Il presidente del Comitato italiano paralimpico: “Orgoglioso, la salute deve essere sempre la priorità”. L’auspicio è che “i Giochi possano rappresentare un segnale di rinascita, una luce in fondo al tunnel”

ROMA – “Orgoglioso di essere parte di un movimento che va oltre gli interessi materiali. La salute deve sempre essere la priorità. Il rinvio di Tokyo 2020 è anche un segno di rispetto per le famiglie colpite dal Covid-19. Spero che i Giochi saranno un’occasione di speranza e rinascita”. Così su Twitter il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

“La decisione di rinviare di un anno le Olimpiadi e le Paralimpiadi è la scelta migliore- ha poi aggiunto Pancalli in una nota- nel totale rispetto di coloro che stanno piangendo i propri cari e a tutela dell’interesse supremo, ossia la salute degli atleti, dei tecnici, delle delegazioni che prenderanno parte ai Giochi nonché dei volontari e di tutti coloro che sono impegnati nell’organizzazione dell’evento. Anche questa volta il mondo dello sport ha saputo rispondere alle difficoltà con saggezza. Ora dobbiamo subito rimetterci in cammino”.

Per Pancalli “da oggi gli atleti hanno di nuovo tempi certi per programmare al meglio la propria preparazione. Il nostro auspicio è che i Giochi possano rappresentare un segnale di rinascita, una luce in fondo al tunnel”. (DIRE)

Fonte: RedattoreSociale
(c.a.)