Città di Torino

TorinoE': guida pratica al cittadino




Comune > Guide e informazioni utili > TorinoE' > Scheda informativa

Ultima modifica: 01 Gen, 2018

Servizi per minori - Affidamento familiare

Minori

L’affidamento familiare è l’accoglienza temporanea nella propria casa di un bambino o di un ragazzo. Durante l’affidamento permane il legame fra il minore e la propria famiglia.

L’affidamento è perciò un aiuto rivolto al bambino o al ragazzo, al quale viene data la possibilità di crescere in un ambiente familiare adeguato quando i suoi genitori sono in gravi difficoltà, rispettando la sua storia individuale e familiare. È quindi un aiuto a lui e alla sua famiglia per il tempo necessario per affrontare o superare, anche tramite l’aiuto dei Servizi Sociali e Sanitari, i problemi che hanno determinato il suo allontanamento.

L`affidamento familiare può essere:

  • Diurno: il bambino trascorre parte della giornata con la famiglia affidataria mentre alla sera torna a casa dei genitori. Diversamente vi sono anche affidamenti familiari diurni in cui l’affidatario si reca a casa del minore per svolgere un sostegno alla genitorialità oppure affidamenti chiamati “da famiglia a famiglia” che risponde al bisogno prevalente di un sostegno e aiuto alla famiglia nella sua interezza da parte di un’altra famiglia solidale.

  • Residenziale: quando il bambino vive stabilmente con gli affidatari pur mantenendo rapporti con la propria famiglia.

Per entrambe le tipologie l’attivazione dell’affidamento può essere consensuale o giudiziale:

  • Consensuale: si realizza con il consenso della famiglia di origine. In accordo con il Servizio sociale i genitori accettano di affidare, per il tempo necessario, il figlio ad una famiglia solidale. Il provvedimento di affido è predisposto dal Comune ed è reso esecutivo dal Giudice Tutelare che ne controlla la regolarità.

  • Giudiziale: viene disposto dal Tribunale per i Minorenni e realizzato dal Comune, di norma quando manca il consenso della famiglia di origine e vi è una situazione di grave disagio e/o di pregiudizio per il minore.

L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con l`Asl, valuta l’idoneità delle persone e delle famiglie disponibili all’affidamento e riconosce loro un rimborso spese mensile.

Come

La disponibilità all’affidamento da parte delle famiglie, coppie o singoli deve essere comunicata ai Servizi Sociali del territorio di residenza per gli affidi diurni o alla Casa dell`Affidamento per gli affidi residenziali.

Gli interessati partecipano ad incontri di gruppo per approfondire le motivazioni e definire le tipologie di progetto di affido anche in relazione all’età ed alle caratteristiche del minore.

Dove

  • Per gli affidi diurni: Servizio Sociale distrettuale competente per residenza/domicilio dei volontari

  • Per gli affidi residenziali: Casa dell`Affidamento - Via San Marino 10 - Tel. 011 011 33400
    Numero verde 800 254444

  • Sito internet: www.comune.torino.it/casaffido

Quando

  • Casa dell'Affidamento - dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle ore 17.00; venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00



Torna indietro | | Torna all'inizio della pagina