTORI

3

febbraio

2018 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

4

febbraio

2018 – prova generale

TEATRO VITTORIA

6

febbraio

2018 – concerto

CONSERVATORIO

Orchestra Filarmonica di Torino

Giampaolo Pretto

direttore

Enrico Dindo

violoncello

Musiche di Strauss, Šostakoviˇ c, ˇ Cajkovskij

LA STANZA DELL’AMORE

9 marzo

2018 – incontro

IL CIRCOLO DEI LETTORI

10 marzo

2018 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

11 marzo

2018 – prova generale

TEATRO VITTORIA

13 marzo

2018 – concerto

CONSERVATORIO

Orchestra Filarmonica di Torino

Giampaolo Pretto

direttore

Musica di Mahler

LA PALESTRA

14 aprile

2018 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

15 aprile

2018 – prova generale

TEATRO VITTORIA

17 aprile

2018 – concerto

CONSERVATORIO

Gli Archi dell’Orchestra

Filarmonica di Torino

Sergio Lamberto

maestro concertatore

Marco Pierobon

tromba

Musiche di Neruda, Gershwin,

Hindemith, Bernstein

LA SOFFITTA

11 maggio

2018 – incontro

IL CIRCOLO DEI LETTORI

12 maggio

2018 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

13 maggio

2018 – prova generale

TEATRO VITTORIA

15 maggio

2018 – concerto

CONSERVATORIO

Gli Archi dell’Orchestra

Filarmonica di Torino

Sergio Lamberto

maestro concertatore

Simone Briatore

viola

Musiche di Hindemith, Britten, ˇ Cajkovskij

LA STANZA DEI GIOCHI

3 giugno

2018 – prova di lavoro

+SPAZIOQUATTRO

5 giugno

2018 – concerto

CONSERVATORIO

Orchestra Filarmonica di Torino

Marco Angius

direttore

Musiche di Schubert, Haydn, Stravinskij

INFORMAZIONI e CONTATTI

Orchestra Filarmonica di Torino

Via XX Settembre 58 – 10121 Torino

scala destra – primo piano

biglietteria@oft.it

- tel. 011 533387

Orari di apertura al pubblico:

lunedì

ore 10.30 – 13

martedì ore 14.30 – 18

mercoledì ore 10.30 – 17

giovedì ore 14.30 – 18

venerdì ore 10.30 – 13

CONSERVATORIO “G. VERDI”

ABBONAMENTO A 9 CONCERTI

Intero

160 euro

Ridotto

130 euro

Giovani nati dal 1982

e UniTre

60 euro

ABBONAMENTO “I MAGNIFICI 5”

Intero

90 euro

Ridotto

70 euro

Giovani nati dal 1982

e UniTre

35 euro

BIGLIETTO SINGOLO

poltrona numerata

Intero

21 euro

Ridotto

15 euro

Giovani nati dal 1982,

UniTre

8 euro

Studenti Conservatorio 3 euro

TEATRO VITTORIA

PROVE GENERALI

ingresso non numerato

Intero

10 euro

Giovani nati dal 1982,

UniTre e possessori

Torino+Piemonte Card 8 euro

Studenti Conservatorio 3 euro

+SPAZIOQUATTRO

PROVE DI LAVORO

ingresso non numerato

Intero

3 euro

Per date, informazioni e riduzioni

consultare il sito

www.oft.it

Il rinnovo e la prenotazione dei

nuovi abbonamenti

si potranno effettuare sia nel mese

di

luglio

sia nel mese di

settembre

2017

(da lunedì 4 a sabato 29

settembre compresi)

presso gli uffici dell’Oft,

telefonicamente al numero

011 533 387

o via e-mail all’indirizzo

biglietteria@oft.it

I posti relativi ai nuovi abbonamenti

verranno assegnati a partire

da lunedì 2 ottobre 2017.

Gli uffici resteranno chiusi per tutto

il mese di agosto.

martedì 6 giugno

Conservatorio - ore 21

Gli Archi dell’Orchestra

Filarmonica di Torino

Giampaolo Pretto

direttore e flauto

Francesca Leonardi

pianoforte

IPOD EXPERIENCE / DANZE

Bartók

Danze popolari rumene

per archi Sz 68

Suite Paysanne Hongroise

per flauto e archi

(trascrizione di Paul Arma)

Debussy

Syrinx

per flauto solo

Prélude à l’après-midi d’un faune

(trascrizione di Gustave Samazeuilh

adattata da Giampaolo Pretto)

