Logo Città di Torino
Città di Torino
Città di Torino


Città di Torino Formazione e scuola

Servizi per adolescenti

Tirocini formativi per giovani stranieri

Il Servizio Orientamento e Formazione accoglie giovani stranieri maggiorenni ancora inseriti in percorsi di formazione. Offre loro l’opportunità di svolgere periodi di stage presso aziende del territorio torinese, grazie all’associazione XARXA, cui la Città di Torino aderisce dal 2000.
XARXA è nata da una proposta della città di Barcellona per favorire gli scambi internazionali dei giovani in formazione.
E’ una rete di 22 città europee avente per obiettivo prioritario la collaborazione tra i centri di formazione professionale e le aziende, con il supporto delle amministrazioni locali. L’intento è migliorare la qualità della formazione professionale attraverso lo sviluppo di strategie e nuove metodologie atte a favorire l'alternanza scuola/azienda, tenendo presenti le nuove necessità di occupazione e qualificazione.
Attività
Promuovere la cooperazione tra i centri di formazione e le aziende nei settori professionali di sviluppo di ciascuna città.
Rendere possibile la mobilità attraverso stage formativi in aziende
Stimolare l'apprendimento delle lingue, attraverso l'acquisizione di competenze linguistiche specialistiche nei diversi settori professionali.
Favorire l'ingresso nel mondo del lavoro dei giovani attraverso la mobilità, grazie al carattere transnazionale dei progetti tra le città dell'Associazione.
Elaborare progetti per la transazione scuola-lavoro e per la lotta contro la disoccupazione. Promuovere e organizzare la mobilità dei formatori per migliorare la loro esperienza e consentire la riqualificazione professionale.
Promuovere la diffusione delle buone pratiche tra le città associate a Xarxa.
Xarxa ha favorito la nascita di un partenariato ampio che si confronta sui temi della formazione per la costruzione di progetti rivolti ai giovani a bassa scolarità, marginali, migranti ecc.
Un'attenzione particolare è stata rivolta ai programmi SOCRATES, LEONARDO DA VINCI COMENIUS che sostengono le iniziative transnazionali di istruzione e formazione, cui la Città partecipa in partenariato con le Agenzie di formazione e con le scuole che redigono i progetti.
Nell'ambito del Programma EQUAL: sono state approvate tre proposte progettuali, avviate nel 2002 e poi nel 2004 in collaborazione con le Divisioni Lavoro , Servizi sociali, Gioventù e Periferie e con il partenariato offerto da tutte le maggiori associazioni delle imprese private e cooperative, dall'AFPA (associazione Enti di formazione), dalle Organizzazioni sindacali. CGIL-CISL-UIL, dalle Organizzazioni aderenti al Terzo settore.
Torino ha dato la disponibilità nell'ambito della Rete AICE delle Città Educative a coordinare gli interventi contro la dispersione scolastica e il settore ha svolto un lavoro di scambio di esperienze con le altre città dell'Unione Europea coinvolte nello stesso programma di lavoro, proposto durante il meeting internazionale dell'Aprile 2003, che permetteva di fare convergere le iniziative di ciascuna città in un progetto comune. Il servizio collabora anche con il gruppo di città che ha come oggetto la transizione scuola - lavoro.
Sono stati presentati diversi progetti di scambio di buone prassi sui temi dell'educazione e inclusione sociale tramite le reti transnazionali: AICE, XARXA, DIECEC ed EUROCITIES.
Sono stati realizzati inoltre 2 progetti finanziati dal Servizio Civile Nazionale che prevedevano la permanenza all'estero di 10 volontari presso alcune città appartenenti alle Reti citate, per lo scambio di informazioni e buone prassi con verifica in loco della possibilità di ulteriori collaborazioni tra Torino e le Città europee più attive.


Informazioni