Valorizzare e promuovere la pratica delle attività motorie di alunni e studenti disabili nelle scuole, sostenendo percorsi che favoriscono la piena inclusione e l’ampliamento delle opportunità di apprendimento da parte di tutti gli studenti. Questo è uno degli obiettivi principali del Comitato Paralimpico, da realizzarsi principalmente attraverso il convenzionamento con gli istituti scolastici e la successiva realizzazione di progetti di promozione e avviamento alle discipline sportive per ragazzi e giovani con disabilità. Per questo il CIP dà il via in tutta Italia a una campagna che mira a coinvolgere in modo attivo più scuole possibili su tutto il territorio nazionale.

COME FUNZIONA?

La collaborazione fra CIP e istituto scolastico si fonda su un accordo quadro della durata annuale o pluriennale. Le due parti si impegnano così a elaborare e modulare iniziative annuali specifiche per la scuola e il suo territorio. Al momento della presentazione del progetto è necessario che per l’anno scolastico di riferimento sia attivo nell’istituto, un centro sportivo scolastico e che tra gli alunni iscritti siano presenti ragazzi con disabilità non ancora tesserati per la pratica di attività competitivo-agonistica presso altri enti riconosciuti dal CIP.

L’istituto può presentare la richiesta di convenzionamento al CIP attraverso il Comitato Regionale di riferimento. Il modulo di richiesta va compilato e accompagnato da una proposta di progetto da sviluppare nel corso dell’anno scolastico. Il Comitato Regionale, dopo aver valutato la regolarità della documentazione, esprimerà il proprio giudizio e in seguito inoltrerà il tutto al CIP Nazionale.

Deliberato il convenzionamento, sarà cura del Comitato Regionale provvedere alla realizzazione del singolo progetto in accordo con la scuola.

Regolamento convenzionamento per le scuole: http://www.comitatoparalimpico.it/images/Regolamento_Convenzionamento_Istituti_Scolastici.pdf

Modulo convenzionamento per le scuole

Fonte: comitatoparalimpico

(l.v. / c.a.)