ˇ Cajkovskij

Valse

dalla Serenata in do maggiore

per archi op. 48

Finale

dalla Serenata in do maggiore

per archi op. 48

Martin

Ballade

(

1941

) per flauto,

orchestra d’archi e pianoforte

Janáˇcek

Andante con moto, Presto e Andante

dalla Suite per archi

IPod Experience

/

Danze

potrebbe essere semplicemen-

te il sottotitolo del concerto che vede impegnato

Giampaolo Pretto come direttore e flauto solista insie-

me agli Archi dell’Orchestra Filarmonica diTorino e alla

pianista Francesca Leonardi. In realtà, come chiarisce

subito Pretto, è qualcosa di più, è una sorta di guida

dell’intera serata. «Il riferimento all’IPod può suggerire

sulle prime l’idea di un ascolto frammentario, tipico di

quei dispositivi in cui scarichiamo i brani preferiti da

ascoltare con gli auricolari quando e dove vogliamo.

Ma frammentario non significa casuale. Nel program-

ma c’è una precisa regia, come per esempio l’apertura

e la chiusura affidata agli archi con Bartók e Janáček. E

c’è soprattutto un forte filo conduttore che percorre

tutti i brani proposti, costituito appunto dall’idea di

danza; il che vuol dire ritmo, corporeità, respirazione».

La serata propone brani originali e trascrizioni?

«Sì e tra le trascrizioni vorrei accennare a quella del

Prélude

, dove amia volta, approfittando della presenza

di Francesca Leonardi al pianoforte, ho voluto fondere

due precedenti trascrizioni del capolavoro di Debussy:

quella del musicologo Curt Sachs e quella del com-

positore francese Gustave Samazeuilh. In ogni caso,

guardando alla serata in generale, c’è una prevalenza

dei brani originali».

Un altro brano in cui è impegnato come solista è la

Suite PaysanneHongroise

di Bartók nella trascrizio-

nedi Paul Arma. Che cosa faqui il direttore-solista?

«Danza e canta. Danza perché c’è ritmo, canta perché

la

Suite

è impregnata da capo a fondo del

mélos

mera-

viglioso della musica popolare ungherese»

.

Primo flauto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale

della Rai, concertista, sempre più spesso diretto-

re…È difficile tenere insieme tutto?

«Sono aspetti del fare musica che si alimentano e si

arricchiscono reciprocamente, anche se talvolta pos-

sono creare difficoltà nella gestione del tempo. Ma

poter fare il musicista sia

in

orchestra sia

davant

i all’or-

chestra lo considero un privilegio».

Dentro il suono

è il libro del 2013 in cui ha cerca-

to di condividere venticinque anni di esperienze

artistiche e professionali legate al suo strumento.

«Il successo del libro è andato oltre le previsioni e

mi fa pensare al fatto che devono averlo letto non

solo i flautisti. Evidentemente va al di là della tec-

nica specifica per abbracciare problemi generali

del fare musica, nel senso del produrre il suono.

Andare “dentro il suono” per scoprirne profon-

dità, proiezione, colore. E soprattutto, quando si

suona insieme, per imparare a respirare insieme».

Anche con gli archi?

«Anche con loro, certamente! E quando ci riusciamo, il

risultato non smette di sorprendermi, ogni volta».

Nine Rooms

La nuova stagione dell’Orchestra Filarmonica di Torino

Nine Rooms

, nove stanze in cui accomodarsi o muoversi a piacimento, arredate con la musica che più desideriamo farvi ascoltare; nove program-

mi in cui curiosare, riposarsi, lasciarsi andare. Nel corso della stagione 2017-2018 proveremo a stupirvi con tante novità, dal

fil rouge

che guiderà

tutta la programmazione alla lettura che aprirà la porta di ogni serata, fino ad un’inedita collaborazione con il Circolo dei Lettori. Ogni volta che ci

verrete a trovare per un concerto, vogliamo farvi sentire – e sentirci a nostra volta – davvero a casa. Ci accompagnerà, stanza dopo stanza, Giam-

paolo Pretto, nostro direttore musicale che dal podio guiderà l’Orchestra nelle sfide più ambiziose; e ci stupiranno i solisti e i direttori che hanno

accettato di disegnare con noi ogni dettaglio di questa nuova avventura: Valentina Coladonato, Luca Guglielmi, Enrico Dindo, Marco Pierobon,

Simone Briatore, Marco Angius, e, come sempre, il nostro maestro concertatore Sergio Lamberto.

INTERVISTA

Giampaolo Pretto

«Idea di danza, filo conduttore di

IPod Experience

»

di

NICOLAPEDONE

sistemamusica

orchestrafilarmonicaditorino

22

sistemamusica

orchestrafilarmonicaditorino

23