In Italia, l’omesso pagamento del mantenimento per i figli è reato penale solo se i genitori si sono sposati. Lo ha precisato la Corte di Cassazione, annullando la condanna emessa, sia in primo grado che in appello, nei confronti di un padre per non aver versato all’ex convivente l’assegno fissato dal Tribunale dei Minorenni, oltre alla metà delle spese mediche e straordinarie sostenute dalla donna per il loro bambino.

I Supremi Giudici, accogliendo il ricorso dell’uomo, hanno fatto presente che la nostra legislazione punisce la violazione degli obblighi di natura economica soltanto in caso “di scioglimento, di cessazione degli effetti civili o di nullità del matrimonio”.

Tale norma, quindi, non vale per le coppie di fatto, visto che non si applica “ai procedimenti relativi ai figli di genitori non coniugati”.

La sentenza

Fonte: west-info.eu