Il calcio è senza dubbio lo sport più popolare e seguito nel nostro paese e per quanto riguarda la pratica da parte dai disabili, esso è giocato soprattutto da persone cieche e ipovedenti e da persone con handicap intellettivo.

È stato introdotto nel programma dei Giochi Paralimpici di Atene 2004. Il Calcio a 5 è analogo al calcetto per normodotati, ma è riservato a persone non vedenti (B1) o con diverso grado di disabilità visiva (B2-3). Solo un giocatore, il portiere, può essere vedente o ipo-vedente (B2-3) e grazie a ciò svolge un ruolo di regia.

Nella versione B1 (persone non vedenti) in ogni partita si affrontano due squadre composte da quattro atleti ciechi completi ed uno ipovedente (o anche normodotato) come portiere; l’incontro dura 50 minuti con due tempi da 25 e un intervallo di 10 minuti. Si utilizza una palla sonora e, escluso il massimo difensore, gli altri giocatori indossano comunque speciali occhiali oscurati, per azzerare le eventuali residue capacità visive. Nella versione per ipovedenti (B2-3) invece si gioca a volto scoperto utilizzando il proprio residuo visivo ed il pallone non ha alcun riferimento sonoro ma è di colore acceso: il tutto risulta molto simile ad una normalissima partita di calcio a 5.

In Italia, per gli sport dedicati alle persone con disabilità visiva, si fa riferimento alla FISPIC (Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi) che organizza ogni anno i campionati italiani. Il regolamento di gioco prende spunto da quello internazionale redatto dall’IBSA (International Blind Sports Federation) che organizza varie competizioni come i campionati mondiali e quelli europei.

Regolamento tecnico B1
Regolamento tecnico B2-3

 

Calcio a 5 in Piemonte

Sito dell’associazione sportiva dilettantistica Cit Turin LDE

Sito della squadra di calcio a 5 per Ipovedenti ContrastoElevato

Sito dell’associazione Passo di Cuneo

Sito dell’Associazione Sportiva Handicappati Dilettantistica (ASHD) – Novara

 

Link utili

Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi

Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale (FISDIR) – Piemonte e Valle d’Aosta