Città di Torino

TorinoE': guida pratica al cittadino




Comune > Guide e informazioni utili > TorinoE' > Scheda informativa

Ultima modifica: 18 Novembre, 2010

Sanità - Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale - Cittadini italiani

Per usufruire del diritto all’assistenza sanitaria, tutti i cittadini italiani hanno l’obbligo di iscriversi al Servizio Sanitario Nazionale (SSN). Al momento dell’iscrizione viene immediatamente rilasciata una tessera sanitaria individuale, che deve essere esibita per accedere ai servizi che si vogliono utilizzare. In caso di smarrimento o furto, su presentazione di apposita domanda, viene rilasciato un duplicato.
L`iscrizione consente di ottenere l`assistenza del medico di famiglia o del pediatra (0-14 anni).

L’iscrizione deve essere effettuata dall’interessato presso lo sportello UFFICIO SCELTA E REVOCA del proprio distretto sanitario di residenza, presentando i seguenti documenti:
- codice fiscale;
- certificato di residenza o autocertificazione.

Per i neonati: certificato dello stato di famiglia o autocertificazione da cui risulti già il nuovo nato e codice fiscale di quest’ultimo.

Dove

ASL TO 1

  • Distretto Circoscrizione 1 - Centro Crocetta - Via San Secondo 29 bis - Tel. 011 5662421
  • Distretto Circoscrizione 2 - Santa Rita – Mirafiori Nord - Via Biscarra 12/10 - Tel. 011 70953511
    **
  • Distretto Circoscrizione 3 San Paolo Cenisia – Cit Turin - Pozzo Strada – Borgata Lesna
    Via Monginevro 130 - Tel. 011 70954693
  • Distretto Circoscrizione 8 (prossima apertura)
  • Distretto Circoscrizione 9 Nizza Millefonti – Lingotto – Corso Corsica 55 - Tel. 011 5665000
  • Distretto Circoscrizione 10 Mirafiori Sud - Via Farinelli 25 - Tel. 011 5664000

ASL TO 2

  • Distretto Circoscrizione 4 Parella – Campidoglio - San Donato - Via Pacchiotti 4 - Tel. 011 4395777
  • Distretto Circoscrizione 5 Borgo Vittoria – Madonna di Campagna Lucento – Vallette
    Corso Toscana 108 - Tel. 011 4395500
    Via del Ridotto 3 - Tel. 011 4395600
  • Distretto Circoscrizione 6 Barriera Milano – Barca – Bertolla – Regio Parco Falchera - Rebaudengo – Villaretto - Via Borgoticino 7 - Tel. 011 4394530
  • Distretto Circoscrizione 7 Vanchiglia – Sassi - Aurora - Madonna del Pilone - Via Cavezzale 6
    Tel. 011 83925205

Quando

ASL TO 1

  • Distretti Circoscrizione 1 - 2 - 3 - 9 - 10
    dal lunedì al venerdì 8.00 - 12.00

ASL TO 2

  • Distretto Circoscrizione 4 dal lunedì al venerdì 8.00 - 15.00
  • Distretto Circoscrizione 5 lunedì, martedì giovedì 8.00 - 15.00; mercoledì e venerdì 8.00 - 17.00
  • Circoscrizione 6 lunedì, martedì e venerdì 8.00 - 14.00;
    mercoledì e giovedì 8.00 - 17.00
  • Circoscrizione 7 lunedì, martedì e venerdì 8.15 - 14.00;
    mercoledì e giovedì 8.15 - 13.00 / 13.30 - 17.00

Sanità - Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale - Cittadini stranieri

COMUNITARI RESIDENTI O DOMICILIATI A TORINO
I cittadini appartenenti alla Comunità Europea residenti o domiciliati a Torino possono iscriversi al Servizio sanitario nazionale e, quindi, scegliere il medico di famiglia o il pediatra di fiducia per i loro bambini (per le persone domiciliate l’iscrizione è valida un anno).
Per l’iscrizione occorre presentarsi presso gli uffici scelta e revoca del medico.
Per i residenti occorre presentarsi con il permesso di soggiorno e l’attestazione di residenza, per i domiciliati è necessario il permesso di soggiorno e il domicilio.

