E’ il torneo internazionale Città di Firenze Wheelchair Tennis, il tennis in carrozzina, che si terrà da giovedì 18 a domenica 21 luglio al Circolo del Tennis Firenze, in viale del Visarno, alle Cascine

FIRENZE – 40 tennisti in carrozzina provenienti da Italia, Malesia, Australia, Colombia, Francia, Austria, Spagna, Inghilterra, Turchia, Cina. Sarà presente il campione italiano di singolare e doppio in carica, Luca Arca. E’ il torneo internazionale Città di Firenze Wheelchair Tennis, il tennis in carrozzina, che si terrà da giovedì 18 a domenica 21 luglio al Circolo del Tennis Firenze, in viale del Visarno, alle Cascine.

“Sono particolarmente contenta di annunciare questo evento, che si ripete da sette anni e mette insieme tutte le competenze dei miei assessorati: sport, sanità e politiche sociali”. Così l’assessore regionale toscano al diritto alla salute, welfare e sport Stefania Saccardi ha presentato stamani, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta in Palazzo Strozzi Sacrati, sede della giunta regionale, la settima edizione del Torneo

“Per le politiche che facciamo come Regione Toscana – ha proseguito l’assessore – lo sport è fondamentale per la disabilità: contribuisce a migliorare le condizioni di salute e porta a risultati agonistici di primo livello. Grazie anche alla collaborazione con il Cip, il Comitato italiano paralimpico, gran parte delle nostre strutture sportive sono accessibioli ai disabili. Un grazie all’Unità spinale, che si impegna per dare alle persone con disabilità opportunità di vita normali. E grazie al Circolo del Tennis, per la grande attenzione a questi aspetti”.

La volontà di organizzare il torneo internazionale di tennis in carrozzina è nata dalla sinergia creata tra il Gruppo Sportivo Unità Spinale Firenze onlus, a Careggi, e il Circolo del Tennis Firenze nel 2011; dopo due edizioni nazionali, nel 2013 il torneo è stato realizzato per la prima volta a livello internazionale, e questa è la settima edizione. La manifestazione è uno degli eventi più importanti che sul territorio fiorentino coniuga disabilità e sport.

Fonte: redattoresociale.it

(c.v. / c.a. )