Salta ai contenuti


Città di Torino. Sito web della Divisione Servizi Educativi


Protocollo


In questa pagina



Menù di navigazione generale

Città di Torino > Formazione e Scuola >

Protocollo con le Istituzioni scolastiche

Nell'ambito di quanto previsto dall'Art. 13 della legge 104/92 in materia di integrazione scolastica di minori con disabilità, la Divisione Servizi Educativi ha ritenuto opportuno procedere alla regolamentazione dell'offerta dei servizi comunali per i disabili gravi alle scuole della città, ricollocandoli all'interno di una più ampia intesa tra Scuola, Comuni e Servizi Specialistici, che regoli il ruolo e il coordinamento tra i diversi enti coinvolti.
Il Protocollo d'intesa che è stato firmato dalla Divisione e dalle singole Istituzioni scolastiche è la condizione per accedere alle risorse messe a disposizione dal Comune, nell'ambito dei compiti attribuitigli per legge, tenuto conto delle risorse disponibili; in tal senso gli interventi di natura educativa-specialistica attuati direttamente nelle scuole sono costituiti da: contributo economico su progetto per l'assistenza educativa, consulenza sull'autismo, e artiterapie


Assistenza Educativa
La Divisione eroga alle scuole, nei limiti delle risorse disponibili e dei criteri stabiliti sulla base della normativa vigente, i contributi per l'assistenza educativa a seguito di presentazione di un progetto mirato sui singoli allievi per cui si intende richiedere il contributo. I fondi dell'assistenza educativa possono essere utilizzati per retribuire personale interno alla scuola o esterno (educatori ecc....) e dovranno essere rendicontati al Settore al termine dell'anno scolastico. Chiudi

Consulenza Autismo
viene effettuata da personale insegnante esperto sui temi dei DPS. (Disturbi Pervasivi sullo sviluppo) Si concretizza in un percorso di affiancamento e di accompagnamento agli insegnanti delle classi ove è in ingresso un bambino con DPS. Attraverso un momento di conoscenza ed osservazione vengono valutate tutte le strategie utili ad un buon inserimento e alla organizzazione degli spazi e delle modalità di lavoro più utili per gli apprendimenti scolastici. La consulenza, svolta da personale insegnante è molto importante in quanto l'insegnante è una figura che già opera all' " interno " del mondo della scuola e ha conoscenza diretta e approfondita circa le sue logiche e i suoi obiettivi. La consulenza non si configura comunque come presa in carico permanente del caso, ma come momento di supporto affinché gli insegnanti referenti ( di sostegno e di classe ) possano poi autonomamente lavorare al meglio con il bambino. L'attività prevede un numero di ore, da definirsi a seconda dei casi indicativamente di 10 ore complessive. Chiudi

Artiterapie
gli interventi si articolano in musicoterapia, danzaterapia, arteterapia e teatroterapia. Un gruppo di esperti con diploma specifico opera, in tal senso, per un'attività iniziale di sensibilizzazione per gli insegnanti coinvolti e per l'assistenza educativa diretta. Le scuole che intendono richiedere l'attività devono compilare l'apposito allegato alla circolare che annualmente viene inviata indicativamente nel mese di marzo. Chiudi


Torna indietro | Stampa questa pagina | Condizioni d'uso, privacy e cookie

Pagine a cura della redazione Web della divisione servizi educativi