COMUNITARI O EXTRACOMUNITARI TITOLARI DI ASSICURAZIONE SANITARIA NEL PAESE DI RESIDENZA
L’assistenza sanitaria è garantita per le urgenze: dai servizi di guardia medica (medico di continuità assistenziale), alle prestazioni urgenti per malattia, infortunio, maternità. I costi sono a carico del Paese di residenza. Per usufruire dell’assistenza occorre presentare il Modello E 111 o altro modello equivalente rilasciato dal Paese di residenza per l’assistenza sanitaria all’estero agli sportelli degli uffici scelta e revoca del medico .

COMUNITARI ED EXTRACOMUNITARI TEMPORANEAMENTE PRESENTI
Gli stranieri temporaneamente presenti per motivi di studio o collocamento alla pari possono iscriversi volontariamente al Servizio sanitario. L’iscrizione è estesa anche ai familiari a carico ed è valida per l’anno solare. E’ necessario presentare agli sportelli degli uffici scelta e revoca del medico il permesso di soggiorno.

EXTRACOMUNITARI CON VISTO TURISTICO
In questo caso le prestazioni sono a pagamento (vedi visite occasionali).

EXTRACOMUNITARI CON REGOLARE PERMESSO DI SOGGIORNO
Gli extracomunitari con il permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato o autonomo, motivi familiari, richiesta di asilo politico o umanitario, attesa adozione e affidamento possono iscriversi al Servizio sanitario, scegliere il medico di base e il pediatra di fiducia. L’assistenza è estesa ai familiari a carico regolarmente soggiornanti. Per l’iscrizione occorre recarsi con il permesso di soggiorno presso gli uffici scelta e revoca del medico.

CITTADINI STRANIERI IN ITALIA PER CURE MEDICHE
Per i cittadini stranieri che intendono curarsi in Italia, è necessario avere uno specifico permesso di soggiorno per cure mediche. La documentazione per ottenere il visto di ingresso va presentata all’Ambasciata italiana o al Consolato competente nel Paese di provenienza.
La documentazione per ottenere il permesso di soggiorno in Italia va presentata alla Questura di competenza.

EXTRACOMUNITARI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO
Allo straniero senza permesso di soggiorno, ovvero straniero temporaneamente presente (S.T.P.), è garantita l’assistenza sanitaria di base. In particolare sono assicurate:
• le cure ambulatoriali ed ospedaliere, urgenti o comunque essenziali, anche se
continuative, per malattia ed infortunio;
• l’assistenza sanitaria di base;
• l’assistenza in gravidanza e durante la maternità;
• l’assistenza per l’interruzione volontaria della gravidanza (aborto);
• la tutela della salute del minore;
• le vaccinazioni previste dalla normativa e nell’ambito di interventi di prevenzione
collettiva autorizzati dalle Regioni;
• gli interventi di profilassi internazionale;
• la profilassi, la diagnosi e il trattamento delle malattie infettive;
• la distribuzione gratuita di farmaci essenziali.
È comunque assicurato all’infermo il ciclo terapeutico e riabilitativo completo riguardo alla possibile risoluzione dell’evento morboso.
Allo straniero privo di permesso di soggiorno viene rilasciato dall’ASL di appartenenza un tesserino con un codice regionale a sigla S.T.P. (straniero temporaneamente presente) che deve essere esibito per usufruire delle prestazioni sanitarie.
Questo tesserino ha validità semestrale ed è rinnovabile in caso di permanenza dello straniero sul territorio nazionale.
L’utilizzo, da parte dello straniero senza permesso di soggiorno, di tutti i servizi sanitari, non comporta nessuna segnalazione da parte degli operatori sanitari alla Polizia Giudiziaria.

