L’infertilità è considerata l’evento più grave della vita dal 50% delle donne e dal 15% degli uomini. Scoprire di non poter avere figli, infatti, ha un enorme impatto emotivo sul vissuto delle persone, accompagnato da un profondo senso di colpevolezza e negazione.

Particolarmente vulnerabile è il gentil sesso, che presenta un quadro psicologico sovrapponibile a quello delle pazienti affette da patologie come il cancro. A tutti coloro i quali viene negato il desiderio di paternità/maternità, è dedicato il nuovo progetto di storytelling “Parole fertili”.

Uno spazio online in cui raccontarsi senza filtri, aperto a tutte le storie, anche le più difficili, e a quelle di chi, senza un bebè, cerca altre modalità di reinventarsi fertile.

Fonte: west-info.eu/it