Gli specialisti del Cross Country si sono dati appuntamento a Barga per contendersi il campionato regionale di MTB in occasione del 1.o Trofeo Città di Barga, assegnato a livello organizzativo all’SC Garfagnana MTB del Presidente Francesco Semplici con sede a Fornaci di Barga. Nonostante il primo grande caldo della stagione gli atleti non hanno mollato un attimo, fornendosi di due-tre borracce d’acqua ma correndo con la testa, i più esperti evitando sforzi inutili e fuori sella nell’affrontare le asperità con salite piuttosto dure con rapporti agili. Dopo la partenza sull’asfalto i gruppi delle varie categorie si immettevano sul Parco Kennedy per affrontare le difficoltà degli ostacoli e dei percorsi su strade sterrate poco sconnesse, dipanandosi verso sentieri assai irregolari. Oltre centoventi i partenti per contendersi le maglie in tutte le categorie FCI nella disciplina olimpica del cross country, allargate in questa edizione anche alle categorie disabili intellettuali ID dove l’SC Garfagnana è una delle poche squadre che annoverano tesserati. Per i disabili la velocità e l’emozione delle corse sono esperienze piuttosto recenti. La F.C.I. ha inserito ufficilmente la categoria ID per la diffusa consapevolezza dei diritti alla gara con categorie ufficiali anche per loro.I numerosi appassionati accorsi per assistere allo spettacolo si sono concentrati maggiormente nelle zone dei salti,che poi sono quelle preferite dagli specialisti che solitamente lo fanno in inverno con il fango che è poi l’essenza della disciplina. I numerosi barghigiani aspettavano con ansia la partenza dei Master per la presenza di Mirco Balducci,nato 40 anni fa a Tiglio di Barga e poi,una volta sposato,da dieci anni si è trasferito a Grosseto. Una attesa premiata, perchè il loro beniamino ha vinto nella categoria, giungendo nella sua batteria secondo assoluto, ma a precederlo in volata è stato Alessio Trabalza della Vakerleike che però omologava il suo risultato per la classifica Under 23.

«Per poco non conquistavo il primo posto assoluto-dice Balducci – D’altronde fra me e il vincitore ci sono 19 anni di differenza e questo alla lunga si fa sentire. Sono soddisfatto di questa vittoria, dopo aver vinto 6 gare assolute in stagione. Un successo ottenuto con le gambe, ma anche con il cuore ed alla quale ci tenevo tantissimo. L’incitamento della mia gente mi scorreva nelle vene. È bello vincere il titolo nella città dove sono nato e dedico a tutti i miei tifosi questa gioia. Il caldo ha aumentato la nostra fatica ed anche se generalmente i percorsi sono su sentieri scivolosi. In questo caso ho ingollato polvere ed avevo la maglietta appiccicata addosso dal sudore. Tutti i partenti hanno apprezzato il percorso, molto tecnico con salite corte ma impegnative ripetute nei 7 giri in programma.Faccio i complimenti agli organizzatori». Balducci è un pò il simbolo della mountain bike avendo vinto in carriera 20 titoli italiani e 4 mondiali,l’ultimo in Sudafrica nel 2012. «Ora mi preparo per Pila, frazione del comune di Gressan in Valle d’Aosta dove a Luglio dovrò difendere il tricolore nei Master 3». Il circuito di Barga misurava Km.3,500 da ripetersi più o meno volte a seconda delle categorie. Il lavoro organizzativo ha visto impegnati gli addetti dell’SC Garfagnana. Dice il ds Valter Giammattei: «Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti con la nostra squadra e orgogliosi di aver ricevuto l’incarico organizzativo di un evento di così grande interesse». A consegnare le maglie sono stati designati il presidente del comitato provinciale F.C.I. Gianfranco Battaglia, Il consigliere delegato allo sport Pietro Onesti e per la premiazione ai disabili il vice presidente della commissione Pari Opportunità di Barga, Senia Ercolini.

ESORDIENTI 1: 1.o Daniele Marinari (Elba Bike-Scott), 2.o Nico Biagi (G.S.Borgonuovo).

ESORDIENTI 2: 1.o Tommaso Ferri (G.S.Olimpia Valdarnese), 2.o Gabriele Leonardi (GS Borgonuovo).

ED 1 DONNE: 1.a Letizia Barra(Elba Bike-Scott).

ED 2 DONNE: 1.a Margherita Beatrice Oggero (Elba Bike-Scott).

ALLIEVI 1: 1.o Giorgio Coli(Elba Bike-Scott).

ALLIEVI 2: 1.o Filippo Cecchi (Ciclistica S.Miniato-S.Croce).

JUNIOR: 1.o Pietro Scacciaferro (Xco Project).

ELITE: 1.o Flaviano Mogavero(Vallerbike).

UNDER 23: 1.o Alessio Trabalza (Vallerbike).

DE DONNE: 1.a Nina Giulino (Team Lombardo Bike).

DJ DONNE: 1.a Martina Paladini (A.S.D.Giovo Team Torpado).

ELITE MASTER: 1.o Leonardo Chieruzzi (G.S. Avis Amelia)

M1: 1.o Federico De Simone(Asd. Tondi Sport).

Fonte: iltirreno.gelocal.it

(s.c./m.l.)