“Il caso dei due ragazzi discriminati a cui è stato negato l’appartamento in affitto – sottolinea Marco Giusta, assessore comunale alle Pari Opportunità – evidenzia ahimè, ancora una volta, il persistere di pregiudizi e di omofobia a Torino. I mediatori immobiliari hanno spiegato ai giovani che i proprietari avrebbero preferito dare in locazione l’alloggio a una famiglia”.

“L’Amministrazione Comunale – prosegue Marco Giusta – riconosce nella coppia di Simone e Michele una famiglia con lo stesso valore e la stessa importanza di tutte le altre così come già evidenziato nel momento in cui la Città ha modificato la delega da famiglia a famiglie. Come già ho avuto modo di dire a Simone, che ho sentito per comunicargli la mia solidarietà, per noi tutte le famiglie godono degli stessi diritti e qualunque forma di discriminazione esse possano soffrire troveranno alleata, e pronta a schierarsi in loro difesa, l’Amministrazione Civica”.

La vicenda

Fonte: torinoclick.it