GROTTAGLIE – Durante il convegno “Disabilità e Sport“, tenutosi a Grottaglie, l’Assessore regionale allo Sviluppo Economico Mino Borraccino ha sottolineato il riguardo del Governo regionale per le attività sportive nella provincia di Taranto.

Così si parte con Grottaglie come Città europea dello Sport per il 2020, grazie anche al gioco di squadra col Comune. Inoltre, l’aiuto della Regione Puglia è attivo e concreto, tramite uno stazionamento di fondi.

Di notevole impatto è stata l’attenzione dell’Amministrazione comunale per la promozione e diffusione delle discipline sportive. Infatti, l’allenamento può migliorare l’inclusione sociale ed essere di esempio anche per chi vive condizioni di emarginazione.

L’idea di attività sportive per tutti rientra nelle idee dell’Assessore regione allo Sport Piemontese, che intende creare palestre per Attività Fisica Adattata, “palestre della salute”, indirizzate ad attività praticabili da persone limitate, a livello motorio e mentale.

Lo scopo è quello di avviare una rete di palestre e centri sportivi ideale per chiunque.

Una svolta importante è stata l’apertura del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche dello Sport per il Turismo di Taranto. Tale formazione darà continuità ad ogni tipo di sport e ai corretti stili di vita.

Importanti saranno i Giochi Mediterraneo 2026, che beneficeranno il rilancio e lo sviluppo della città. Infatti, anche in questo evento Grottaglie sarà protagonista.

Fonte: puglia.it

(c.a.)