Parte da Milano la campagna “Non scuoterlo!” di Terre de Hommes, per mettere in guardia i genitori contro la “Shaken baby syndromee le conseguenze, in alcuni casi anche mortali, che possono derivare da uno scuotimento violento del bambino.

Secondo le stime, ogni anno negli Usa 30 neonati su 100mila riportano dei danni più o meno gravi dopo che i genitori, sfiniti e frustrati dai loro pianti, li scuotono per farli smettere. Un fenomeno difficile da monitorare, ma sul quale Terre de Hommes vuole sensibilizzare le famiglie attraverso la campagna, alla quale collaborano diversi ospedali sparsi in tutta Italia e che è patrocinata dal Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza.

Al centro dell’iniziativa, uno spot interpretato, a titolo gratuito, dall’attore Alessandro Preziosi.

Le strutture coinvolte nell’iniziativa sono la clinica Mangiagalli e l’ospedale pediatrico Buzzi di Milano, la Città della Salute e della scienza di Torino, l’ospedale di Padova, il Meyer di Firenze e l’ospedale Giovanni XXIII di Bari.

Fonte: video.repubblica.it