Dove

Le prestazioni garantite vengono offerte presso i Centri ISI (Centri di Informazione Salute Immigrati):

  • Via San Domenico 20/C tel. 011 5663050
  • Via Tofane 71 tel. 011 70952593
  • Via Pacchiotti 4 tel. 011 4395720
  • Lungo Dora Savona 24 tel. 011 2403717

Sanità - Iscrizione al Servizio Santiario - Cittadini Italiani in soggiorno temporaneo a Torino

I cittadini italiani che soggiornano temporaneamente a Torino hanno diritto all`assistenza sanitaria purché la loro permanenza nel Comune sia per un periodo superiore ai 3 mesi (la durata dell`iscrizione è limitata ad un anno eventualmente rinnovabile se permangono le condizioni) ed appartengano ad una delle seguenti categorie:
- lavoratori distaccati dall’azienda e loro familiari;
- dipendenti pubblici e privati inviati in missione in una località diversa da quella di residenza e relativi familiari;
- insegnanti incaricati;
- lavoratori stagionali;
- militari assegnati a prendere servizio, in via temporanea, in località diversa da quella di residenza;
- religiosi sino alla professione dei voti;
- studenti, seminaristi, convittori e similari assenti dalle loro famiglie per motivi di studio;
- ricoverati in istituti di cura;
- condannati o sottoposti alla misura di prevenzione dell’obbligo di soggiorno;
- soggiornanti, per comprovati motivi di salute e certificati da un medico specialista dell’Asl, in località diversa da quella di residenza.

Come

Per usufruire dell’assistenza il cittadino deve presentare agli sportelli dell’Asl un apposito modulo insieme al tesserino sanitario dell’Asl di residenza e il certificato di cancellazione del Medico di medicina generale rilasciato dall`ASL di residenza.
Per motivi di lavoro è necessario, inoltre, il certificato rilasciato dal datore di lavoro, dal quale risulti che l’interessato è dimorante in un comune di verso da quello di residenza per un periodo superiore a tre mesi perché distaccato dall’azienda o in missione.
Per motivi di studio è necessario anche il certificato di frequenza dei corsi di studio rilasciato dall’ente o dalla scuola, con l’indicazione della durata del corso.
Per motivi di salute è necessario il certificato rilasciato dal medico specialista dell’Asl che comprovi le motivazioni del soggiorno e ne indichi il periodo.
Per i cittadini provenienti da altre Regioni l`Azienda provvederà al rilascio di un nuovo libretto con l`indicazione del nuovo codice regionale. La scelta del medico sarà a termine, da un minimo di tre mesi ad un massimo di un anno (due anni per gli ospiti delle Case di riposo), rinnovabile per un massimo di tre anni qualora ricorrano particolari condizioni.

VISITE OCCASIONALI

Per i cittadini che soggiornano temporaneamente in un’Asl diversa da quella di residenza, ad esempio per una vacanza, l’assistenza medica generica è garantita e l’onorario è a carico dell’assistito. Le tariffe, fissate da accordi nazionali sono:
Visite mediche generiche
- 15,49 euro per le visite ambulatoriali;
- 25,82 euro per le visite a domicilio
Visite mediche pediatriche
- 25, 82 euro per le visite ambulatoriali;
- 36,15 euro per le visite domiciliari

I cittadini minori di 6 anni, gli ultra sessantacinquenni il cui reddito sia inferiore a 36.151, 98 euro all’anno e i cittadini portatori di handicap, il cui grado di invalidità sia pari o superiore al 67%, possono richiedere all’Asl di appartenenza il rimborso della spesa sostenuta nella misura di:
Visite mediche generiche
- 5,16 euro per le visite ambulatoriali;
- 10,33 euro per le visite a domicilio
Visite mediche pediatriche
- 10,32 euro per le visite ambulatoriali;
- 15,49 euro per le visite domiciliari

Il cittadino non residente, inoltre, può usufruire dei servizi di guardia medica notturna, festiva, prefestiva e turistica. Anche per questo servizio le categorie sopraelencate possono richiedere all’Asl di appartenenza il rimborso della spesa.

Dove

Vedi ufficio scelta e revoca del medico



Torna indietro | Contatti e segnalazioni | | Torna all'inizio della pagina