Cambia la disciplina ma non cambia il risultato: Bertagnolli/Ravelli vincono anche in SuperG. Tracciato reso insidioso dalla presenza di alcune placche gelate, che hanno reso la vita difficile sia alle guide che agli atleti.

Nel secondo superG, nella bufera di neve russa, la spunta Frantzev, atleta di casa, superando Giacomo Bertagnolli e Andrea Ravelli di soli 9 centesimi di secondo. Al terzo posto lo slovacco Haraus. Si concludono così le prove di velocità a SaKhalin. Ora spazio alle prove tecniche con 2 Giganti, 2 Slalom e il parallelo di chiusura.
Nel bob paralimpico ottimo quarto posto nella prima delle 2 gare di Coppa del Mondo  nel budello di Park City a un solo centesimo di secondo dal podio.
Dopo tre giorni di discese di training dove non si erano visti acuti, Fabrizio ha preso le misure della pista dello Utah Olympic Park, sede dei Giochi olimpici invernali del 2002, e ha sfoderato due ottime discese. Secondo dopo la prima manche, ha lasciato sul ghiaccio quei pochi centimetri che lo hanno separato dalla terza posizione nella seconda manche. Sicuramente una bella iniezione di fiducia per la gara di oggi e per i Campionati Mondiali di Marzo che si disputeranno in Norvegia. Il giovane Flavio Menardi si piazza tredicesimo trovando buone sensazioni soprattutto nella seconda discesa dove perde solo 8 decimi dal vincitore, il canadese Bissonette.
L’atleta toscano, tesserato per il Bob Club Cortina è quinto nella seconda gara di Park City di Coppa del Mondo di Parabob. Una stagione molto positiva quella di Fabrizio che lo ha visto sempre nelle zone alte della classifica tanto ad averlo portato a chiudere al quinto posto generale il Ranking di Coppa del Mondo IBSF. Ultimo appuntamento della stagione i Campionati Mondiali a Lillehammer dal 20 al 25 Marzo.
(c.a.)