In Italia, il padre disoccupato che non dà il mantenimento ai figli commette reato, anche se al posto dei soldi le fa dei regali. disoccupatoLo ha stabilito la sentenza di Cassazione nel confermare la sentenza di condanna della Corte di Appello di Trento, che aveva giudicato l’imputato colpevole per aver fatto mancare i mezzi di sussistenza alla minore, non corrispondendole l’assegno mensile stabilito in sede di separazione dalla madre.

Due le motivazioni alla base della decisione: in primo luogo, lo stato di disoccupazione dell’uomo non vale ad integrare prova sufficiente della sua assoluta impossibilità di adempiere all’onere; secondo, la condotta dell’obbligato è contraria alla legge perché si è limitato “ad effettuare versamenti occasionali, ovvero ha sostituito arbitrariamente la somma di denaro stabilita dal giudice civile con “regalie” di beni voluttuari e comunque inidonei ad assicurare il quotidiano soddisfacimento delle esigenze primarie” della bambina.

Fonte: west-info.eu