Questa disciplina paralimpica è stata introdotta per la prima volta nei Giochi di Barcellona del 1992. A partire dal suo esordio, avvenuto negli anni ’70 negli Stati Uniti, il tennis in carrozzina ha incontrato un grande interesse e sviluppo e, ad oggi, è tra le discipline maggiormente praticate.

Le regole sono pressoché analoghe a quelle del tennis tradizionale, unica grande differenza è che il giocatore in carrozzina ha la possibilità di colpire la palla anche dopo il secondo rimbalzo.

Come nel tennis per normodotati anche agli atleti con disabilità sono richieste preparazione atletica, abilità e strategia.

La carrozzina è particolare, molto più leggera e personalizzata, deve essere stabile sul terreno, specialmente nella rotazione sia interna che esterna, che deve avere per un movimento continuo e fluido. Le carrozzine sono molto simili a quelle che si usano nel basket in carrozzina: una partita di tennis a livello agonistico può durare, da un ora a cinque ore, pertanto “il mezzo” può avere una forte incidenza.

Possono praticare questo sport coloro che hanno una disabilità agli arti inferiori (paraplegici o amputati) senza differenziazioni di livello di handicap. Si gioca praticamente tutti contro tutti, tranne la categoria dei Quod (dalla definizione anglosassone quadriplegic), riservata agli atleti con problemi agli arti inferiori e superiori.

Come nel tennis tradizionale la partita è giocata tra 2 (singoli) o 4 atleti (doppi).

L’International Tennis Federation (ITF) è l’organismo che governa il tennis in carrozzina attraverso l’ International Wheelchair Tennis Association (IWTA), che include tutte le nazioni che praticano lo sport.

Regolamento tecnico

 

Tennis in Piemonte

Sito dell’associazione Sportdipiù

Associazione Sportiva Dilettantistica Sport Happenings

Associazione Sfide – Torino

Sito dell’associazione Passo di Cuneo

Sito dell’associazione sportiva dilettantistica SportABILI Alba onlus

Sito dell’Associazione Sportiva Handicappati Dilettantistica (ASHD) – Novara

 

Link utili

Federazione Italiana Tennis Carrozzina